Pur di respingere i profughi l’Europa è pronta a amputarsi la Grecia. E poi, cos’altro ci tagliamo?

martedì, 26 gennaio 2016

La vergogna è tanta nel dover raccontare come l’Unione Europea affronta il dramma storico delle sue frontiere meridionali. Lungi dall’intraprendere un’azione efficace in risposta alle guerre del Vicino Oriente, cioè alla causa principale dell’esodo dei profughi, l’Ue si pone solo il problema di contenerli e respingerli. E quindi maramaldeggia sulla Grecia (e in misura minore sull’Italia) accusando Atene di cattiva volontà di fronte a un’ondata che nel 2015 ha superato 800 mila transitanti dalla Turchia. La minaccia di tagliare fuori la Grecia dagli accordi di libera circolazione, a meno che il suo governo non blindi la frontiera con la Macedonia, tenendosi in casa tutte quelle centinaia di migliaia di disperati in cammino verso Nord, è una duplice viltà. Scarica sul più debole un problema che è di tutti. E giunge a ipotizzare un’amputazione dell’Europa stessa, il taglio della Grecia, come se fosse un arto incancrenito di cui si rende necessario il sacrificio. Un’Europa che scarica sui paesi rivieraschi una responsabilità insopportabile rivela così di essere già smembrata. Dopo l’amputazione della Grecia, quale sarebbe la prossima nazione da tagliare fuori? Ricorderemo il vertice dei ministri degli Interni riuniti a Amsterdam come uno dei punti più bassi della storia comunitaria. Speriamo che le pulsioni masochistiche vengano, loro sì, isolate e respinte.

158 Commenti

  1. Quattro · martedì, 26 gennaio 2016, 11:01 am

    cos’altro ci taglieranno?

    Urca,
    speriamo non si tratti di….
    anche se…ormai… :P

    Comunque,
    l’Anno della Misericordia
    dimostra che, invece,
    Vince sempre la Discordia.
    Con Buona Pace delle
    Belle Parole.

  2. Integrazione, cultura & nazioni civili · martedì, 26 gennaio 2016, 10:49 am

    Già nell’Unione Sovietica e checché ne dica l’Occidente, c’è sempre stato un rispetto, un rendersi conto di quello che è la realtà in cui viveva il Paese, esempio fu Alessio II, il Patriarca di tutte le Russie, morto nel 2008: già all’epoca, in Unione Sovietica, si esprimeva con molta comprensione per le realtà musulmane sul territorio. Il patriarca Alessio ha proseguito il dialogo con la Chiesa cattolica, che era più “avversaria” dei musulmani stessi nei confronti della Chiesa Ortodossa. Ci riferiamo a una situazione di venti anni fa, oggi il rapporto è cambiato, è sensibilmente migliorato. In Russia, dove vivono 20 milioni di musulmani, è stata inaugurata la moschea più grande d’Europa, alla presenza di Putin e dello stesso Rohani. Se da una parte la Russia combatte il terrorismo islamico, allo stesso tempo dà una grande importanza all’Islam, l’importante è rendersi conto che esiste questa realtà e non ignorarla con la grossolanità che per esempio hanno gli europei in genere…..

    • Lady Dodi · martedì, 26 gennaio 2016, 11:28 am

      La Russia è onesta e Putin il suo Presidente, un gran diplomatico. Niente a che vedere con noi.

  3. enrico morganti · martedì, 26 gennaio 2016, 10:34 am

    Penso che i Paesi del Nord Europa finora abbiano “comperato” i governi del Sud EU……Dimostrazione: il trattato che impone al primo Paese di approdo dei migranti l’obbligo (di fatto) di registrarli e trattenerli, non tocca il Paesi del Nord. Dal Polo Artico scendono pochi fuggitivi……. Perché i Paesi del Sud EU hanno accettato per anni queste norme? Penso per i tanti Euro …elargiti…… Sarebbe interessante un bilancio ad oggi.
    Tutto ciò premesso….e pur non accettandolo, perchè la UE dà 3 miliardi alla Turchia per bloccare i migranti? Con un po’ di quei soldi la GRECIA potrebbe fare molto…!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • tsè · martedì, 26 gennaio 2016, 10:41 am

      - perchè chi identifica e concede la condizione di asilante, rifugiato, protezione sussidiaria concede un diritto che è suo compito soddisfare, a garanzia del rigore nella verifica della condizione.

      - perchè le norme sono pensate per proteggere piccole minoranze ed elites perseguitate, non interi popoli: nessuno prevedeva la possibilità di migrazioni di massa come sta avvenendo anche per motivi che non hanno nulla a che fare con l’immediato pericolo di vita.

