Altreconomia racconta che Beppe Sala un mese fa ha fondato una società di business con la sua squadra Expo

giovedì, 28 gennaio 2016

Pubblico sul blog questo articolo di Altraeconomia.it

Il 23 dicembre 2015, un mese e mezzo dopo la fine di Expo, Giuseppe Sala ha dato vita a una nuova società di consulenza “strategica, operativa e finanziaria”.
Si chiama Finalter Spa, in grado (in futuro, dato che oggi risulta ancora “inattiva”) di occuparsi tra le altre cose dell’“organizzazione e promozione di eventi”. 50mila euro di capitale sociale sottoscritto, tre amministratori -tra cui il vice di Sala in Expo 2015 Spa, Pietro Galli- e due soci. Accanto a Sala -che partecipa con 10mila euro mentre ancora ricopre la carica di commissario/amministratore delegato di Expo 2015 Spa- c’è la “Cinque G società semplice di Talenti Elena”, con il restante 80% delle azioni.

I contatti tra la “galassia” di Expo 2015 e la nuova società sono molteplici. Ad esempio l’atto di costituzione di Finalter Spa, che è stato stipulato proprio in via Rovello 2, sede legale di Expo 2015 Spa. Anche il notaio dinanzi al quale è “nata” Finalter rappresenta un punto di contatto: è Filippo Zabban, dell’ufficio milanese “Zabban – Notari – Rampolla”, lo stesso studio che figura tra i beneficiari di “affidamenti” da parte della società che ha organizzato l’Esposizione per un valore di oltre 124mila euro tra il 2012 e il 2015.
Presidente del cda di Finalter è Andrea Gatti, genovese, fondatore e amministratore di Trinoxia Srl -“partner ideale per i Vostri approvvigionamenti di acciaio, acciaio inossidabile e leghe di nickel in tutte le forme, dai laminati piani ai prodotti lunghi”, si legge sul portale del gruppo-,  mentre nel consiglio siedono altre “G”. Quelle di Pietro e Giulia Galli, dove il primo è il direttore generale della Divisione gestione evento Expo Milano 2015 nonché numero due di Expo 2015 Spa. Contrariamente a quanto affermato da Galli ad Ae -“Ho terminato il mio rapporto di lavoro con Expo a fine dicembre e decadendo la carica decadono tutte le procure”- per la Camera di Commercio questiricopre ancora la carica di “procuratore speciale” della società di via Rovello.
E se Galli, che in queste ore è fuori dall’Italia, “fatica a rispondere” alle domande di Ae per questioni di fuso orario, il socio di minoranza di Finalter Spa, Giuseppe Sala, ha accettato seppur parzialmente di confrontarsi su alcuni punti.
Dottor Sala, qual è la natura e quali sono gli obiettivi della neo-costituita società Finalter Spa?
L’oggetto sociale della società sono i servizi di consulenza di azienda.
Quali relazioni sussistono tra la “nuova” Finalter Spa e la Finalter Srl in liquidazione cancellata nel novembre 2013?
Nessuna relazione. È stato solo utilizzato il nome di una precedente società.
Come si concilia Finalter Spa con la carica ricoperta in Expo 2015 Spa?
Il 31 gennaio finisce il mio lavoro in Expo 2015 Spa. Il fatto che io porterò o meno la mia opera professionale a Finalter Spa dipenderà, ovviamente, dall’evoluzione della mia candidatura a Sindaco di Milano.
Che tipo di riflessi avrebbe la sua elezione a sindaco di Milano sulle quote detenute in Finalter Spa e Kenergy Spa?
Per quanto riguarda Finalter Spa ripeto che dipenderà dal futuro della candidatura. Kenergy Spa è invece una società che ha fatto investimenti nelle energie rinnovabili e la mia partecipazione risale a 7-8 anni fa. Si tratta quindi solo di un semplice investimento finanziario, senza alcun ruolo amministrativo.
Rispetto a Kenergy Spa, a suo parere possono manifestarsi motivi di inopportunità nella detenzione del 20% delle azioni di una società amministrata tra gli altri dal dott. Ezio Simonelli, già presidente del collegio sindacale di Arexpo Spa e recentemente indagato (ottobre 2015) nell’ambito della bancarotta della Banca popolare di garanzia di Padova?
Non posso che ripetere che la mia è una partecipazione finanziaria e nulla ha a che fare con l’amministrazione della società.
Non resta che attendere l’”evoluzione” della candidatura a sindaco di Sala, dunque. Nel frattempo, la squadra è già schierata.

62 Commenti

  1. senza nome · giovedì, 28 gennaio 2016, 2:00 pm
  2. senza nome · giovedì, 28 gennaio 2016, 1:54 pm

    bruno d

    Tu sei un intellettuale! Fai l’ intellettuale: adula!

    • senza nome · giovedì, 28 gennaio 2016, 1:59 pm

      quelli “giusti”!

  3. Lady Dodi · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:42 pm

    Soros e mignon.
    Fossi in Rohani darei TUTTI gli appalti all’Italia!
    Oltre le signore Femen, la Francia oggi stesso ha rinnovato unilateralmente le sanzioni all’Iran.

  4. Lady Dodi · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:42 pm

    Armando, forse non l’hai capito ma Lerner sponsorizza l’altra.

