Migranti, vergognoso l’ultimatum Ue alla Grecia: “Teneteveli, se no buttiamo fuori anche voi”

mercoledì, 10 febbraio 2016

Si leggono con un senso di vergogna le “raccomandazioni” della Commissione europea al governo di Atene per intimargli di “riprendere il controllo delle sue frontiere”. Con un vero e proprio ennesimo ultimatum: se non applicherete entro 3 mesi le direttive di Bruxelles, la Grecia verrà esclusa dall’area Schengen. Qualora la Grecia ottemperasse davvero alle pretese messe per iscritto da Juncker e Mogherini, dovrebbe trasformarsi in un immenso campo di concentramento per centinaia di migliaia (se non milioni) di migranti. La pretesa è infatti di sigillare il confine settentrionale con la Macedonia e identificare tutti coloro che affluiscono via mare sul territorio greco. Ma non basta. La Commissione pretenderebbe anche che Atene riaccolga sul suo territorio centinaia di migliaia di migranti che vi sono transitati per raggiungere poi altre nazioni europee, dalle quali verranno espulsi perchè la loro richiesta di asilo politico è stata respinta.
In pratica, di fronte all’inasprirsi della guerra nel Vicino Oriente, l’unica risposta dell’Ue sembra essere: laviamocene le mani, non possiamo accogliere le vittime di quella catastrofe. Anzi, respingiamoli. E se la Grecia non riesce a adeguarsi -o per volontà umanitaria del suo governo, o anche solo per oggettive ragioni geografiche- peggio per lei: l’Europa sceglierà la via chirurgica dell’amputazione, tagliando fuori dai suoi confini quel suo storico avamposto di civiltà mediterranea.
Mi auguro che il governo italiano, a sua volta destinatario di “raccomandazioni” solo un po’ meno minacciose, prenda immediatamente le difese della Grecia, se non altro per il comune destino che ci lega. Un simile vergognoso documento della Commissione deve essere respinto dal vertice dei capi di governo del 18 febbraio prossimo, pena l’assunzione di una colpa che macchierà per sempre le istituzioni europee.

149 Commenti

  1. picodepaperis · mercoledì, 10 febbraio 2016, 1:42 pm

    USraele fa affari con erdokan.
    La merdkel dà i nostri soldi, senza chiedere il permesso a nessuno , ai turchi che acquisteranno le armi per combattere Assad e i Russi.

    http://www.maurizioblondet.it/merkel-si-umilia-davanti-ad-erdogan-e-leuropa-con-lei/

  2. ue · mercoledì, 10 febbraio 2016, 1:41 pm

    Nel 1941 Adolf liquido’ la Grecia in 15 giorni. La Merkel invece ha optato per una procedura molto piu’lenta,ma il risultato finale sara’ uguale.

  3. ue · mercoledì, 10 febbraio 2016, 1:32 pm

    La ue vergogna ? ma la ue e’ questa roba ormai da molto tempo,strano che ancora ci sia qualcuno che non ci crede.

  4. deda · mercoledì, 10 febbraio 2016, 1:08 pm

    Parliamoci chiaro, le guerre esistono perché esiste il profitto delle armi, senza guerre il nostro amato sistema democratico non va da nessuna parte, i fatti lo dimostrano, i popoli democratici accettano il concetto di guerra di conquista di altri territori, la conquista dei
    beni altrui è pane per i nostri denti, no?
    E allora come può un democratico di questo tipo poi venire a parlarmi di solidarietà, accoglienza, DOVERI….
    Certo la prima cosa che penso è che per un democratico di questo tipo l’accoglienza altro non può essere che la continuazione del PROFITTO, e infatti vediamo che altro non è che questo, profitto per le finte cooperative che si occupano del problema, profitto per la Chiesa, profitto per chi ha bisogno di ampliare il parco buoi da lavoro, quindi semmai a me pare strano che la UE che conta, quella grossa, prepotente, non li accolga, che la logica del profitto questo dice di fare, no?
    Un altra cosa che mi lascia perplessa è l’esistenza di forze che si oppongono alla UE pur nella facciata facenti finta di essere invece sue sostenitrici, falsi di infimo livello perché accogliendo milioni di immigrati si fa da ponte all’invasione, no? Fare da ponte non è un gesto di rispetto verso gli altri paesi facenti parte la comunità, è un SOPRUSO, mi chiedo allora l’Italia chi la dirige veramente?
    Ricordiamoci sempre che bestioline siamo, sempre pronti a rubare al nostro prossimo, questi sentimenti alla Lerner sono quanto di più immondo ci possa capitare di vedere, da una parte fomenta le guerre per il PROFITTO DELLE ARMI, poi dall’altra fa l’umanitario…
    Gad, vai a ca.ga,re, da bravo, su.
    Chi crede alle parole di uno come Lerner? Non siate timidi, avanti il primo.

