L’arresto del sindaco Pd di Brindisi: una questione morale sottaciuta dai vertici del partito

sabato, 6 febbraio 2016

Cosimo Consales, più noto come Mimmo, il sindaco di Brindisi iscritto al PD e autosospesosi dal partito in seguito ai suoi problemi giudiziari a fine 2013, è stato arrestato questa mattina per le accuse di corruzione, abuso di ufficio e truffa rivolte nei suoi confronti in merito a un appalto legato al ciclo dei rifiuti. Mimmo Consales è un noto giornalista di Telenorba, che nel 2012 ha lasciato la sua professione per diventare sindaco del capoluogo pugliese alla guida di una coalizione di centrosinistra. Consales era stato iscritto al PD fino all’apertura dell’inchiesta che oggi l’ha portato all’arresto: il segretario regionale Michele Emiliano, diventato poi presidente della Puglia alle scorse elezioni, gli aveva chiesto di dimettersi da sindaco. Il primo cittadino di Brindisi si era rifiutato di lasciare il suo incarico, limitandosi a un’autosospensione dal partito in cui militava. Su Twitter Michele Emiliano ha subito preso le distanze da Consales dopo la notizia del suo arresto.

 

Il sindaco di Brindisi è stato arrestato insieme a un commercialista e a un imprenditore, che, secondo l’accusa, avrebbe fornito a Consales il denaro per saldare un debito con Equitalia. Come scrive Repubblica.it, ” tutto parte da un debito da 315mila euro che il primo cittadino aveva con Equitalia e che, improvvisamente, era stato interamente pagato. Anche in contanti, tanto che era partita una segnalazione all’antiriciclaggio. Tirando i fili di questa storia la procura guidata da Marco Di Napoli è arrivata al commercialista Massimo Vergara, che ha tra i clienti appunto Consales ma anche la società Nubile, che ha un appalto con il comune. Il sospetto è che i soldi per pagare Equitalia siano arrivati a Consales proprio da Screti”. Negli scorsi mesi il caso Brindisi era stato congelato dai vertici del PD nazionale, che avevano preferito relegarlo a vicenda locale, delegando la gestione della vicenda a Emiliano.  L’indagine su Consales si è aperta a fine 2013, e il suo rinvio a giudizio è avvenuto a giugno del 2014. Ora il suo arresto ripropone questo problema, guastando probabilmente il risveglio a cui aveva esultato per l’assoluzione di De Luca.

26 Commenti

  1. mago zurlino · domenica, 7 febbraio 2016, 8:17 pm

    Il sindaco di Brindisi sarà assolto con formula piena, il tempo è galantuomo!

  2. Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:37 pm

    Lady Dodi · domenica, 7 febbraio 2016, 11:00 am
    15 commenti col mio.
    Il malaffare non fa più notizia?

    ==============================================
    DALEMA con TOGLIATTI, hanno sempre sostenuto di essere i “MIGLIORI”, Ladri.
    Eppure qualcuno ci credeva e gli prestava anche i soldi, che non ha riavuto.
    E’successo con le cooperative fallite in Veneto, adesso in Toscana con la COOPERATIVA UNICA, FALLITA.
    Chi ha avuto, ha avuto, chi ha dato ha dato.
    A Togliatti qualcuno avrebbe dato anche la moglie, tanto erano sodomizzati dll’ideologia.

    La storia si ripete. “Prati Estote”

    Qualcuno piu’ zelante

    • Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:38 pm

      Parati Estote

  3. Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:29 pm

    Giovanni · sabato, 6 febbraio 2016, 9:47 pm
    Che nessuno osi presentare ai romani Giachetti come una verginella, ora abbiamo scoperto che quando lui governava Roma con Rutelli sono avvenuti i peggiori scempi di denaro pubblico e mai abbiamo saputo che Giachetti avesse fatto uno sciopero della fame perché lo stadio di Caracalla o l’ippodromo venissero affittati per 60 euro al mese.