    • Armando Zappa · giovedì, 28 gennaio 2016, 1:25 pm

      infatti…ma usa argomenti scontati quando
      basta dire che Sala è un candidado PD che
      non è mai stato piddino…ma addirittura
      amico della Moratti…quindi se i piddini
      votano lui sono proprio dei co glio ni…

  5. Armando Zappa · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:29 pm

    Lerner seguendo i vecchi schemi dello scontro
    politico va a prendere elementi che possono
    influire sull’immagine di Sala…
    metodo alquanto banale e meschino
    le persone vanno giudicate per la l’intera loro storia personale
    Giuseppe Sala non è un
    politico..è uno che nelle sua vita ha giustamente
    curato la sua rispettabilissima carriera professionale….ha lavorato con Pirelli..
    con la Moratti…con chi gli ha permesso
    di migliorare la sua posizione personale..
    echiaramente entrando in queste società,
    sfruttando giustamente le conoscenze
    e le relazioni si stava parando il cu lo
    per il dopo EXpo…
    questo è tutto chiaro e lecito
    il problema è un altro…
    fare politica e gestire una città è
    sufficente avere capacità manageriali?
    Il politico a capo di una città
    deve andare oltre alla tecnica… deve
    avere un sensibilità al sociale e al bene
    comune.. una visione che deve andare al
    di là dei pareggi di bilancio…
    questo perchè politica non è solo carriera
    ma anche servizio sociale…
    tutta questa vocazione a Sala com’è che gli
    è venuta in pochissimo tempo?
    Come mai il ns. bulletto Renzi con tutti
    i piddini a disposizione che aveva su Milano
    ha pensato a lui?
    Forse perchè un out sider della politica
    abituato a prendere ordini fa al comnodo
    suo?
    Questo per me è il vero ingrippo

  6. Arrivano le mign....tte di Soros · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:24 pm

    Le mignots del controverso movimento di proprietà del truffatore George Soros, le “Femen” hanno organizzato a Parigi la loro ennesima irriverente azioni in occasione della visita in Francia del presidente iraniano Hassan Rouhani.
    Su uno dei ponti sulla Senna nei pressi della Torre Eiffel le mignots hanno srotolato uno striscione con la scritta: “Benvenuto, Rouhani, carnefice della libertà”
    Su uno dei pilastri del ponte, sospesa sull’acqua come se fosse impiccata, si è messa in mostra una donna del movimento. Sul seno è dipinta la bandiera dell’Iran.
    L’azione non ha disturbato affatto la visita di Rouhani: nel momento in cui le attiviste hanno srotolato lo striscione, il presidente iraniano insieme al ministro degli Esteri francese Laurent Fabius si trovava alla Casa dei Disabili, da dove è poi partito per incontrare i rappresentanti del “Medef”, l’Associazione francese degli imprenditori.

  7. TUTTI A CASA · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:18 pm

    Il ministro degli Interni svedese: voli charter per espulsioni di massa.
    Ci vorranno mesi, se non anni, ma il governo svedese sembra intenzionato ad andare avanti con il suo progetto di espulsioni. A confermarlo ai media locali è stato ieri il ministro degli Interni di Stoccolma, con un annuncio che sta facendo scaldare l’opinione pubblica europea. La Svezia, questo quanto affermato ieri da Anders Ygeman, procederà all’espulsione dei richiedenti asilo che hanno raggiunto il Paese che non hanno ricevuto il visto. Sono circa 60mila, ma la cifra potrebbe arrivare a 80mila, i profughi che Stoccolma potrebbe espellere forzosamente e, a prescindere da accordi con i Paesi di origine, nei prossimi mesi è pronta a imbarcarli a bordo di voli charter predisposti appositamente per mandarli via dalla Svezia. Il governo di Stoccolma, sotto pressione per un afflusso senza precedenti nel 2015 e bersagliato dalle critiche dell’opinione pubblica dopo l’uccisione di un’addetta di un centro di accoglienza per mano di un giovane migrante, sembra dunque deciso a dare una sterzata alle proprie politiche migratorie, da sempre orientate all’accoglienza. Nel solo 2015 sono state oltre 150mila le richieste di asilo formulate in Svezia, facendo registrare il numero più elevato pro capite tra tutti i Paesi europei.

  8. L'ITALIA E' UN MORTO VIVENTE · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:15 pm

    Secondo Washington Atr avrebbe firmato in questi giorni un contratto per la fornitura di 20 aerei all’iraniana Meraj, nella lista delle sanzioni USA. Finmeccanica smentisce.
    E’ giallo attorno ad uno dei molti contratti siglati in questi ultimi due giorni tra Iran ed Italia, in occasione della visita ufficiale della delegazione guidata dal presidente Hassan Rohani. Nel pacchetto di accordi commerciali firmato in queste ore infatti ve ne sarebbe uno molto contestato da Washington, che avrebbe chiesto di poter visionare la pratica.
    A creare il caso internazionale sarebbe la fornitura da parte della jiont venture Finmeccanica-Airbus per la fornitura di 20 aerei Atr alla compagnia aerea iraniana Meraj Airlines, inserita nella lista di società iraniane sotto sanzioni da parte di Wasington, per una commessa da 400 milioni di euro.
    Secondo gli Stati Uniti, che hanno inserito nel 2014 la Meraj nella lista delle aziende soggette a misure restrittive, secondo quanto previsto dall’executive order 13224 voluto nel 2001 dall’allora presidente George W. Bush. Alla diffusione della notizia Atr ha immediatamente smentito con un comunicato di aver chiuso accordi con Meraj, limitandosi a definire i contatti come “discussioni commerciali, che riguardano solo linee aeree non sanzionate nel contesto della parziale eliminazione delle sanzioni contro l’Iran”.

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 1:08 pm

      Al momento, finmeccanica ha commesse con l’Egitto per circa 600mln di euro, qui si dice che con l’Iran per 17 0 19 mld.
      Ha bisogno del gas libico e si appresta ad intervenire militarmente in Libia.
      Due paesi sono calmierati.
      Credo che se proprio si deve, la Francia debba avere un ruolo del tutto marginale, in maniera che nella migliore delle ipotesi, possiamo gestire la faccenda, da Italiani brava gente, e non alla maniera del Generale
      Graziani.
      Alla Tunisia stanno badando i Francesi,
      che è ancora roba loro.
      Temo che il vero problema verrà rappresentato dall’Egitto, che economicamente è cresciuto poco negli ultimi 10-15anni, e la cui popolazione
      non è tranquilla.
      Soprattutto è il nemico biblico n°1 per
      Israele.
      Mi convinco sempre più che le “primavere arabe” altro non sono state
      che i prodromi di accadimenti che saranno di parecchio più sanguinosi.
      A mio avviso è da prevedere, pensare probabile un intervento in grande stile
      guerresco d’Israele.
      Intanto l’intifada dei coltelli, continua.
      C’è anche da considerare che la tempesta valutaria a carico della Finanza Internazionale, continua.