      - perchè la turchia ospita ad oggi sei milioni di migranti che via via cercano di entrare in europa: paghiamo la turchia affinchè se li tenga impedendogli di entrare in grecia.

      - perchè per anni abbiamo praticato l’accoglienza delle tre scimmiette: evitare di identificare e facilitare ad ignoti il viaggio verso il nord.

      • enrico morganti · martedì, 26 gennaio 2016, 11:12 pm

        L’Unione Europea finora non ha affrontato alla radice il problema delle nuove migrazioni in quanto richiede scelte difficili, non populiste ma coraggiose anche se impopolari.
        Sotto l’incalzare dei crescenti gruppuscoli xenofobi , fino ad oggi a Bruxelles si è scelto di scaricare il problema ai Paesi del Sud compensandoli con soldi per il disturbo.
        Domani il problema è scaricato sulla Turchia, che viene pagata per il disturbo….
        Ma così non si va lontano, anzi , andiamo indietro……

  4. tsè · martedì, 26 gennaio 2016, 10:31 am

    Qui manca una dovuta autocritica, e magari una dovuta vergogna nell’avere sostenuto le operazioni che hanno scatenato le guerre nel medio oriente, nel nordafrica, in ukraina.

    Manca anche una prospettiva per l’Europa subirà, aprendo le frontiere, un impatto sul mercato del lavoro catastrofico come quello delle recinzioni nell’inghilterra settecentesca: miseria per generazioni e per milioni di ex-contadini su cui si fondò una rivoluzione industriale stimolata dalla disponibilità illimitata di manodopera a basso costo.

    L’Italia e l’intera europa sono oramai giunti ad un bivio e l’accoglientismo predispone le condizioni per imboccare la direzione dell’inferno.

  5. Michael Goldfarb · martedì, 26 gennaio 2016, 10:21 am

    L’ipocrisia alla massima potenza, persone come Lei hanno voluto da almeno 6 anni la distruzione della Siria e della Libia , le famose primavere arabe inventate ad hoc, estorsioni finanziarie e commerciali, e adesso si lava le mani e si lamenta ??. Persone come Lei sono i responsabili di questa catastrofe, guerre e di morte, per di piu russo-xenofobi.

  6. Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 10:18 am

    Sono ignoranti e violenti. Una ventiduenne svedese uccisa a coltellate da un ospite del centro di accoglienza. L’economia sta crollando ovunque, l’Europa si sta disintegrando, nessuno mi ha ancora spigato perché si debba continuare ad accogliere fino all’autodistruzione. Coll’arrivo della bella stagione e con l’aiuto delle marinerie straniere avremo presto un’invasione senza precedenti. Gli italiani pagano a rate le cure mediche.

  7. Esteri by Pepito · martedì, 26 gennaio 2016, 10:11 am

    “Abbiamo collaborato per distruggere il fascismo. Il Daesh è il fascismo di oggi perché credono nelle uccisioni, nelle torture, hanno messo la gente in gabbie che poi calano in mare, annegano, bruciano… Questa è una chiara opportunità per la Russia e l’Europa di collaborare insieme, di cooperare nel settore militare e logistico e di distruggere ed eliminare il Daesh.La gente in Occidente pensa ‘bene, siamo in grado di risolvere la cosa noi stessi, non abbiamo bisogno dei russi’. In realtà, abbiamo un disperato bisogno dei russi e i russi devono essere parte della soluzione, sia che si tratti della Siria, sia se il conflitto è in Iraq o in Libia.”

    Camera dei Comuni britannica e della commissione Esteri Daniel Kawczynski

    • Michael Goldfarb · martedì, 26 gennaio 2016, 10:46 am

      Persino la Gran Bretagna è arrivata a questa conclusione

  8. Esteri by Pepito · martedì, 26 gennaio 2016, 10:09 am

    “La Russia gioca un ruolo chiave nella risoluzione del conflitto siriano e conseguentemente anche del problema dei profughi, pertanto occorre una cooperazione tra Mosca e i Paesi europei se vogliono fermare il flusso di migranti.La strategia europea per il Medio Oriente e l’Africa senza Putin è inconcepibile.”

    Ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble.

    • Michael Goldfarb · martedì, 26 gennaio 2016, 10:32 am

      Persino l’irriducibile Wolfgang Schaeuble lo ha capito.