    ——————————————-
    35MLD di debito in 16 anni mi sembra, comunque amministrazoni RUTELLI- W.VELTRONI

  4. Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:19 pm

    tsè · domenica, 7 febbraio 2016, 11:28 am
    Toccherà riaprire la scuola di partito, sei mesi di corsi serali con esame e voto finale d’obbligo per chiunque voglia candidarsi ad una carica amministrativa nelle liste del piddì;
    e toccherà arruolare controllori contabili itineranti che verifichino per conto del partito la correttezza della gestione pubblica ‘a tutti i livelli’.
    la corruzione si combatte non con una supposta onestà ma con il controllo di gestione sistematico: dovrebbe farlo lo stato ma, in difetto, è un compito che può assumersi un grande partito.
    =============================================
    “..una supposta onestà..”;
    “…dovrebbe farlo lo stato ma, in difetto, è un compito che può assumersi un grande partito……”
    I partiti italiani sono SCUOLE DELLA CORRUZIONE SISTEMICA, impensabile delegare loro il controllo della supposta onestà di chi, CORROTTO, si sottomette ad un corruttore: partito, massoneria, qualsasi chiesa.

    • Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:24 pm

      La supposta onestà pubblica
      in un paese dove lo Stato è costretto a nominare commissioni per il controllo di tutto quello che fa e che spende, NON ESISTE.

      L’ONESTA’ in un paese di ladri di stato costituzionali, la devi ottenere con lEGGI MIRATE.
      Propongo:
      1) PENA DI MORTE subito per reati contro la PROPRIETA’ PRIVATA.
      2) PENA DI MORTE subito per reati contro la PERSONA.
      Il PAPA si adegui alla realtà.

    • Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 6:41 pm

      i partiti italiani sono scuole della corruzione sistemica per rubare

  5. Vergogna Sindacale: Impiegato Comunale di PG con 651.000euro di pensione senza aver pagato i contributi. · domenica, 7 febbraio 2016, 5:44 pm

    I LADRI SOCIALISTI,
    insieme ai LADRI di STATO,
    con gli STATALISTI
    e,
    lo STATALISMO di dx e di Sx,
    (Politici, Sindacalisti, Pubblico Impiego), inoltre con:
    (Affittopoli, Tangentopoli, Sanitopoli, Fannullopoli,Assenteistopoli, Appaltopoli, Sanitopoli, Dirigentopoli, Vitaliziopoli, Pensioniopoli, Ladropoli, Magistropoli, GdF
    Finanzaopoli),
    dovrebbero essere tutti quanti sorvegliti a vista, con controllo dei loro conti bancari e, verifica di quanto hanno RUBATO.

    Un Tribunale del Popolo, formato da cittadini lavoratori paganti privati inquirenti, in sostituzione di quelli pubblici inaffidabili(ipso iure), deve PRENDERE, ai colpevoli statalisti accertati e LICENZIATI ipso facto, 25 volte il rubato.

  6. tsè · domenica, 7 febbraio 2016, 11:28 am

    Toccherà riaprire la scuola di partito, sei mesi di corsi serali con esame e voto finale d’obbligo per chiunque voglia candidarsi ad una carica amministrativa nelle liste del piddì;

    e toccherà arruolare controllori contabili itineranti che verifichino per conto del partito la correttezza della gestione pubblica ‘a tutti i livelli’.

    la corruzione si combatte non con una supposta onestà ma con il controllo di gestione sistematico: dovrebbe farlo lo stato ma, in difetto, è un compito che può assumersi un grande partito.

  7. Lady Dodi · domenica, 7 febbraio 2016, 11:00 am

    15 commenti col mio.
    Il malaffare non fa più notizia?

    • picodepaperis · domenica, 7 febbraio 2016, 11:19 am

      No, è che ormai i piddioti ci hanno fatto il callo alle ruberie dei loro rapprpesentanti e non si meravigliano più.
      Non hanno la forza di reagire.
      Ciiononostante continuano a votarli col naso tappato.

      Ciao mary, ben svegliata o hai fatto brutti sogni ?

  8. Giovanni · sabato, 6 febbraio 2016, 9:46 pm

    Ecco la grande differenza tra il M5s e gli altri marci partiti. Il M5s al primo sentore espelle nel giro di 10 minuti gli altri aspettano due anni e poi chiedono se per cortesia ti puoi autosospendere e che magari poi ti autoreimpianti, tutto AUTO. Il partito non agisce e EVENTUALMENTE dopo ti condanna (un pochettino).

  9. bruno d · sabato, 6 febbraio 2016, 9:01 pm

    Come al solito la filosofia napoletana ha
    ragione di tutte le cretinate che ci cadono dall’alto.
    Bene farebbero le altre fonti filosofiche italiane a far sentire la propria in funzione de:
    LADRONI, ANDATEVENE A CASA, INCOMPETENTI A CASA.
    ELEZIONI POLITICHE AL PIU’ PRESTO, prima della guerra con la LIBIA.
    https://youtu.be/m5jUbywepOw

  10. bruno d · sabato, 6 febbraio 2016, 8:45 pm

    L’affitto della storica sezione PD di via de’ Giubbonari, lo volete pagare, si o no?
    Ascoltate, o voi che non le conoscete, le parole di questa bellissima canzone di De Gregori.
    https://youtu.be/K-VpPGI2S50
    ai fessi l’ardua sentenza.