  9. Lady Dodi · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:28 am

    E basta con questi tentativi di dossieraggio! Ci hanno stufati. Uno al giorno poi, non hanno nessun effetto.

    • Lady Dodi · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:31 am

      Fan della Balzani, avete controllato che i concorrenti non si siano fatti mansardare un solaio senza due tonnellate di “permessi e licenze”?

      • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:38 am

        HANNO LASCIATO SOLO UNA VISA CARD:
        -A ‘ISPOSIZIONE,-
        capisc’ a mmé?
        You are posting comments too quickly. Slow down.
        mi sembra ingiusto, ma mi adeguo.

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:43 pm

      Altreconomia racconta che Beppe Sala un mese fa ha fondato una società di business con la sua squadra Expo.
      ——————————————–
      Cosa dovrebbe fare Sala, i ferri con la lana? E poi.
      Cavalli vincenti, non si cambiano.
      Ma perché, tu non hai o avevi una squadra a la7,
      e poi alla “effe”?
      Solo io sto a REDDITO ZERO
      Speriamo che tutti, ma proprio tutti quelli che mi leggono assurgano a cotanta ricchezza anche loro.
      devarim 24 14 e 15
      - non defraudare il salariato debole e misero, quando è sera, dagli la sua paga, in maniera che egli non imprechi contro di te, verso il cielo, mentre in te c’è un peccato.-
      L’ho sintetizzato un po’ ma è chiaro ch c’è un riferimento allo straniero, che sarei io.
      devarim 24 16

      I padri, non periranno per le colpe dei figli, e i figli non moriranno per i padri; ognuno perirà per la propria colpa.

      Qui il concetto rispetto ad una precedente affermazione, dove si afferma che i padri periranno per le colpe dei figli.
      A ben riflettere, in questo caso, padri e figli hanno una colpa, ma si tratta di due colpe diverse e distinte.
      Si intuisce, di diversa natura, ma comunque da mettere in relazione coi due versetti precedenti.
      Ha molto della profezia, e sembra la descrizione
      della scena di un attentato.
      Meglio evitare la zona ebraica di questi tempi,
      probabilmente, se si intende intervenire in Libia militarmente, occorre avere anche un buon pretesto.

  10. wilson · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:28 am

    Non ho nemmeno capito quale sarebbe l’insinuazione. Ma non è meglio parlare di quello che non va nel programma di Sala?

    Ci sono regalie allargate a chiunque per prendere qualche voto, tanto per dire?

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 12:56 pm

      Tu la chiami insinuazione. Io sono convinto, senza avere nulla in mano che se lasciassimo carta bianca a Guardia di Finanza, Polizia di Stato e Carabinieri,
      autorizzati ad usare i dossiers da loro stessi stilati nell’ambito di altre indagini, verrebbe fuori molto più che il marcio che ora appare esserci.
      Lo Stato Italiano, andrebbe un attimo
      esaminato al microscopio dei militari,
      chi ha la minima macchietta e non si da
      da fare, è fuori. Manu militari, visto che corruzione e collusione la fanno da padroni.

