Da dove viene il nuovo motto di Grillo?

mercoledì, 23 ottobre 2013

Da un po’ di tempo Beppe Grillo conclude i suoi post con uno slogan, “In alto i cuori”. La convocazione del V3day si è conclusa così, così come il post nel quale era annunciata la partecipazione del M5S alle europee, oppure la richiesta diretta a Napolitano di sciogliere il Parlamento ed indire nuove elezioni. Oggi 23 ottobre 2010 Massimo Bordin nota su “Il Foglio” come questa tecnica sia piuttosto consueta nella retorica politica, e non solo. Lo slogan “In alto i cuori” ha però interrogato la memoria di Bordin, che ne ha svelato la provenienza. “ Per questo quando ho visto che i suoi proclami si concludono da un po’ con il motto “In alto i cuori” non ho pensato alla messa ma a qualcosa di politico che però non mi veniva in mente, c’era solo un vago ricordo di risse universitarie. Così ho controllato. E’ il titolo italiano dell’inno delle Camicie Brune. “In alto i cuori, in alto i gagliardetti/ serriamo i ranghi è l’ora di marciar” eccetera. Mi sono informato meglio e ho trovato conferma che l’inno era in voga in anni passati. Chi l’avrà suggerito al “dottor Gribbels”? In ogni caso ho capito perché dice che se non ci fosse stato il M5s ci sarebbe stata Alba dorata. Si vede che qualcuno aveva già avuto la stessa idea”. L’espressione “In alto i cuori” non è comunque associabile solo al nazismo, visto che appartiene anche alla Chiesa cattolica, ovvero “Sursum corda”, come ricordato dallo stesso Bordin. Difficile capire la provenienza specifica dell’espressione utilizzata da Grillo, visto che le due possibili fonti sono così diverse ed antitetiche.

“In alto i cuori” è la versione italiana della ben più nota, e controversa, “Das Horst-Wessel-Lied”, che è più conosciuta con il titolo “In alto la bandiera”. Questa canzone, composta dal militante delle SA naziste Horst Wessel divenne l’inno ufficiale del partito nazionalsocialista di Hitler dopo che l’autore fu assassinato dai comunisti. Con l’avvento della dittatura nazista “In alto la bandiera” divenne una sorta di secondo inno ufficioso della Germania, accanto alla “Das Lied der Deutschen” che ancora oggi, senza le strofe nazionaliste censurate, è l’inno nazionale tedesco. Le SA, conosciute come le camicie brune, erano un gruppo paramilitare del partito nazista, la cui importanza causò uno scontro durissimo tra il loro leader Ernst Röhm ed Adolf Hitler, che ordinò alle SS di trucidare i vertici dell’organizzazione nella “Notte dei lunghi coltelli”. L’inno della SA fu però mantenuto dal nazismo al potere, visto che era già stato adottato dal partito prima del crollo della Repubblica di Weimar. “In alto i cuori” ne è una trasposizione italiana, che come ricorda Bordin, era piuttosto diffusa nei gruppi di estrema destra qualche decennio fa. In Germania l’esecuzione di “In alto la bandiera” è vietata dal codice penale.

225 Commenti

  1. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:13 pm

    Grillo veramente sa cosa richiama la frase?

    Il ragionierino si sta mettendo in un sac de cool

    Prima o poi lo linciano

    • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:28 pm

      scimunid

      • Ciro57 · giovedì, 24 ottobre 2013, 8:12 am

        ‘o sang ‘e chi ta stramuert e chill’ bucchin’ ‘e mammet’

  2. Alberto · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:11 pm

    Mamma mia, giornalismo di alta scuola.
    Cosa non si fa pur di fare dietrologia sugli avversari politici. E’ proprio vero che se il dito indica la luna lo stolto guarda il dito. C’è chi guarda lo “slogan” finale invece….

