Il Tweet

venerdì, 25 aprile 2014

@fischiaventotv all'Arena di Verona: da queste parti i cacciabombardieri F35 non sono molto popolari

30 Commenti

  1. Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 7:19 pm

    Ah si ESTER?
    L’Europa ha bisogno di difesa?
    E da chi dovremmo difenderci di grazia?
    Hai qualche “nemico” da proporci?

  2. Zerlina · sabato, 26 aprile 2014, 7:16 pm

    In Siria hanno usato armi chimiche, se scoppiasse la terza guerra mondiale verrebbero probabilmente messe in ballo armi nucleari, ed è anche per questo che non credo avvenga oltre che una impossibilità di denari che comunque servono per fare la guerra.. e noi? Coi nostri aeroplanini cosa vorremmo fare?.. Oggi anche le formiche hanno la tosse! Quando si capirà che è solo una mazzetta alla lobby delle armi, sarà sempre troppo tardi.

  3. Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 7:15 pm

    Ma è ovvio CATONE che servono per AGGREDIRE Russia Cina e tutti quegli altri che ci ordineranno. Che “amici” siamo se non gli ammazziamo i “nemici”? O ci facciamo ammazzare da loro?
    Però intanto ci danno quattro posti di lavoro fasulli.

  4. catone · sabato, 26 aprile 2014, 7:07 pm

    Di grazia gli F35 da chi ci dovrebbero difendere? Dalla Russia, dalla Cina, dall’Iran e da quali altri ipotetici nemici??
    In nome di questi ipotetici nemici, nel tempo è cresciuta una gigantesca struttura costosissima e inefficiente che non ha alcun riscontro nel mondo, un autentico :
    CARROZZONE MILITARE
    Fra tutti i carrozzoni esistenti in Italia questo è il peggiore.
    La revisione della spesa pubblica, arriva a colpire anche i malati di SLA, mentre i vergognosi privilegi dei vertici militari non si toccano. I capi di stato maggiore della difesa, dell’esercito, della marina, dell’aereonautica,guadagnano nell’ordine,euro anno, 482.000, 481.000, 481.000, 460.000, il segretario della difesa: 451.000 e lo sfortunato ministro della difesa solo 314.000. GRILLO tuona giustamente contro l’acquisto degli F35, ma c’è ben altro:
    il famoso tetto di 294.000 euro imposto da Monti , per loro non VENNE APPLICATO, VEDREMO SE VERRA APPLICATO QUELLO DI RENZI.
    Obama, che è il comandante in capo del più forte esercito del mondo, guadagna circa 220.000 euro al mese!
    I generali da una stella: 4.000 euro netti mese, tre stelle: 7.000, più tutta una serie di benefit tipici delle caste italiane.
    L’organico attuale dell’esercito è di 180.000 unità di cui circa la metà è composto da ufficiali e graduati, “ todos Caballeros”. Non solo ma vi sono 4 impiegati civili per ogni soldato, caso unico al mondo. Il costo complessivo del personale è di 10 miliardi: circa 56.000 euro anno pro capite . Tranne i 5600 impegnati nelle cosiddette “MISSIONI DI PACE” , gli altri stanno in caserma a “grattarsi la pera” in attesa della terza guerra mondiale. Perchè non impiegarli come forze di polizia nei ranghi della P.S. ? Tra l’altro potremmo avere il famoso” poliziotto di quartiere” che potrebbe quasi eliminare la microcriminalita.
    In compenso il nostro esercito può vantare un generale ogni 418 militari, negli USA uno ogni 1564. Poi come premio di consolazione per i sacrifici subiti per difendere la patria, il giorno prima di andare in pensione si viene promossi al grado superiore.
    I maligni sostengono che le alte gerarchie, vengono privilegiate, per evitare che si arrabbino, e tentino magari un colpo di stato.
    Tutti i partiti che sostenevano Monti, con la sola opposizione dell’IDV, hanno votato il bilancio “decennale” della difesa che prevede una spesa di 230 miliardi di euro, 23 miliardi l’anno. La legge prevede un taglio di organico di 45.000 addetti, ma il risparmio verrà utilizzato per comprare nuove armi : un miliardo per comprare altri satelliti spia, 800 milioni per un missile che non verrà mai prodotto e ben 22 miliardi per digitalizzare l’esercito. Mezzo milione per ognuno dei soldati digitalizzati. Per la marina sono previsti 5 miliardi per 10 Fregate Fremm. Spesa complessiva: 61.446 milioni. Ma non è finita perché abbiamo anche l’armata spaziale, cioè i satelliti spia e per le comunicazioni : spesa 3.287 milioni.
    Poi i nostri buffoni hanno finto di litigare per trovare i 4 miliardi necessari per togliere l’IMU sulla prima casa. Nessuno controlla i “Generali “che fanno il bello e cattivo tempo. L’esercito israeliano ha una potenza di fuoco di 2.5 volte superiore a quello italiano, ma costa la metà. Ciononostante le nostre spese per la difesa sono un argomento tabù che solo Renzi ha osato infrangere. La vicenda dell’acquisto degli F 35 sono solo la punta dell’iceberg. Vista la nostra tragica situazione economica, uscire dalla NATO, abolire l’esercito, come ha fatto il Costarica, sarebbe una saggia soluzione.
    Per la nostra difesa, basta e avanza l’arma dei Carabinieri

