Minacce e profferte alla militante Pdl che denunciava all’Infedele la corte delle ragazze di Berlusconi

martedì, 26 gennaio 2016

Al processo contro l’ex presidente del Pat- Pio Albergo Trivulzio, Fabio Nitti, il padre di Sara Giudice, Vincenzo, ha raccontato le minacce così come le offerte di lavoro ricevute dalla figlia dopo la sua campagna contro “le veline” di Berlusconi inserite nelle liste dell’allora Popolo della Libertà. Come racconta un articolo di Luigi Ferrarella sul “Corriere della Sera” di martedì 26 gennaio 2016, Vincenzo Giudice, all’epoca presidente del Consiglio comunale di Milano, ha raccontato davanti ai giudici gli “atteggiamenti ricattatori” subiti dalla figlia Sara per la sua partecipazione al programma “L’Infedele”.

Sara Giudice aveva organizzato una raccolta firme tra gli iscritti al Pdl contro la candidatura di Nicole Minetti, raccontandola nella puntata poi diventata famosa per la telefonata in diretta di Silvio Berlusconi. In seguito a quella partecipazione TV all’allora giovane iscritta del Pdl erano arrivate anche offerte di lavoro, come quella in Mondadori proposta da Mariastella Gelmini. Intervistata dal “Corriere”, l’ex ministro dell’Istruzione ha smentito l’offerta fatta a Sara Giudice, anche se ha ammesso di averle telefonato per dissuaderla dalla campagna antiveline che danneggiava Silvio Berlusconi.

23 Commenti

  1. francescosocialista · martedì, 26 gennaio 2016, 10:27 pm

    https://www.youtube.com/watch?v=sxvS7tg6Vz8

    un intervento davvero fuori dalle righe, e Salvini e i leghisti sono sempre lì a scondinzolare ad Arcore

    distruggono ogni credibilità alla politica

  2. Milena · martedì, 26 gennaio 2016, 10:23 pm

    Berlusconi è un benefattore che ha aiutato delle ragazze in difficoltà.

    • Milena · martedì, 26 gennaio 2016, 10:25 pm

      E la giovane iscritta al PDL è bella e brava.

      • rebecca · mercoledì, 27 gennaio 2016, 1:10 am

        Che misura ha di reggiseno? Di solito il papi pagava prima il chirurgo…

  3. rocco amedeo · martedì, 26 gennaio 2016, 4:07 pm

    Ma chi mai avrebbe avuto la forza e il coraggio di andare a cena e a spasso con un uomo di 75_76_77_78_79 anni,se nn ci fosse il denaro e il potere? Ancora qualcuna resiste,ma sempre per il potere e il denaro?

  4. rocco amedeo · martedì, 26 gennaio 2016, 4:00 pm

    Tutto come sempre squallidissimo. Quando si parla di B. tutto verte su donne accompagnatrici e tanto altro! Ma i soldi fanno gola,specie a chi nn è abituata/o a lavorare e fare una vita disspendiosa. Ma dico,se nn ci fossero stati soldi e potere chi mai donna sarebbe andata a cena o altro con uno di 75_76_77_78_79 anni? NESSUNA! Qualcuna resiste! Ma sempre per i…….

  5. wilson · martedì, 26 gennaio 2016, 1:57 pm

    Una storia piuttosto squallida se si pensa che il moralizzatore andava al family day a difendere la famiglia tradizionale.
    Il fatto che ci siano candidature offerte in cambio di favori sessuali(richiesti a donne consenzienti, mica vittime per carità) rende la cosa un affare che non è per nulla privato.

    Comunque, è acqua passata. Per fortuna.

    • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:05 pm

      Fate i finti tonti quando dimenticate che l’industria della pornografia, della trasgressione e della mercificazione del corpo riguarda il 70% della popolazione.
      Siete voi i nuovi moralizzatori ?

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:21 pm

        Magari chi quella industria ingrassa dovrebbe avere il pudore di non ergersi a moralizzatore e partecipare ad alcun “family day”. Giusto per un pizzico di coerenza.

      • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:25 pm

        Come quelli che fanno dei discorsi perfetti in relazione alla corruzione/concussione e che poi vengono sistematicamente arrestati, processati e condannati.

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:33 pm

        Stai mischiando un po’ di cose prese a casaccio: l’arrampicata sugli specchi lasciala ad altri, non è cosa per te.

      • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:35 pm

        Quello è il tuo mestiere.

    • geppettoninetto · martedì, 26 gennaio 2016, 2:49 pm

      Sicuro ?

  6. Claudiano · martedì, 26 gennaio 2016, 1:56 pm

    Il processo di primo grado a Tarantini si è concluso, Tarantini è stato condannato e molte delle ragazze che , invitate,andavano a cena a p. Grazioli sono state assolte.

    • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:01 pm

      Magari le cose andrebbero approfondite un zinzino:

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/13/processo-escort-giampaolo-tarantini-condannato-a-7-anni-e-10-mesi/2216488/

      Prostituirsi non è reato: perché avrebbero dovuto condannarle?

      • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:02 pm

        Prosciolte per non aver commesso il fatto e perchè il fatto non sussiste. Altre , escort di professione che hanno testimoniato, non sono state , giustamente, raggiunte da provvedimento punitivo.

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:18 pm

        Nel processo Tarantini, le ragazze portate alle “cene elegati” non erano affatto inquisite (con l’eccezione di chi aveva organizzato il giro):

        http://www.lastampa.it/2015/11/13/italia/cronache/tarantini-condannato-a-anni-e-mesi-XdCiDfsqggNr6mAW4WGObO/pagina.html

        Chi avrebbe dovuto prosciogliere da cosa?

      • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:24 pm

        Ho seguito l’intero processo , tu , evidentemente, non l’hai seguito affatto.
        Se è tua abitudine parlare di fatti che non conosci ti rende ridicolo e arrogante.

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:26 pm

        Dubito fortemente che tu abbia seguito alcunché:

        http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/15_ottobre_19/escort-26-ragazze-berlusconi-gli-appalti-seggio-europeo-706b5aaa-7644-11e5-9317-0329a057184b.shtml

        Nell’articolo vi è l’elenco delle persone sotto processo e le richieste di condanna dei pm.
        Che conferma che le ragazze che a quelle cene eleganti hanno partecipato in qualità di escort non sono mai state incriminate, con l’eccezione di chi quel giro di prostituzione acclarata avea organizzato.

      • Vito L. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:30 pm

        Mi hai stufato con le tue fesserie, non intendo andare oltre, ritengo sia inutile perdita di tempo.

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 2:50 pm

        Sei in grado di portare qualche argomento concreto che non sia una tua fantasia?
        Allo stato attuale, ti sei inventato di sana pianta incriminazioni e proscioglimenti che sarebbero avvenuti all’interno di un preciso procedimento giudiziario. Di quel procedimento, ho prodotto due articoli di due quotidiani diversi di quel periodo che danno conto del numero di imputati, dei reati che gli sono stati addebitati, delle condanne richieste dai pm e della sentenza finale. A vedere quanto pubblicato, le tue affermazioni sono prive di fondamento.

  7. mario · martedì, 26 gennaio 2016, 12:14 pm

    Caro Gad e riusciamo ancora a stupirci? la Gelmini è stata ministra dell’ istruzione non so se mi spiego…. e la sig Sara Giudice è stata “ricattata” ma và che strano…

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.