  5. gio1^ · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:43 pm

    Concordo pienamente con il tuo articolo Gad MA ti ricordo che chi osa criticare questa gabbia che si è rivelata la ue, dove i paesi “forti” si sono arrogati il diritto di imporre agli altri le loro decisioni anche se irragionevoli, anche se vessatorie, viene bollato tout court come “populista”.
    L’uso e l’abuso di questa parola è strumentale a stroncare a monte ogni critica e a delegittimare chi osa farla.
    Forse gli eurocritici come me avevano già previsto certe cose anche se sinceramente non avevo immaginato tanto. Pensa!

  6. marco · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:30 pm

    MA QUESTI SIRIANI??
    SCAPPANO DALL ISIS
    SCAPPANO DA ASSAD

    QUA GATTA CI COVA

    SECONDO ME PIU’ CHE SCAPPARE VOGLIONO VENIRE A FAR LA BELLA VITA IN EUROPA

    TRAGHETTI PER TUTTI

    • Andrea · mercoledì, 10 febbraio 2016, 1:40 pm

      l’abuso di caps lock ti ha dato alla testa, fratello…

  7. Mastro Titta · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:17 pm

    @Lerner Gad potrebbe spiegare perché Merkel da lei esaltata per la accoglienza. Ora fa il muso duro con la Grecia? ma non senti un certo sapore strano in bocca?

  8. daniele- · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:51 am

    volete vedere che la grecia sarà lasciata da sola a gestire un problema umanitario di proporzioni inimmaginabili?
    proprio una bell’europa!

    • jules.b · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:05 pm

      Non so se i tedeschi hanno cognizione della merxona che hanno pestato… tradizionalmente hanno dofficoltà cognitive su queste cose.
      Io gli darei una bella spintarella, amichevole per carità…

    • Boccadutri e soci.. · mercoledì, 10 febbraio 2016, 4:44 pm

      I prossimi siamo noi. A proposito l’Austria ha stabilito chiusura frontiera al confine con l’Italia.. Grecia e Italia da villaggi turistici e spiagge per tedeschi a campi profughi d’Europa! È proprio vero.. l’Europa siamo noi!

  9. Francesco · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:38 am

    L’Italia poi non prenderà le difese di nessuna Grecia. Non l’avete letto Napolitano? La Germania non si attacca, non si critica e non si discute. Quindi neanche le ridicole e fasulle sollevazioni del Renzi sono lecite.

    • Lady Dodi · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:43 am

      ma parla ancora Napolitano?
      E a chi?

      • Francesco · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:54 am

        a quelli che leggono La Repubblica…

      • Mastro Titta · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:22 pm

        Anche Barbapapà

  10. Francesco · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:31 am

    io credevo che l’Europa fosse il non plus ultra per i piddini. Il nuovo sol dell’avvenire che ci ha liberato dalla schiavitù in Berlusconia. Sono proprio dei quattrinari viscidi opportunisti in cerca di visibilità e potere.