  5. Zerlina · sabato, 26 aprile 2014, 6:58 pm

    Gli F35 non solo a Verona non sono molto popolari. Direi che tale sentimento sia prevalente un po’ ovunque in Italia, basta chiedere a quei sindaci che non hanno risorse sufficienti per ristrutturare scuole che cadono a pezzi, ospedali o costruzione di asili nido e non, cose che con i soldi provenienti da quella stupidissima spesa (che fa contento qualche vecchio generale o il capo della Repubblica assieme a quelli che guadagneranno dall’investimento), avrebbero qualche possibilità di essere realizzate.
    Tanto se Putin facesse scoppiare la terza guerra mondiale, gli F35 .. sapete dove ce li metterebbero? Comunque nessuno ha i soldi per far scoppiare una guerra, e noi che siamo messi peggio di tutti, cosa facciamo? Collezioniamo aeroplanini! Bei pirla!

  6. ester · sabato, 26 aprile 2014, 5:16 pm

    L’Europa ha bisogno di difesa. La quota di f35 italiana è essenziale quanto la quota di tutti i sistemi aderenti all’UE

  7. ester · sabato, 26 aprile 2014, 5:16 pm

    gli F35 NON sono aerei da difesa ma da attacco.

    La miglior difesa è l’attacco!

    Ti risponde un vecchio veterano

  8. maria · sabato, 26 aprile 2014, 5:13 pm

    E’ tristissimo che i telegiornali di ieri non abbiano parlato della riunione di Verona

  9. Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 10:12 am

    ESTER e MARY, gli F35 NON sono aerei da difesa ma da attacco.
    Esattamente il contrario di quanto andate dicendo.

    • Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 10:14 am

      Serviranno, ammesso che funzionino, cosa di cui si dubita, quando il parun dalle belle braghe bianche, ci ordinerà di andare ad attaccare qualcuno che non gli garba.

      • impero · sabato, 26 aprile 2014, 11:12 am

        Questo è logico.

    • Un vecchietto · sabato, 26 aprile 2014, 1:26 pm

      La miglior difesa è l’attacco!

      • Zerlina · sabato, 26 aprile 2014, 7:07 pm

        Storicamente, ogni volta che l’Italia ha giocato a “Risiko”, l’ha sistematicamente presa in quel posto.
        Non siamo un paese nato per fare la guerra, ammettiamolo, noi siamo artisti, sappiamo cucinare e mangiare, purtroppo siamo pacifisti con l’innata capacità di saper costruire armi per le guerre degli altri (vedi la fabbricazione di mine antiuomo, che fanno saltare anche gli arti dei bambini..) per poi fare i salvatori e fare le missioni di pace. Ma in tutto questo non siamo nati per attaccare nessuno.. sempre se non si considera l’autodistruzione!

  10. bruda · sabato, 26 aprile 2014, 9:23 am

    Rispondi ?

    Un vecchietto · sabato, 26 aprile 2014, 12:04 am

    Da giovane partecipavo alla messa in funzione degli altoforni. Migliaia di tonnellate di ghisa da trasformare in acciaio che si producevano ogni giorno. Adesso piano piano li vanno spegnendo. Manifestare di giorno per la libertà per poi alla sera guardarsi la partita non serve a nulla. Sembra una bestemmia, ma è vero che sia il lavoro che rende liberi.

    rispondi

    Siccome deflazione e stagflazione produrrano una massa sempre più ingente di disoccupati
    più o meno garantiti, e siccome siamo in un
    clima sociale oltre che post-industriale anche
    POST- IDEOLOGICO e la gente bada al sodo, è bene che per le prossime manifestazioni di piazza si APPRONTINO DEGLI STRISCIONI E DEI CARTELLI, SUI QUALI SIA scritto a chiare lettere che:

    - IL LAVORO RENDE LIBERI.-
    Senza se e senza ma.

    • Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 10:09 am

      Ciao Bruda-Gemelli.
      Allora: hai spirito e intelligenza vivace. Questo perchè i Gemelli sono sotto l’alto patrocinio di Mercurio.
      Questo pianeta però, non può distare mai più di 48 gradi dal Sole ( che tu hai in Gemelli) e quindi se fosse troppo vicino l’intelligenza verrebbe come “bruciata” .
      Con ogni evidenza NON è il tuo caso.
      Quanto suesposto lo do per certo e certificato.