  11. bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:27 am

    IN UNA NAZIONE CHE SI RISPETTI, E CON IL TASSO DI RICCHEZZA DI CUI DISPONIAMO OGGI, è IMPOSSIBILE CHE UN INDIVIDUO NON ABBIA UNA ATTIVITA’ PROPRIA, SE HA SPIRITO IMPRENDITORIALE, O UN LAVORO SE E’ MENO DOTATO.
    NESSUNO, NEMMENO IL PIU’ SFIGATO DEVE RIMANERE SENZA UNA OCCUPAZIONE SE è ABILE FISICAMENTE, SE HA MENOMAZIONI, DEVE AVERE IL DIRITTO DI POTER VIVERE UGUALMENTE.
    NESSUNO DEVE ESSERE GHETTIZZATO COME E’ SUCCESSO A ME SOLO PER AVER VOLUTO DIFENDERE IL MIO DIRITTO ALLA SALUTE E NON SOLO.
    LO STATO DEVE AVER CURA DI VEDER SODDISFATTA OGNI ESIGENZA RELATIVA AD UNA CRESCITA ARMONICA DELLA FAMIGLIA NATURALE, IN QUANTO LA SOCIETA’ UMANA, VEDE NELLA FAMIGLIA COMPOSTA DI UOMO DONNA E FIGLI,
    LA CELLULA CHE RIPRODUCENDOSI SANAMENTE GENERA UN
    TESSUTO SOCIALE SANO.
    CHI HA TENDENZE SESSUALI CHE ESULANO DALLA NORMA,DEVE RIUSCIRE A CONTENERE IN UN TERRITORIO DI DECENZA SOCIALE LE PROPRIE PULSIONI SOCIALI, E SE HA DEI DIRITTI, AL PARI DEGLI ALTRI,DEVE VEDERLI RISPETTATI, MA SENZA PARTICOLARISMI DI SORTA O MANIFESTAZIONI DELETERIE PER SE E GLI ALTRI, SI PUO’ VIVERE SANAMENTE ANCHE DA OMOSESSUALI O ALTRO DEL GENERE,BASTA SOLO NON ECCEDERE NEL VOLER SUBLIMARE IL PROPRIO STATO.
    IL COMPORTAMENTO IN PUBBLICO HA LA SUA IMPORTANZA,
    ED IL COMUNE SENSO DEL PUDORE DEVE ESSERE DI COMUNE
    PROPRIETA’ INTELLETUALE E MORALE, AVERE IL SENSO DELLA MISURA, DEVE RAPPRESENTARE LA NORMA.
    LA REPRESSIONE DI DETERMINATI COMPORTAMENTI AVRA’
    LUOGO SOLO IN PRESENZA DI ECCESSI PLATEALI.
    IN CASA PROPRIA OGNUNO E LIBERO DI DARE SFOGO A
    QUELLO CHE E’.
    QUESTO SI PRECISA, PERCHE’ SU QUESTO BLOG, SI TENDE
    AD ACCENTUARE UNA ATTENZIONE MORBOSA NEI CONFRONTI DI DETERMINATI ATTEGGIAMENTI E COMPORTAMENTI SESSUALI, E CIO’ INGENERA SOLO DANNO ALLE PERSONE DIRETTAMENTE INTERESSATE AL PROBLEMA.
    CERTO SI PUO’ RICONOSCERE CHI E’ OMOSESSUALE, MA INDICARLO, COME SI FA QUI IN UNA FORMA SOLO APPARENTEMENTE CORRETTA, MA IN REALTA’ PESANTE E COERCITIVA PER IL PENSIERO COMUNE, CORRISPONDE
    A CREARE ANCOR PIU’ DANNI ALLA PERSONALITA’ INTERESSATA DAL PROBLEMA, CHE DA UN PUNTO DI VISTA
    PSICOLOGICO, NON è DI POCO CONTO, ED è IN GRADO DI DISGREGARE ANCHE PERSONALITà APPARENTEMENTE SOLIDE.
    ——————————————-
    IL SESSO E’ IL MOTORE DELLA VITA, SI REGGE SUL CONCETTO DI MASCHIO E FEMMINA.
    IL MASCHIO DEVE ESSERE MASCHIO, LA FEMMINA FEMMINA.
    SEMBRA UNA AFFERMAZIONE BANALE, IN REALTA’ ESSO
    E’IL BASAMENTO SU CUI POGGIA L’INTERA STRUTTURA
    SOCIALE.
    NO GHE VO MARCUNI PE’ CAPIRLO.
    SE LA FAMIGLIA FONDATA SUL MATRIMONIO FRA UOMO E DONNA VIENE SALVAGUARDATA SANAMENTE LA SOCIETA’
    SI SVILUPPA ARMONICAMENTE, CERTO CI SONO ALTRE
    VARIABILI, MA LA BASE PRINCIPALE E’LA FAMIGLIA.
    ———————————————
    NON VI FIDATE DELLE MIE AFFERMAZIONI?@mary,CHE COSA AFFERMA PAPA FRANCESCO A TAL PROPOSITO?
    HAI AFFERMATO VARIE VOLTE CHE TI FIDI DI LUI.
    GLI OMOSESSUALI,CONTRARIAMENTE A QUELLO CHE DA AD INTENDERE LERNER, NON HANNO UNA COLLOCAZIONE POLITICA PRECISA, ESISTONO IN NATURA, SONO UNA SUA
    MANIFESTAZIONE,COSI COME TUTTO QUANTO IL RESTO.
    VA ESALTATA SOLO LA FUNZIONE SOCIALE DELLA FAMIGLIA
    FORMATA DA MASCHIO E FEMMINA, SOLO IN QUESTO ASPETTO BIOLOGICO DELLA NATURA UMANA, E’ POSSIBILE IL MASSIMO EQUILIBRIO, TUTTO IL RESTO SONO COCETTI TANTO DISCUTIBILI,QUANTO DELETERI.
    ERNST ROHM, CAPO DELLE S.A., REPRESSO ED UCCISO DAGLI UOMINI DI HITLER, ERA UN OMOSESSUALE DICHIARATO, ERA NAZISTA, NAPOLEONE, GIULIO CESARE,
    ANCHE QUESTI HANNO MANIFESTATO TENDENZE OMOSESSUALI
    FINO AD UN CERTO PUNTO DELLA STORIA,LA COSA HA RIVESTITO UN’IMPORTANZA DEL TUTTO RELATIVA, LA COSA ERA TOLLERATA, RIENTRAVA IN UNA CERTA NORMALITA’DI
    COSTUME.
    CON L’AVVENTO DELLA MODERNA PSICOANALISI, GLI EBREI
    SEMPRE LORO, HANNO COMINCIATO A SCOPRIRE L’IMPORTAN
    za del condizionamento mentale DETERMINATO DALLE DEVIANZE, CHE NON SONO SOLO DI NATURA SESSUALE.
    FREUD,JUNG, SONO GLI STUDIOSI PIU’ CONOSCIUTI IN QUESTO CAMPO, ED HANNO DATO VITA A NUTRITE SCUOLE DI PENSIERO CHE HANNO FINITO PER DEBORDARE IN OGNI CAMPO DELLO SCIBILE UMANO.
    CREANDO DANNI ENORMI, NATURALMENTE: quando cominci
    ad interrogarti sulla natura di D-o cercando di ri
    creare la sua azione non ne accetti piu’l'autorita intrinseca e trascendente che è data da un fede pura.
    MARX, ECONOMISTA E LA SUA SCUOLA DI PENSIERO AVEVA PENSATO BENE DI NEGARE ADDIRITTURA L’ESISTENZA D’UNA DIVINITA’ CHE A TUTTO PRESUPPONE.
    CHE FINE HA FATTO IL COMUNISMO? E TUTTE LE SUE TEORIE ECONOMICHE? NEL CESTINO DELLA STORIA.
    PUTIN, CON TUTTI I SUOI APPARENTI LIMITI, HA RICONDOTTO LA RUSSIA NELL’AMBITO DI UNA RELIGIONE
    CRISTIANO-ORTODOSSA CHE SOSTANZIA LE ANIME DI QUELLA GENTE RELIGIOSISSIMA, E’ SOPRAVVISSUTA PERSINO A STALIN ED ALLE SUE PURGHE, NON PROPRIO A BASE DI PURO OLIO DI RICINO.

  12. Quattro · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:18 am

    Un Nome, un Destino

    Dal Dizionario:
    SALA. ampio ambiente di un edificio
    destinato ad un’attività
    che prevede o comporta la presenza di numerose Persone

    Nota:
    Sostituire le parole
    Edificio e Persone
    con altre più adatte allo scopo.

  13. tsè · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:14 am

    Non capisco cosa ci sia di meno che corretto.

    Qualsiasi professionista fa tesoro delle conoscenze e delle relazioni che ha costruito, se non ci sono patti espliciti.