  9. Esteri by Pepito · martedì, 26 gennaio 2016, 10:07 am

    “Le operazioni dell’Aeronautica militare russa dopo l’appello del governo siriano ha realmente aiutato a capovolgere la situazione in questo paese, hanno aiutato a garantire il restringimento dell’estensione del territorio controllato dai terroristi. Alla fine, tra l’altro, si è chiarito considerevolmente il quadro di ciò che sta succedendo, ed è diventato evidente chi lotta contro i terrroristi e chi recita il ruolo di loro favoreggiatore, chi cerca di usarli per i propri unilaterali, egoistici scopi”

    Ministro degli esteri russo Sergej Lavrov

    • Michael Goldfarb · martedì, 26 gennaio 2016, 10:37 am

      L’unico ancora che la pensa al contrario, è proprio il grande giornalista di fama mondiale

      • Lorenzo M. · martedì, 26 gennaio 2016, 11:19 am

        Bhe, certo, vuoi mettere con la più smaccata propaganda bellica putiniana?
        Davvero, in quanto a fregnacce non c’è confronto.

  10. Fru Fru · martedì, 26 gennaio 2016, 9:58 am

    Non si fugge dalla guerra:la guerra si combatte. Smettetela di chiamare profughi o migranti quelli che in realtà sono invasori, La realtà è che i migranti vengono nel paese di bengodi.Perchè non vanno in Cina,in India,in Russia o in Romania,Ungheria,Bulgaria ?.Gli invasori,anche senza armi,porteranno l’Europa e in specie l’Italia a una catastrofe peggiore di quella dell’ultima guerra.

  11. GIULIO CESARE · martedì, 26 gennaio 2016, 9:29 am

    Di questo dobbiamo ringraziare i KRIMINALI BUONISTI KATTOKOMUNISTI di tutto il mondo, fratelli di MAO PATAKKA.

    Weekend di follia a Calais: i migranti devastano il porto e occupano i traghetti

    Duemila migranti e antagonisti protestano per le condizioni di vita della “Jungle”, ma la situazione sfugge di mano. Centinaia assaltano il porto e occupano un traghetto in partenza per l’Inghilterra. Traffico navale bloccato per ore

    Strano, come sono violenti questi PARASSITI, che sia perchè sono abituati alla violenza nei loro paesi di provenienza?

    Giulio Cesare

    • Michael Goldfarb · martedì, 26 gennaio 2016, 10:36 am

      Gli autotrasportatori inglesi chiedono l’intervento dell’esercito

  12. GIULIO CESARE · martedì, 26 gennaio 2016, 9:29 am

    Di queste vergogne il PATAKKARO FILOISLAMIKO non parla mai.

    Profughi si masturbano in piscina poi assaltano gli spogliatoi delle donne

    A Zwickau, in Germania, arrestati alcuni migranti sorpresi dalle telecamere della piscina comunale ad eiaculare in acqua e a tentare di entrare negli spogliatoi

    Giulio Cesare

  13. la legge del piu' forte · martedì, 26 gennaio 2016, 9:26 am

    Queste vigliaccate arrivano dalle nazioni piu’ ricche del Nordeuropa , trattano la Grecia come appestati .
    Ma gli altri paesi dell’ Europa del sud come Italia , Spagna e Portogallo , (lasciamo stare la Francia e i suoi problemi) cosa fanno ?
    Stanno dalla parte della Grecia ?
    Manco per idea .

  14. Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 9:24 am

    Le scene più schifose sono quelle degli adulti che si salvano fingendosi stremati quando il battello affonda, lasciando affogare i bambini che viaggiavano con loro.

    • Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 9:26 am

      In nessun caso si è visto un adulto arrivare a terra con un bambino in braccio.

  15. Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 9:11 am

    Andrea,
    per non vedere violentare le figlie le abbandonano per venire a toccare il culo alle tedesche. Questa è la realtà che possiamo vedere coi nostri occhi.

  16. GIULIO CESARE · martedì, 26 gennaio 2016, 9:03 am

    PUR DI FAR SOLDI SUI PROFUGHI MAO PATAKKA E’ PRONTO A TUTTO

    La vergogna è tanta nel dover raccontare come IO ed I KRIMINALI BUONISTI KATTOKOMUNISTI CI SIAMO RIFIUTATI DI ACCOGLIERE IN CASA A NOSTRA, SEBBENE A PAGAMENTO, I FRATELLI PROUGHI di cui blateriamo ogni giorno.

    Lungi dal DIMOSTRARE CON UN’AZIONE CONCRETA E SOLIDALE la nostra “BONTA’”, noi ci poniamo solo il problema di come fare soldi su di loro a spese degli italiani.

    E quindi maramaldeggiamo ogni santo giorno sui mezzi di comunicazione di massa accusando le persone perbene di essere RAZZISTE, FASCISTE ed EGOISTE.