  11. deda · sabato, 26 aprile 2014, 1:54 am

    Fuori tema, moscerini microscopici che ci vuole la lente per vederli…
    e se riesci a prenderlo HA IL SANGUE!
    Ha più sangue che tutto il resto, tra la massa corporea e la quantità di sangue che lascia, non c’è proporzione!
    Se si riesce a prenderlo.. perché sembra che sappia di quanto ti stai avvicinando…
    Verrà da Marte, o da qualche laboratorio biogenetico dei nostri padroni che ci usano poi come cavie…
    Se riuscite a prenderne uno, vi darò tutto quello che mi chiederete, provateci a prenderlo…

  12. ester · sabato, 26 aprile 2014, 12:37 am

    mary · Venerdì, 25 Aprile 2014, 7:56 Pm
    Gad
    senza offesa,ti rettifico
    le armi ed i veicoli che le trasferiscono
    non sono popolari soltanto a Verona ma in tutto il mondo
    ok?

    E’ esattamente come dice mary.

    L’Europa ha bisogno di difesa. La quota di f35 italiana è essenziale quanto la quota di tutti i sistemi aderenti all’UE

    • Lady Dodi · sabato, 26 aprile 2014, 10:55 am

      L’Europa? No grazie: noi stiamo benissimo se nessuno ci “rompe”.
      Parlo a nome di TUTTA l’Europa.

  13. Un vecchietto · sabato, 26 aprile 2014, 12:04 am

    Da giovane partecipavo alla messa in funzione degli altoforni. Migliaia di tonnellate di ghisa da trasformare in acciaio che si producevano ogni giorno. Adesso piano piano li vanno spegnendo. Manifestare di giorno per la libertà per poi alla sera guardarsi la partita non serve a nulla. Sembra una bestemmia, ma è vero che sia il lavoro che rende liberi.

    • bruda · sabato, 26 aprile 2014, 9:18 am

      E finalmente siamo almeno in due ad affermare
      che obiettivamente:
      - IL LAVORO RENDE LIBERI -
      Non le speculazioni finanziarie che ci hanno ridotto in mutande.
      A noi, chi le ha messe in opera, è solo preoccupato, mentre se la gode.

  14. Un vecchietto · venerdì, 25 aprile 2014, 11:10 pm

    Un certo Chiti con alcuni Parlamentari del PD hanno fatto una controproposta a quella di Renzi per rendere i Senatori elettivi. Non manca mai l’imbecille che interviene a giochi quasi finiti. Berlusconi sembra approfittarne per ritirare l’appoggio a Renzi. Mi sembrava che stesse volando troppo in alto tanto da poter mostrare il vanto di partecipare a modificare il sistema parlamentare italiano. Preferisce tornare tra gli omuncoli come Chiti e “qualcun altro”. Fanfani, La Pira, De Mita, D’Alema, Berlusconi, Letta, le inutili marionette politiche dell’Italia di questo dopo guerra che non finiranno mai nei libri di storia.

  15. mary · venerdì, 25 aprile 2014, 10:15 pm

    Crozza,esilarante macchietta grillica

    • deda · sabato, 26 aprile 2014, 1:44 am

      Stasera c’era la partita, quindi niente Crozza.

  16. bruda · venerdì, 25 aprile 2014, 8:53 pm

    Stanno cercando di togliere i diritti a chi ce li ha.

  17. bruda · venerdì, 25 aprile 2014, 8:48 pm

    stanno dissacrando Napolitano dalla Gruber,vauro e Alessandro milan

  18. bruda · venerdì, 25 aprile 2014, 8:18 pm

    Ma senti un po’, metti su un argomento “piccante” del tipo come scopano i politici, oppure, dimmi come scopi e ti dirò chi sei.

  19. bruda · venerdì, 25 aprile 2014, 8:10 pm

    Dove abito, sto a due passi dalla base aerea
    di Pratica di mare. Di solito al mattino, parte una avio-cisterna un 737 attrezzato all’uopo. Poi c’è un aereo Macchi a controreazione che sembra un moscardino, un paio di MB339 con serbatoi supplementari montati tre o quattro elicotteri, un eurofighter con ali a delta che sembra un Sucoi un paio di G222 ed altro.
    Hanno montato anche un paio di batterie di missili Patriots terra aria con relativo radar
    intercettore.
    Quando avevo il cane, un pastore tedesco di nome Rocky, spesso e volentieri, arrivavo fino al limitare della pista di decollo atterraggio.Un aereo che decolla, è uno spettacolo, e quando arriva per atterrare idem.

    • bruda · venerdì, 25 aprile 2014, 8:17 pm

      C’è un hangar che contiene la fusoliera rappezzata di quello che resta di quell’aereo dell’Itavia che venne colpito sopra Ustica.
      Anche quest’anno verrà fatta una manifestazione aerea a cui la popolazione potrà assistere.Mi piacciono gli aerei, militari e no, anche le navi…francamente trovo interesse in tutto quello che attrae
      la mia curiosità, ma l’oggetto che amo studiare con maggior impegno è l’uomo, e pure la donna in verità.

  20. mary · venerdì, 25 aprile 2014, 7:56 pm

    Gad
    senza offesa,ti rettifico
    le armi ed i veicoli che le trasferiscono
    non sono popolari soltanto a Verona ma in tutto il mondo
    ok?

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.