  14. bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 9:14 am

    Il 31 gennaio finisce il mio lavoro in Expo 2015 Spa. Il fatto che io porterò o meno la mia opera professionale a Finalter Spa dipenderà, ovviamente, dall’evoluzione della mia candidatura a Sindaco di Milano.
    ———————————
    Forse converrebbe davvero affidare,PER COMPROVATE
    CAPACITA’ GESTIONALI E PROFESSIONALI, GRAN PARTE
    DEL PATRIMONIO PUBBLICO, RELATIVO AI SERVIZI SANITARI CHE RIGUARDANO LA MAGGIORANZA DELLA POPOLAZIONE, CHE SFANGA APPENA LA FINE DEL MESE,
    A PERSONAGGI DALLA COMPROVATA CAPACITA GESTIONALE.
    UN MANAGER DEL CALIBRO DI GIUSEPPE SALA, INVECE DI
    ANDARE A SPRECARLO IN UNA CARICA PUBBLICA SEPPUR PRESTIGIOSA, SAREBBE BENE CHE SOTTO L’ALTO PATRONATO DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, SI OCCUPASSE DI TUTTI GLI OSPEDALI ROMANI, E LI METTESSE IN CONDIZIONE DI FUNZIONARE, COME QUELLI MILANESI, CHE MI SI DICE FUNZIONANO ALLA STREGUA DI OROLOGI SVIZZERI.
    IL PERSONALE DELLE STRUTTURE SANITARIE E’ OK, QUELLO CHE SEMBRA NON ANDAR BENE, E’ LA DIREZIONE SANITARIA VERA E PROPRIA. E’ POSSIBILE ORGANIZZARE A ROMA, UNA TERZA BRANCA DI UNA NOVELLA – MANI PULITE – DELLA QUALE POTREMMO AFFIDARE L’INCARICO
    AD UN ALTO DIRIGENTE DEL MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA, PIUTTOSTO CHE DI UNO DI QUESTI POLITICI-BAMBINI, ex Boy-Scout?
    IL GOVERNO RENZI, NON E’ IN GRADO DI GESTIRE IL POTERE CHE GLI E’ STATO AFFIDATO, NON GIA’ DAGLI ITALIANI, ATTRAVERSO DELLE ELEZIONI LIBERE E POPOLARI, MA DA INTERESSATI PERSONAGGI, PIU’ O MENO PUBBLICI CHE PRIMA DI ABBANDONARE I LORO POSTI DI RESPONSABILITA’, HANNO SISTEMATO SE STESSI CON LAUTE PREBENDE, TANTI SOLDI, MONTI, NAPOLITANO,CIAMPI,FORNERO, E CHI PIU NE HA PIU’ NE
    METTA, LASCIANDO POI NELLE MANI DI AUTENTICI INCAPACI SCELTI DA LORO STESSI, LA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA.
    QUESTO SISTEMA DI COSE, VA SMONTATO, PER IL BENE DELLA NOSTRA NAZIONE, E DEVE FARLO D’IMPERIO L’ATTUALE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, CHE CONTESTUALMENTE, DEVE RIPRISTINARE IL SERVIZIO DI LEVA OBBLIGATORIO.
    L’ITALIA NON E’ UN PAESE DEL TERZO MONDO RETROGRADO
    E CRAPULONE COME LOR SIGNORI VOGLIONO DARE AD INTENDERE, MA UNA NAZIONE ABITATA DA PERSONE SERIE E RESPONSABILI CHE DESIDERANO ARDENTEMENTE CHE LA LORO PATRIA VENGA AMMINISTRATA SANAMENTE, DA PERSONAGGI SCELTI DAL POPOLO, E QUANTOMENO PROPOSTI ED ILLUSTRATI CONVENIENTEMENTE, SCEVRI DI QUALSIASI APPARTENENZA A LOGGE MASSONICHE E ORGANIZZAZIONI
    PIU’ O MENO SEGRETE.
    PER LA PRIMAVERA E’ PREVISTA UN’AZIONE DI GUERRA IN LIBIA, è notizia di stamane,POSSIBILE CHE TANTA RESPONSABILITA’,AGLI OCCHI DELLA OPINIONE PUBBLICA
    MONDIALE, VENGA LASCIATA NELLE SOLE MANI DI UNA TRANQUILLA MASSAIA COME LA PINOTTI?
    NOI ABBIAMO UNA SCUOLA DI GUERRA E’ BENE CHE VENGA MESSA NELLE CONDIZIONI GIUSTE PER ESSERE OPERATIVA.
    Il governo deve essere composto da persone dalla comprovata esperienza di vita e nel loro campo specifico, E’ DA MATTI METTERE UN GIOVANOTTO DI BELLE SPERANZE COME RENZI E GLI ALTRI ALLA GUIDA DI UNA NAZIONE COME QUELLA ITALIANA.
    ALTRA COSUCCIA DI NON POCO CONTO, NOI NON SIAMO LA SUCCURSALE DEL GOVERNO NETANIAHU O DEL PENTAGONO AMERICANO.
    ABBIAMO RICONQUISTATO IN PIENO LA NOSTRA SOVRANITA’ NAZIONALE ED INTENDIAMO GESTIRLA SECONDO QUELLI CHE SONOGLI INTENDIMENTI DI UN POPOLO DI ANTICA CULTURA
    E CAPACITA DI AUTOGESTIRE LE PROPRIE AZIONI, SENZA INGERENZA ALCUNA DA PARTE DI AGENTI ESTERNI DI ALTRI GOVERNI CHE SON CONVINTI CHE NOI ITALIANI SI DORMA DA PIEDI.
    SE I TEDESCHI DIMOSTRANO DI ESSERE ALLEATI PIU’ AFFIDFABILI DEGLI AMERICANI E DEGLI ISRAELIANI,
    NOI VOGLIAMO POTERLI SCEGLIERE COME PARTNER PRIVILEGIATI, DEL RESTO LE LORO POLITICHE ECONOMICHE HANNO AVUTO RAGIONE DI TUTTE LE OPPRESSIONI CHE QUEL POPOLO HA DOVUTO SUBIRE.
    CHI PREFERISCE GLI IMPERI DI CARTA ALL’AMERICANA
    CHE STAMPANO DOLLARI COL CICLOSTILE, VADA COME VADA, TANTO PAGHERANNO COME AL SOLITO GLI EUROPEI,
    CAMBI NAZIONE, EMIGRI, NON E’ ITALIANO, E’ UNO CHE SI VENDE AL MIGLIORE OFFERENTE, E GENTE DEL GENERE PORTA SOLO GUAI.
    SCHENGEN VA ABOLITA, IL GOVERNO RENZI AZZERATO.LA PORTA DI CASA, QUANDO E’ SERA, LA GENTE DI BUON SENSO LA CHIUDE, NON VUOLE CORRERE IL RISCHIO CHE DI NOTTE I BANDITI GLI TAGLINO LA GOLA.
    E DI GIORNO, LE FRONTIERE,I CONFINI SACRI ED INVIOLABILI CHE TANTO SANGUE SONO COSTATI AL POPOLO
    ITALIANO IN PASSATO, VANNO ATTENTAMENTE SORVEGLIATE.
    CHI AFFERMA CHE IN CASO CONTRARIO LE NOSTRE ECONOMIE NE POTREBBERO SOFFRIRE, AFFERMA IL FALSO.
    LA FRANCIA NON PERMETTE A NESSUN MIGRANTE DI ENTRARE, SPARA, MEMORE DI QUELLO CHE GLI E’ ACCADUTO IN CASA.
    DIFENDIAMO A SPADA TRATTA I CONFINI DELLA NOSTRA AMATA NAZIONE FINCHE SIAMO IN TEMPO, E CHI FRA GLI STRANIERI CHE SONO FRA NOI NON HA LE CARTE IN REGOLA, VENGA RIMPATRIATO, ABBIAMO GIA’ TANTI GUAI DEI NOSTRI, NON SI CAPISCE IL PERCHE’ CI SI DEBBA ACCOLLARE ANCHE QUELLI DEGLI ALTRI POPOLI.

