Buona l’idea di Ichino, primarie a turno unico con il “second best”

mercoledì, 10 ottobre 2012

Aderisco volentieri alla proposta lanciata da Pietro Ichino: concentrare in un turno unico le primarie del centrosinistra, col meccanismo del cosiddetto “second best”. Gli elettori sono cioè chiamati a scrivere sulla scheda qual è il loro candidato alla presidenza del Consiglio preferito, ma non solo: in un altro spazio apposito devono indicare qual è, in subordine, la loro seconda scelta. Questo meccanismo di voto, già applicato dai laburisti inglesi, non ha solo il vantaggio di eliminare il fastidio e la spesa di un secondo turno, col corollario di polemiche che sta già suscitando. Ma favorisce inoltre il dialogo fra competitori, interessati a conquistare la seconda scelta fra i sostenitori dell’avversario.

I commenti sono chiusi.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.