  11. caronte · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:24 am

    Vergogna !
    L’Italia deve mettere a disposizione di migranti e profughi migliaia di TRAGHETTI per salvarli e accoglierli in pompa magna nel belpaese a costo di nuove tasse e imposte, è in gioco la democrazia, il pil e ” ce lo chiede l’europa ” .
    Grazie !

  12. Un vecchietto · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:43 am

    Insinna, quello dalla voce tenebrosa e sgraziata che gioca coi pacchi ha detto che tutti quelli trasportati sul suo yoght li portino da lui.

    • jules.b · mercoledì, 10 febbraio 2016, 12:33 pm

      Ancora vivo?

  13. tsè · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:38 am

    (và che) escludere dall’area Scenghen non significa buttar fuori dall’europa ma semplicemente doversi identificare ad un posto di frontiera (nè).

  14. Marco Mytwocents · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:24 am

    mah… A parte minacce spropositate e da biasimare,
    non ci metterei la mano sul fuoco sulla “buona fede” della Grecia…
    Proprio no.

    • Boccadutri e soci.. · mercoledì, 10 febbraio 2016, 5:31 pm

      In cosa consisterebbe la “cattiva fede” della Grecia sui profughi?

  15. calabresi · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:20 am

    L’ Europa ?
    Direi il Nordeuropa compresa la Germania che quando arrivavano via mare dicevano , so cavoli vostri all’ Italia .Ora che arrivano per via terra invadendo i loro territori , vorrebbero che i cavoli fossero di tutti .
    Ma cosa caxxo ci stiamo a fare in Europa !
    Al mio paese c’e’ un detto che dice : Quanto piu’ su’ ( piu’ a nord ) andiamo , piu’ “calabresi” troviamo .
    Per calabresi si vuol intendere , piu’ teste dure troviamo .
    Personalmente con queste persone ( nordiche )non prenderei neanche un caffe’ .

    • bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:42 am

      e te credo, fanno una ciofeca imbevibile.Meglio il
      caffè dei sudici.

      • calabresi · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:45 am

        zitto tu , germanico

  16. bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:19 am

    Migranti, vergognoso l’ultimatum Ue alla Grecia: “Teneteveli, se no buttiamo fuori anche voi”
    ——————————————-
    Il titolo, molto ben pensato, riassume il mio pensiero espresso ieri a proposito di Varufakis:
    un soggetto che sarebbe stato attenzionato di brutto da Cesare Lombroso, ebreo pure lui, ed attento studioso alla Mengele dei contadini meridionali after annessione sabauda.
    Celebre la sua collezione di teste contadine del sud.

    • Pasq80 · mercoledì, 10 febbraio 2016, 4:20 pm

      Si vede che aveva una grande opinione di sé e, di conseguenza, ci teneva a catalogare , archiviare , tenere in memoria il proprio patrimonio .

      Collezionava sé stesso . Ma tu, forse , fai diversamente ?

  17. tsè · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:14 am

    Il fare l’indignato evitando di considerare genesi ed effetti è un atteggiamento estremamente economico, ammissibile nella mentalità d’un adolescente che riesce a considerare un fatto alla volta ed a quello reagisce:

    il bimbo annegato ? accogliamoli tutti !
    la banda di stranieri che saccheggia villette torturando gli abitanti ? tutti al muro !

    da una persona adulta che pretende pure di avere opinioni che valgono un articolo su un quotidiano nazionale ci si aspetterebbe, invano, di meglio.

  18. bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:09 am

    Lerner, se te e quelli come te hanno la testa fra le nuvole per il troppo star bene, questo non sta a significare che tutti stanno come voi.
    Fatevi una PATRIA per ricconi annoiati e fuori dalle balle.
    Esiste un corpo elettorale? Il Governo lo avete imposto voi, chiamateci a REFERENDUM, e chiedeteci
    cosa vogliamo, altrimenti, andatevene affanculo, voi e le vostre idee campate in aria.
    PANCIA PIENA NON CAPISCE PANCIA VUOTA.
    A Lerner, ma falla finita su questo tema, stai spingendoil corpo elettorale a destra, ma sei
    FASCISTA? Nel senso deleterio del termine, intendo.
    C’è bisogno di ordine e pulizia, soprattutto morale.
    Dillo al rabbino capo, attento che quello campa d’aria, quello di Roma, pure Somekh e Bahbouth.
    Ma chi ve l’ha data la patente,GUIDATE DA CANI.
    INCAPACI.