  15. GIULIO CESARE · giovedì, 28 gennaio 2016, 9:06 am

    Trattandosi di sinistri non so se faranno quello che dicono, ma se fosse vero sarebbe una dimostrazione che FINALMENTE la ragionevolezza comincia a prevalere.

    La Svezia respinge l’invasione: espellerà 80mila immigrati

    Il Paese non sopporta il peso dei 163mila immigrati arrivati nel 2015. Il ministro dell’Interno: “Il numero degli espulsi potrebbe salire fino a 80mila”. Via libera ai voli charter per riportarli a casa

    La Svezia respinge l’invasore. Il ministro dell’Interno Anders Ygmen ha fatto sapere che saranno espulsi dal Paese tra i 60mila e gli 80mila immigrati a cui è statao negato la richiesta di asilo.

    Una cifra monstre che vale circa la metà dei 163mila richiedenti asilo che nel 2015 hanno invaso il Paese. Già lo scorso anno delle circa 58.800 richieste di asilo valutate fu accettato il 55%. “Considerato l’enorme numero di migranti respinti – ha spiegato il ministro – il governo utilizzerà voli charter per riportarli a casa nell’arco di vari anni”.

    Giulio Cesare

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 10:37 am

      E’ un’ottima notizia, gli anticorpi nazionali svedesi
      cominciano a reagire.
      Ciascuno deve avere una Patria ed in essa poter espletare la propria funzione vitale al meglio.
      Con l’impegno, la costanza ed il sacrificio, anche quei paesi attualmente apparentemente svantaggiati,
      possono progredire generando benessere per ogni loro figlio.
      ————————————————-
      E’ l’applicazione pratica della famosa teoria del
      RULLA-RULLA:
      - CHI LI HA FATTI SE LI TRASTULLA.-

  16. mary · giovedì, 28 gennaio 2016, 8:59 am

    media
    le destre a corto di argomenti,con i loro media, ancora sulle statue
    ma che noia
    sono ridicoli, loro continuano e noi ridiamo su questi media e politicanti allo sbaraglio cvhe,nel vuoto d’idee, di arrampicano alle statue romaniche
    ridicoli
    nb
    all’estero,ridono dei media che continuano la polemica, non della faccenda che,non e’ la prima volta,puo’ avere solo il significato di rispetto,per un ospite
    destre nel vuoto mentale,attaccate alle statue romnaniche
    ridicoli

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 9:34 am

      LA DESTRE NON HANNO RAGIONE D’ESISTERE IN UNA NAZIONE
      DAL CORPO SOCIALE INTEGRO E FUNZIONALE AGLI SCOPI
      SPECIFICI, NELLA STESSA MANIERA, NON HANNONRAGIONE DI ESISTERE STRATI DI POPOLAZIONE CHE SI DEBBANO DEFINIRE LE SINISTRE.
      QUESTE FAZIONI, ALLA BISOGNA VENGONO UTILIZZATE DA
      QUEGLI STRATI SOCIALI CHE NORMALMENTE IN TEMPO DI PACE SUCCHIANO LETTERALMENTE IL SANGUE AI LORO
      CONNAZIONALI, ALLEANDOSI ANCHE CON AGENTI ESTERNI.
      L’ESEMPIO CHE STORICAMENTE SI PUO’ DEDURRE DA UNA PATRIA IN ARMI, TRADITA DA UN CONTE CIANO ASSERVITO ALLE NAZIONI DEMOPLUTOCRATICHE, USA ed UK, CHE POI SON QUELLE CHE CI CONDANNARONO AD UN DESTINO DI GUERRA GUERREGGIATA SU FRONTI MONDIALI, E’SOLO
      UN PALLIDO ESEMPIO DI QUANTO POSSA ESSERE RADICATA
      LA STRUTTURA DEI SUKKIASANGUE A DANNO DI CHI SI ARRABATTA ONESTAMENTE PER VIVERE.
      ——————————————
      C’E’ LA NECESSITA’ DI BUTTARE ALLE ORTICHE TUTTO LO SCHEMATISMO POLITICO IMPOSTO DA LADRI PROFITTATORI E TRADITORI, CHE FREGANDOSENE ALTAMENTE DEL COMUNE BENESSERE, SONO DISPOSTI A PASSARE PERSINO SUL CADAVERE DELLA MADRE, PURCHE’ LORO SI FACCIA LA BELLA VITA.
      ——————————————
      BRAVE PERSONE, CE NE SONO A DESTRA, E CE NE SONO A SINISTRA, BISOGNA ANCHE CHE SI COMPRENDA CHE CHI PIU’ SI SPENDE, DEBBA VEDERE IL SUO IMPEGNO PREMIATO, MA NON ALLA MANIERA NELLA QUALE SI PROCEDE OGGI.
      MA COSA STA A RAPPRESENTARE UN MARCHIONNE CHE GUADAGNA TRE, QUATTROMILA VOLTE, LA PAGA DI UN OPERAIO?
      DUE, TRE VOLTE, BASTA ED AVANZA.
      A QUESTO BISOGNA MIRARE SENZA PER QUESTO VOLERSI DEFINIRE FASCISTI, COMUNISTI O ALTRE MENATE DEL
      GENERE, IN QUESTA MANIERA, ANCHE IL CLASSICO UOMO
      DELLA STRADA, QUELLO CHE E’ IGNORANTE PER ANTONOMASIA, CAPISCE ED ADERISCE, PERCHE’ SA CHE
      HA LA POSSIBILITA’ DI VIVERE IN MANIERA DIGNITOSA.