    • Ivan il terribile · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:04 pm

      mollica sempre sul pezzo! un articolo di pura attualità, legato al particolare momento di crisi che stiamo vivendo! è proprio un venduto…non c’è altra spiegazione

  3. bonnot5 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:05 pm

    dario · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am a…. perchè d’alema ha una barca ?

    Si potrebbe cominciare col porsi le domande corrette: se la la barca di D’Alema è quella che si vide al tempo della polemica non vedo cosa vi sarebbe di scandaloso in un membro delle élite appassionato di vela che si trastulla occasionalmente… peggio Fassino sul barcone questa estate: molto peggio perché indica una familiarità e la mancanza di senso dell’opportunità riguardo i palesi conflitti d’interesse (o convergenza, piuttosto).

    Riguardo D’Alema dovresti chiederti “perché ha continuato a spacciarsi per sinistra”, “perché la guerra in Kosovo”, “perché i cc quarta forza armata”, “perché bicamerale” etc etc etc
    Invece ti viene in mente una barchetta che con quello che ha preso di stipendio in una vita da deputato può tranquillamente pemettersi.

    • Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:13 pm

      Ma è una barca o una banca?
      o banca con barca?

      • Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:14 pm

        inutile tentare di cambiare argomento

        Grillo=lota

      • bonnot5 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 12:19 pm

        Cara, tu sempre in ginocchio devi stare… l’altezza ti dà facilmente il giramento di testa.

      • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:29 pm

        ciro = chiavica

  4. Peru · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:56 am

    Se fosse valido il principio Berlusconiano per cui “La legge Severino non può essere applicata retroattivamente” ,
    Berlusconi dovrebbe andare in galera lo stesso,
    perché le sue leggi “Anti-penalizzazione falso in bilancio” ,
    “Limitazione dei tempi di prescrizione per i reati dei criminali” ,
    ecc…ecc…,

    gli sarebbero state erroneamente

    applicate retroattivamente!!!!!

    • Hely · mercoledì, 23 ottobre 2013, 8:55 pm

      Innanzitutto la norma penale è irretroattiva quando sfavorevole al reo e la legge Severino non è una norma penale bensì un semplice elenco delle caratteristiche per essere candidabili,seconda cosa quanto alle norme ad personam sulla depenalizzazione del falso in bilancio,quelle purtroppo erano applicabilissime perché le norme penali diventano retroattive se favorevoli al reo,attenti quando si parla di queste cose,bisognerebbe conoscerle.

  5. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:53 am

    E’ talmente “ducesco” che non ha voluto andare lui in Parlamento

    E’ un assassino, non è che non voleva NON POTEVA

    e ora fa il padrino con i pizzini da un blog in perdita

    • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:30 pm

      munnezz

  6. anfri · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:53 am

    piuttosto che fare l’esegesi degli slogan di grillo sarebbe utile che lei si concentrasse sulle battaglie parlamentari e extra parlamentari del m5s. le condivide oppure no? e perchè?

    • pinoilvicino · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:41 pm

      Le battaglie parlamentari come quelle di Sibilia che si copre pubblicamente di ridicolo (tra gli applausi dei suoi sodali) per la mostruosa ignoranza istituzionale dimostrata, o quelle extraparlamentari della non partecipazione a qualunque manifestazione non benedetta dal duce supremo, anche su temi comuni?
      No, perché non c’è che l’imbarazzo della scelta…

  7. Benny Pushingclay · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am

    ma Grillo veramente sa cosa richiama la frase?

  8. dario · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am

    chissà come mai mi viene sempre in mente sandro pertini, quando un governo non rappresenta il suo popolo va cacciato…. pertini lo diceva….. VA CACCIATO….. solo grillo pare offrirsi come organismo a questo scopo…. voi vedete alternative al morire di fame tra 30 anni ??? qui in italia nessuno paga per gli errori che fa e in parlamento non fanno un emerito nulla, chi semina vento raccoglie tempesta…. perchè d’alema ha una barca ? se ha fatto sempre il politico come mai ha guadagnato tutti quei soldi ? e formigoni ? che lavoro ha fatto per avere tutti quei benefit ? andiamo siamo seri suuu

    • Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:54 am

      deda PRRRRR

      • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:31 pm

        a soret

    • mrsevy · domenica, 23 marzo 2014, 7:00 pm

      Peccato che quella “citazione” di Pertini non abbia fonte. Se lei si prenderà la briga, come hanno fatto altri, di contattare fondazioni che studiano e raccolgono gli scritti di Pertini, magari imparerà che su facebook basta mettere una foto, una frase e la gente si beve che sia una citazione… per “gente” intendo i grillini, che studiano e “si informano” su facebook… Tanto che secondo loro i libri e gli scritti di Pertini o su Pertini potrebbero essere dei falsi… perchè su facebook ho letto che…
      Chi semina falsità raccoglie figuracce… Molte sono le invenzioni dei Grillini… le uniche citazioni “autentiche” che riuscite a produrre fanno parte di pagine tristissime della storia.
      Studi, si informi sui libri… poi le chiacchere da bar su facebook le lasci a chi discute di calcio o di modelle o del cantante di turno….

    • mrsevy · martedì, 29 aprile 2014, 6:59 pm

      A me viene in mente Sandro Pertini quando diceva “temo il giorno in cui le persone inventeranno fantomatiche mie citazioni e spammeranno facebook per imbrogliare qualche grullo nel nome di grillology”…
      PS. La “citazione” che lei propone non esiste, non ve ne è traccia storica e al riguardo sono state interpellate fondazioni e storici e non ve ne è proprio traccia… Ma d’altra parte chi crede a grillology poi si beve tutto quello che gira su internet senza porsi nessun dubbio sulla veridicità…
      Solo perchè “Grillo lo dice” o “l’ho letto su facebook” non vuol dire che sia vero.
      Mi saluti Elvis e il Senatore Cirenga!!!

  9. Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am

    C’è una cosa che in psicanalisi si chiama “l’avverarsi della profezia”.
    Consiste nel tenere talmente una cosa, fino a provocare che accada.
    State attenti, non a Grillo, ma al primo duce che capita .

    • Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am

      Nel TEMERE, non nel tenere

      • dario · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:53 am

        le profezie che si autoavverano sono una risorsa

      • Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:56 am

        Anche quelle brutte?

  10. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:51 am

    ok, grillo ha derive parafasciste

    No, no, è proprio na zoccol’..

    • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:32 pm

      si nu cess ambuland

  11. Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:48 am

    E’ talmente “ducesco” che non ha voluto andare lui in Parlamento. Per cose che di questi tempi son meno che quisquilie.

    • dario · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:54 am

      qusto non centra nulla, fuori dal parlamento vale più dei parlamentari…

  12. dario · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:45 am

    ok, grillo ha derive parafasciste…la cosa pessima è che ha il 90% dei consensi tra i giovani, il che vuol dire che tra 10 anni avrà un consenso ancora più grande di ora, se si muove bene…. bene…. non ci piace? ce ne siamo accorti ? ok, che facciamo ???? io i corrotti che trattano con la mafia non li voterò mai…. io gente che mette dei decreti parafascisti nelle leggi contro il femminicidio non li votero’ mai…. io gente che truffa l’elettore in campagna elettorale non li voterò mai…. che cosa dobbiamo fare ? è sempre peggio. beati voi che avete i soldi

    • pinoilvicino · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:48 pm

      90%? Lo hai letto sul suo blog?

    • ielena · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:50 pm

      hai ragione la vera domanda è che si fa. io credo ci si debba organizzare a livello territoriale ( la politica nazionale è moribonda senza linfa), si vigila sull’imbarbarimento culturale ( anche quello che nasce in ognuno di noi di fronte alle difficoltà), ci si prova con tuttti i mezzi conosciuti e da inventare per migliorare la condizione di chi oggi sta pagando la mediocrità e la corruzione della nostra classe dirigente.