    • Giovanni · sabato, 6 febbraio 2016, 9:47 pm

      Che nessuno osi presentare ai romani Giachetti come una verginella, ora abbiamo scoperto che quando lui governava Roma con Rutelli sono avvenuti i peggiori scempi di denaro pubblico e mai abbiamo saputo che Giachetti avesse fatto uno sciopero della fame perché lo stadio di Caracalla o l’ippodromo venissero affittati per 60 euro al mese.

  11. picodepaperis · sabato, 6 febbraio 2016, 5:51 pm

    Lady Dodi

    Chi è? Uno spagnolo?
    Podemos rubar?
    Un brindisi per il Sindaco!

    Un brindisi con Primitivo di Manduria (provincia di Taranto)

    :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

  12. PD= partito degli assassini · sabato, 6 febbraio 2016, 4:58 pm

    Arrestatevi tutti quanti , consegnatevi ai carabinieri, fate prima

    • bruno d · sabato, 6 febbraio 2016, 8:54 pm

      lA DOMANDA DI FONDO è E RIMANE:
      L’onestà, andrà di moda?
      Se i capi son questi, penso proprio di no.
      Grillo: “Faccio un passo di lato, voglio … – Rai News
      http://www.rainews.it/…/Grillo-faccio-un-passo-di-lato-voglio-riprendermi-la-li...
      24 gen 2016 – “Guardate che io sono sempre quel comico che avete conosciuto negli anni, è il vostro punto di vista nei miei confronti che è cambiato”, dice in …
      ————————————
      A proposito di MOVIMENTI
      Le storie di ieri, strada ne abbiamo fatta poca.
      https://youtu.be/OpYOOcl7nA0

  13. senza nome · sabato, 6 febbraio 2016, 4:49 pm

    L’arresto del sindaco Pd

    Questo post non avrà successo!
    Troppo normale!

  14. Lady Dodi · sabato, 6 febbraio 2016, 4:10 pm

    Chi è? Uno spagnolo?
    Podemos rubar?
    Un brindisi per il Sindaco!

  15. wilson · sabato, 6 febbraio 2016, 12:05 pm

    Appunto! Scelte scellerate del passato segretario.

    Ps.

    Qualcuno dovrebbe chiedere scusa a De Luca?

    • giors · sabato, 6 febbraio 2016, 3:47 pm

      Crozza

    • bruno d · sabato, 6 febbraio 2016, 8:52 pm

      Quasi scontato.
      You are posting comments too quickly. Slow down.
      You are posting comments too quickly. Slow down.
      https://youtu.be/iyy6TeBjtBM?list=PLDA717124B0A0D77B
      rimangono solo i Generali e la Guerra come catarsi rigenerativa: già immagino
      i Caterpillars, sgommare su montagne
      di cadaveri da ricoprire di terra, troppo lungo starli a bruciare.
      https://youtu.be/s_L1nRr18CA
      ERRARE E’ UMANO, PERSEVERARE E’ DIABOLICO.

    • bruno d · sabato, 6 febbraio 2016, 9:01 pm

      Tutti, e senza alcuna scusante.BISOGNA AVERE POLSO, quando uno in politica ce l’ha, gli danno addosso, ed è uno dei pochi virtuosi.
      POCHI, MA BUONI.
      iNTANTO A nAPOLI CONTINUA LA MATTANZA
      per il controllo delle piazze di spaccio.
      Saviano, che fine ha fatto?

  16. tsè · sabato, 6 febbraio 2016, 10:09 am

    Mi pare finalmente avviata a termine l’epoca in cui la sinistra ha cercato candidati tra persone note per tutt’altre ragioni trovandosi a fare i conti con amministratori locali totalmente impreparati a fare il loro mestiere ed incapaci di nuotare nella palude della politica mantenendo ben chiaro il riferimeto alla legalità: quando si governa bisogna fare accordi, trovare compromessi, coinvolgere forze economiche e lobby – uno sprovveduto è facile che si confonda.

    mi credevo però che il giornalista fosse una scelta del periodo bersaniano e che perciò la patata fosse stata passata ad Emiliano.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.