    • etwas ruhiger · giovedì, 28 gennaio 2016, 9:40 am

      all’estero veramente ridono di noi che abbiamo coperto le statue, pare si rida perfino in Iran. ci sono fior di post che mostrano statue nude, affreschi con nudi etc in musei o luoghi dell’Iran.
      è giusto e rispettabile avere una posizione politica, però è altrettanto giusto cercare di guardare la realtà per quello che è senza tirare in ballo la propaganda altrui ad ogni piccolo (o grande) punto critico.
      il rischio è quello di cadere nella propaganda a propria volta. che è quello che spesso mi sembra capitare a lei.
      so che la passione politica porta a fenomenologie assimilabili a quelle del tifo calcistico, ma sarebbe sempre meglio fermarsi un attimo prima e mantenere un po’ di lucidità

  17. Marco Mytwocents · giovedì, 28 gennaio 2016, 8:48 am

    E allora?
    Non ho capito cosa gli si rimprovera: il fatto che un consulente metta a frutto la sua esperienza e la rete di contatti maturati con Expo partecipando a una società di consulenza?

    Ha voglia a dire che il suo impegno nella società dipenderà dall’evoluzione della sua candidatura, il processo alle intenzioni è già partito.

  18. mary · giovedì, 28 gennaio 2016, 8:13 am

    media
    la Commissione UE accusa la Grecia sulla gestionwe migranti
    troppo comodo
    come mai non rimprovera i suoi”virtuosi”preferiti,di non applicare la regola delle”quote”?

  19. bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 7:50 am

    Quali e quante nuove infezioni hanno portato con se i migranti oltre alla conosciutissima TBC, alla SIFILIDE, la GONORREA, e varie altre infezioni, non endemiche dei nostri lidi? Non dimentichiamo che dai paesi dell’Africa subsahariana è arrivato l’AIDS, supportato da un tipo d’infezione al fegato in grado d’ingenerare cancerogenesi, l’epatite di tipo “C”.
    E poi ceppi virali da noi sconosciuti che man mano si manifesteranno ed avranno per forza di cose le
    caratteristiche di Pandemia, piuttosto che di epidemia.
    Conviene a noi correre questi rischi, che potrebbero rivelarsi letali o pericolosissimi, perché a lento decorso, e quindi in grado di manifestare danni gravissimi,rilevabili solo a distanza di molto tempo dall’aver contratto l’infezione?
    Ogni popolo ha delle specifiche capacita’ di sopravvivenza, adatte solo al luogo nel quale
    è stanziato da millenni, e dove è giusto che resti.
    Altro che Schengen.
    Questo senza voler entrare nel merito dello spessore criminale di chi arriva da noi, inopinatamente, perché, una ragazzina come la Mogherini, ha deciso così.
    Che il problema venga trattato e proposto in tv, da esperti in malattie infettive e tropicali, nonché veneree.
    ————————————————

    (www.lapiazzadiscanno.it)

    “COME CI VEDONO…ALL’ESTERO” (di Oscar Pace)

    Ciao, Oscar

    Il Brasile ha “esportato” il virus zika in Italia

    DI CLAUDIA COLLUCCI

    – 10 GENNAIO 2016 PUBBLICATO IN: BRASILE

    Folha de São Paulo

    Il Brasile ha “esportato” il virus zika in Italia due mesi prima che il Ministero della Sanità ne confermasse la diffusione nel paese nel maggio scorso [l’articolo è del 18/12/2015, NdT]. Secondo lo studio pubblicato sul periodico scientifico Eurosurveillance, specializzato in epidemiologia, vigilanza e prevenzione, il virus è stato introdotto in Italia lo scorso marzo da un italiano di ritorno da 12 giorni di ferie a Salvador.

    Quattro giorni dopo il rientro a Firenze, sua città natale, l’uomo fu colpito da febbre a 38ºC, macchie rosse sul corpo, congiuntivite e debolezza. Secondo i ricercatori, a causa dei sintomi della malattia virale e del viaggio in una regione endemica (all’epoca per la dengue e la chikungunya [altri due virus potenzialmente letali trasmessi dalla zanzara Aedes aegypti, NdT] ) furono fatti vari test per la dengue, la febbre gialla, la chikungunya, il parvovirus e la zika.

    I risultati dell’esame (con la scoperta di anticorpi contro un’infezione precedente) indicarono lo zika. I sintomi scomparvero una settimana dopo. Il periodo di infezione dell’italiano coincide con il momento in cui i ricercatori dell’Istituto di Biologia dell’Università della Bahia stavano cercando di identificare il virus che causava la misteriosa malattia, la quale aveva sintomi simili a quelli della dengue.

    Lo scorso aprile, dopo l’analisi dei campioni di sangue dei pazienti di Camaçari raccolti a marzo, i ricercatori hanno identificato lo zika con la stessa tecnica utilizzata dai medici italiani. È stata la prima volta che accadeva in America Latina. “Questo lavoro (italiano) è ottimo. Dimostra che a marzo il virus circolava già nella Bahia, esattamente come il nostro gruppo aveva dimostrato”, afferma il virologo Gubio Soares, dell’Università della Bahia.

