Il “menateli” di Emilio Fede dice tutto

venerdì, 26 novembre 2010

Quando Emilio Fede -con il volto ancora tumefatto per il cazzotto rimediato da un suo simile, patetico ricco vecchio avventuriero donnaiolo come lui- trasferisce il suo malessere sugli studenti in lotta e auspica che vengano “menati”, ecco, sintetizza come meglio non si potrebbe lo stato psicologico degradato di questa destra. Aggrappata al potere pur consapevole della propria inadeguatezza. Incompetente e miracolata, come la Gelmini che non confronter√† mai il suo libretto universitario con quello di Bersani. Volgare come le notti brave in compagnia del compare-premier per cui Fede oggi √® indagato. Patetico come un “menato” che usa il telegiornale per raccomandare “menateli”.

I commenti sono chiusi.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.