Il bel ricordo di David Bowie dell’Economist

lunedì, 18 gennaio 2016

The Economist, uno dei più autorevoli settimanali del mondo, ha dedicato il numero uscito settimana scorsa a David Bowie. La testata britannica ha omaggiato il grandissimo artista scomparso domenica 10 gennaio 2016, intitolando molti dei suoi paragrafi con i titoli delle sue canzoni più famose. In un articolo sul petrolio il titoletto del paragrafo era “Under Pressure”, la famosa collaborazione tra David Bowie e i Queen di Freddie Mercury. Per parlare delle novità della politica tunisina The Economist ha titolato “Changes”, come lo splendido brano contenuto su uno dei dischi più belli del cantante, Hunky Dory. La notizia sul discorso sullo stato dell’Unione di Barack Obama è stata intitolata “The man who fell on Earth”, e tutto il numero del settimanale è stato riempito di citazioni. I riferimenti all’opera del grande artista scomparso sono così numerosi che The Economist ha chiesto ai suoi lettori se sono stati in grado di coglierli tutti, con un’altra citazione di David Bowie. Una “caccia al tesoro” divertente e originale, davvero un bel modo di omaggiare uno degli artisti della musica rock che più ha influenzato la cultura popolare degli ultimi decenni.

 

3 Commenti

  1. adele · lunedì, 18 gennaio 2016, 3:52 pm

    Mi piace pensare che , da qualche pianeta lontano , l’uomo delle stelle segua questo gioco originale e creativo con un sorriso.

    • Renzo pigliatutto, al premier il controllo di società pubbliche. Wall Street Italia. · lunedì, 18 gennaio 2016, 4:37 pm

      Io penso con tristezza che i grandi, se ne stanno andando tutti.. ciò che hanno fatto è immortale ma.. mi rattrista ugualmente.

    • pluto · mercoledì, 20 gennaio 2016, 2:35 pm

      svegliati un pò

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.