    Tutto ciò è una duplice viltà. Scarichiamo sui più deboli un problema che NOI kriminali buonisti abbiamo creato

    Una BANDA di PROFITTATORI ROSSI che scarica sul proprio paese una responsabilità insopportabile rivela così di essere quella putrida vergogna che è.
    Dopo l’invasione del paese da parte di PARASSITI, VIGLIAKKI e DELINQUENTI stranieri quale sarà la prossima mossa per DISTRUGGERE DEFINITIVAMENTE IL PAESE?
    Ricorderemo queste BANDE ROSSE DI FANATICI come UNO DEI PUNTI PIù BASSI della storia italiana.
    Speriamo che le pulsioni KRIMINALI di queste BANDE di PROFITTATORI vengano, loro sì, isolate e respinte.

    Giulio Cesare

  17. Salvatore · martedì, 26 gennaio 2016, 8:56 am

    Meraviglia! Certe volte può insinuarsi es. l’ambiguità e dunque male interpretare un concetto poco chiaro, ma in questo esposto da Gad non vi è niente da interpretate. E’ sufficiente leggere ed è legittimo dissentire. Che dire ?! questa accozzaglia di paesi che compongono l’
    Unione complicano la crisi dovuta a un esodo che nel tempo avrà dimensioni bibliche. E l’Europa che fa? scarica tutta la responsabilità sulla Grecia tanto da escluderla da scengen. Un Europa imbelle allo sfascio NON può vedere al di là del proprio naso. I profughi SI DEVONO ACCOGLIERE nel presente! Ma bisogna operare per eliminare le cause affinché questo doloroso fenomeno abbia un decorso che non nuoccia al delicato equilibrio delle nazioni OBBLIGATE dalla semplice moralità ad accogliere i disperati fuggitivi. Rimane fermo e irremovibile il principio Aiutati che ti aiuto.

    • Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 9:05 am

      Da come se la spassano, serviti, riveriti, curati e perfino trastullati, direi che i disperati siano quelli costretti ad ospitarli.

    • GIULIO CESARE · martedì, 26 gennaio 2016, 9:05 am

      TU, quanti ne hai portati a casa tua?
      Eppure ti pagano anche con i soldi RUBATI alle persone perbene.

      Giulio Cesare

    • ........W.W......... · martedì, 26 gennaio 2016, 12:39 pm

      Un Europa imbelle allo sfascio NON può vedere al di là del proprio naso. I profughi SI DEVONO ACCOGLIERE
      ————————————
      Vedrai che tra poco scoppierà un aguerra europea.
      Dopo ti farai assistere dai compagni Dalema & Bersani Cuperlo

  18. Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 8:47 am

    Le donne si vestono, soprattutto in estate, in maniera leggera. La vera ragione per la quale abbandonano allo sbando le loro famiglie è che vengono inviati per colonizzare il “Vecchio Mondo” ormai rimbambito e decadente.

  19. Un vecchietto · martedì, 26 gennaio 2016, 8:43 am

    Con tutto il lavoro che ci sarebbe da fare nei loro paesi, comprese alcune guerre da portare a termine, questi giovinastri vengono da noi che non ne abbiamo bisogno. Le ragioni sono che si campa bene senza lavorare e le donne si vestono, soprattutto in estate, in maniera leggera.

    • Andrea · martedì, 26 gennaio 2016, 8:49 am

      ma vacci tu a lavorare sotto le bombe mentre tua figlia viene violentata, e ti tagliano le mani se protesti… no perchè lì la realtà è questa… vai!

      • GIULIO CESARE · martedì, 26 gennaio 2016, 9:06 am

        Tu l’hai vissuta di persona MAKAKO DA TASTIERA?

        Giulio Cesare

      • diegopit · martedì, 26 gennaio 2016, 11:18 am

        Provare a ragionare con la tua testolina no éH?
        Troppo complicato vero?
        Meglio retorica e luoghi comuni urlati dai tuoi leader.

  20. mocancellame · martedì, 26 gennaio 2016, 8:25 am

    FINALMENTE CHIUDERE CHIUDERE CHIUDERE LE FRONTIERE
    LA VERGOGNA , DI CHE COSA..
    A LERNER TU PARLI MA NON UNA AZIONE DI SOLIDARIETA’ CONCRETA, MAI A SERVIRE ALLE MENSE DELLA CARITAS, FORSE XCHE’ CATTOLICHE, SAI PARLARE E QUESTO TUO PARLARE INCOMINCIA A DAR FASTIDIO 66666666666 RICCO E COME I RICCHI MAI OSPITO ALCUNO NEL MIO GIARDINO SI SPORCA ………….

    • bruno d · martedì, 26 gennaio 2016, 1:55 pm

      Al bischero, danno fastidio anche le zanzarine.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.