    • mrsevy · domenica, 23 marzo 2014, 7:02 pm

      Grillo ha detto che la mafia non strangola nessuno… e che non gli compete essere antifascista…

  13. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:40 am

    ho capito perché dice che se non ci fosse stato il M5s ci sarebbe stata Alba dorata.

    Diciamo che sono culo e natica.

    • Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:45 am

      Sii serio una volta tanto. Guarda che quello che dice Grillo, è altamente probabile.
      Vedesi Grecia.

      • Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:52 am

        da che pulpito: cancro (della società)

      • pinoilvicino · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:45 pm

        Ma per favore! Mi ricorda tanto Mussolini che si fece eleggere la prima volta garantendo che lui avrebbe saputo tenere a bada le camicie nere!

    • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:34 pm

      chel e soret

  14. Peru · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:38 am

    In Italia gli unici settori di eccellenza rimasti sono:

    1. Riduzione fiscale Berlusconiana
    2. Evasione fiscale Berlusconiana
    2. Corruzione Berlusconiana
    3. Mafia Berlusconiana
    4. Narco-traffico Berlusconiano
    5. Illegalità Berlusconiane di ogni sorta

    che fanno mancare totalmente i soldi per:

    1. Pagamento dei fornitori da parte dello Stato
    2. Realizzazione delle infrastrutture quali Strade, Scuole, Carceri, Magistratura efficiente,
    Forze dell’ ordine efficienti, ecc…da parte dello Stato
    3. Spesa sociale per Sanità, Pensioni, ecc… a favore della redistribuzione del reddito
    sulle classi più disagiate,
    4. Aiuti da parte dello stato a quegli stessi privati
    che avevano dato assolute assicurazioni sui grandi successi dell’ economia di mercato,
    quali Industriali, Commercianti, ecc…
    per incrementare Produzione, Consumi, Occupazione, ecc…
    i quali stanno pagando duramente le conseguenze del loro strangolamento dei consumatori
    anche con le loro miopi azioni quali conversione Euro/Lira 1 a 1000!!!!!

  15. Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:32 am

    Praticamente se Grillo dicesse : “Passami il sale”, qualcuno ci vedrebbe qualche motto nazista.

  16. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:32 am

    Grill’ omm’ ‘e sciord’

    • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:35 pm

      cir homme e me’

  17. Uno · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:31 am

    Padron Grukkoi Uber Alles

    Urca,

    myLady
    con la camicia bruna
    sarà bella come la luna?

    • Lady Dodi · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:33 am

      No, sai qual è la mia tragedia?
      Mi sta benissimo il rosso. Che detesto, non per motivi politici ma perché lo trovo chiassoso e volgare.

  18. bonnot5 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:30 am

    Perché

    assassinato dai comunisti

    ?
    Se nel 2013 nn è ancora chiaro che accoppare preventivamente nazisti sarebbe stato assai meglio che far festa post-stermino a fascisti/nazisti/quaquaraqua assortiti nello spettro Perlasca-Schindler… vi stupite del revisionismo storico? Della negazione?

    Si dovrebbe far festa a chi vide il nemico e l’orrore, non a chi acconsentì e prese sotto gamba.
    Certo… per molti, oggi, sarebbe l’equivalente di una pulsione suicida.

  19. Marco · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:28 am

    “Sursum corda” le dice nulla: http://it.wikipedia.org/wiki/Sursum_corda ?

    • Andrea Mollica · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:32 am

      Grazie Marco, ma è già inserito nel pezzo il riferimento a Sursum corda. Ora è stato messo sopra così è più chiaro

      • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:36 pm

        bravo mollica

      • VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 4:38 pm

        c’hai na bella facciotta e mollico’ ! Ie dai de forchetta

  20. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 11:18 am

    Grillo sic ‘e lota

  21. Ciro57 · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:03 pm

    vuo’ sentì l’ardor, vich?

  22. VICHILICS ospite dal MARCHESE DE SADE · mercoledì, 23 ottobre 2013, 2:12 pm

    si paz ! Tu si na munnezz

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.