    CASI IMPORTATI

    Fino ad allora, Usa, Giappone e Australia avevano registrato dei casi di infezione, tutti provenienti dal sudest asiatico. È la prima volta che lo “zika brasiliano” fa la sua apparizione in questo scenario. Caio Freire, ricercatore dell’Istituto di Scienze Biomediche dell’Università di São Paulo (USP), sostiene che a causa dell’elevato numero di persone oggi infette dallo zika in Brasile, il paese può diventare un esportatore del virus.

    “Nel caso esistano zanzare in grado di trasmettere il virus nel paese, lo zika può trovare un mezzo per entrare in una catena di trasmissione uomo-zanzara-uomo” spiega.

    Secondo Gubio Soares si tratta di un rischio reale che dovrebbe spingere il Ministero della Sanità e i governi locali ad investire in campagne di prevenzione anche per i turisti che arriveranno in Brasile in estate e durante le Olimpiadi del 2016. Secondo gli autori della ricerca, nel caso dell’Italia e di altri paesi europei, in particolare quelli del Mediterraneo, il timore è che la zanzara Aedes albopictus esista in abbondanza e sia anche un potenziale vettore dello zika.

    Nel 2007 questa zanzara è stata la responsabile di un’epidemia di chikungunya in Emilia Romagna. Il virusera stato introdotto nella regione da un abitante che aveva viaggiato giorni prima in un’area endemica.

    I ricercatori raccomandano le autorità europee di salute pubblica di intensificare la vigilanza su chi viaggia. “Dobbiamo evitare la disseminazione dello zika tra la nostra popolazione locale di zanzare”. In un comunicato, l’ECDC (centro europeo di prevenzione e controllo delle malattie) ha informato che al momento il rischio di trasmissione del virus zika in Europa è “estremamente basso” a causa dell’inverno,che non è una stagione propizia per la riproduzione dell’Aedes.

    Secondo il centro, tutti i paesi hanno ricevuto segnali d’allerta affinché venga intensificata la vigilanza su chi ritorna da aree endemiche, come il Brasile, e da località dove sono presenti i vettori. I governi locali sono anche stati orientati affinché i laboratori sviluppino test che distinguano lo zika da altri arbovirus (dengue e chikungunya, per esempio).

    [Articolo originale "Brasil 'exportou' o vírus zika para a Itália" di Claudia Collucci]

  20. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · giovedì, 28 gennaio 2016, 7:50 am

    E allora?

    • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 8:21 am

      E allora, detta sempre in termini medici, se non si pone SUBITO rimedio all’invasione in atto, saranno sempre più VOLATILI per DIABETICI vale a dire cassi amari per tutti:
      - ricchi e poveri.
      Conviene, solo per far guadagnare ai soliti sfruttatori, quelli di sempre, qualche DOLLARO in
      PIU’?
      L’ospedale Carlo Forlanini sito nel quartiere Portuense in Roma, vogliamo restaurarlo, per trasformarlo in una struttura culturale, dal momento che rappresenta anche un tipo di architettura monumentale, o dobbiamo riattarlo in fretta per far fronte a nuove epidemie di TBC?
      Sarebbe bene che il MINISTERO DEI BENI CULTURALI,
      prendesse in carico la responsabilità del completo abbandono all’incuria gestionale cui è abbandonato
      un Nosocomio che per diagnosi e cura di malattie le
      gate o riguardanti i polmoni, e l’apparato respiratorio nella sua intierezza, ha per lungo tempo rappresentato un polo attrattivo per la MEDICINA INTERNAZIONALE?
      Sarebbe bene che il Dottor Vittorio Sgarbi, coadiuvato da un esperto Architetto, peso a Luca Zevi, oppure Massimiliano Fucsas, s’interessassero
      al destino di detta struttura, di manifattura prege
      vole per certi versi e abbandonata al più bieco degrado senza che se ne comprenda il perché.
      ITALIANI, riscopriamo la nostra italianita’ in toto.
      Sarebbe cosa buona e giusta che la RAI che è un ENTE di interesse pubblico, inviasse una sua troupe
      all’interno della struttura, che è diventata un ricettacolo di serpi e topi.
      Possibile che l’attiguo OSPEDALE PUBBLICO SAN CAMILLO DE LELLIS, utilizzi dei locali seminterrati e malsani del Carlo Forlanini per distribuire medicinali, senza averli SANIFICATI A DOVERE?
      Le IENE, STRISCIA LA NOTIZIA, perché non mandano dei loro INVIATI SPECIALI?
      Si potrebbero richiedere all’EUROPA UNITA, dei fondi da utilizzare sotto il controllo diretto del
      CAPO DELLO STATO, che fa bene a RICORDARE ACCADIMENTI DI 70 anni fa, una volta al mese, MA FAREBBE ANCOR MEGLIO, AD ISTITUIRE SOTTO L’EGIDA DEL SEGRETARIATO DEL QUIRINALE, dove in tanti si grattano la pancia da mane a sera, percependo dei
      SALARI DA FAVOLA, mi riferisco in PARTICOLARE AD
      UN UFFICIO DENOMINATO:
      - RAPPORTI CON LA SOCIETA’ CIVILE E PER LA COESIONE SOCIALE, DOVE I DIPENDENTI ED I CAPI ATTACCANO A LAVORARE NON PRIMA DELLE H 10.00 MATTUTINE, diretto
      dalla dottoressa Anna Maria Monorchio, che a sua volta ha una sua segreteria particolare dalla quale
      in genere, si viene trattati LETTERALMENTE A PESCI IN FACCIA.
      QUESTA GENTE DEVE LAVORARE PER IL BENESSERE DEL POPOLO, NON GODERSI LA VITA A FAR NIENTE, ED A MOSTRARSI SCOCCIATA SE CI SI RIVOLGE A LORO CON DELLE GIUSTE MOTIVAZIONI.

      • mary · giovedì, 28 gennaio 2016, 8:34 am

        le lenzuolate si saltano anche se scritte in stampatello
        nel tuo caso,basta leggere il nome di chi le scrive
        per saltarle

      • bruno d · giovedì, 28 gennaio 2016, 9:37 am

        MA VANNI A MENA DI BELIN!!!!

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.