  19. stefano G · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:09 am

    con la scusa di esportare “democrazia” creiamo una guerra, questa puntualmente, e non è la prima volta, ci scappa di mano, non si trova una soluzione e allora si condananno le nazioni piu esposte con i confini….smettiamo di esportare democrazia ed invece di modificare la nostra costituzione attuiamola, nutro forti preplessità che il governo prenda le distanze dal documento europeo anche perchè firmato dal quel genio della mogherini.

    • bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:11 am

      @Stefano, scusa se mi permetto e del tutto inopinatamente:
      -QUESTI CON LE GUERRE, CI CAMPANO, ma pretendono di
      mandare noi a combatterle, i maialoni.-

  20. bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:01 am

    Migranti, vergognoso l’ultimatum Ue alla Grecia: “Teneteveli, se no buttiamo fuori anche voi”
    ——————————————-
    A vergognoso, oltre alla sparata dei traghetti, quale proposta fattibile è stata avanzata?
    NESSUNA.
    Mica ce l’ha ordinato il medico che dobbiamo calarci le braghe, chi spinge quelle persone?
    Quale medico ha ordinato loro di mettersi in viaggio?
    Noi abbiamo tutto il diritto di aprire o chiudere
    secondo esigenza popolare.
    Il popolo dice:
    - CHIUDERE LE FRONTIERE, PRIMA CHE POSSA ESSERE TROPPO TARDI.-
    Si fa presto a parlare, chi paga alla fine è sempre Pantalone, cioè noi.
    Ce l’hanno una Patria? Lottino per la loro emancipazione, come abbiamo fatto noi.

    • Matilde · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:05 am

      Quando faranno lo stesso con noi, dopo la Grecia, e ci trasformeranno in un unico grande campo di concentramento, forse allora rivedrai il tuo personale concetto di “solidarietà “. Mi vergogno per te

      • tsè · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:17 am

        l’accordo di schengen apre le frontiere interne dell’europa supponendo che quelle esterne siano ben controllate anche perchè l’europa non è ne l’america nè l’australia, non ha più nè spazio nè risorse: se salta l’assunto, non importa il motivo, è inevitabile che salti anche l’accordo.

      • bruno d · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:23 am

        Un plauso celeste per @Matilde.
        You are posting comments too quickly. Slow down.
        I traghetti, carissimo Lerner, tocca usarli, ma per riportare ai porti di partenza tutti quelli che stazionano sul territorio nazionale, e sono motivo di
        ALLARME SOCIALE. Gli Italiani sono estremamente
        preoccupati da questo stato di cose e si attendono
        delle azioni concrete in senso di SICUREZZA, di noi
        le Forze di Polizia, sanno tutti, anche quante volte andiamo al cesso ogni giorno, salvo poi permettere a dei perfetti sconosciuti di circolare liberi fra noi e fare quello che più gli aggrada.
        BASTA, SI PROCEDA CON UN VERO E PROPRIO STATO DI POLIZIA NEI CONFRONTI DI CHI NON E’ ITALIANO, loro
        farebbero anche peggio a noi se ci rechiamo con gli stessi titoli nei loro paesi di ORIGINE.
        Che si emancipino, gli diamo una mano.A CASA LORO.

      • Socialismo & Miseria = Corruzione = Miseria · giovedì, 11 febbraio 2016, 12:10 am

        Matilde · mercoledì, 10 febbraio 2016, 10:05 am
        Quando faranno lo stesso con noi, dopo la Grecia, e ci trasformeranno in un unico grande campo di concentramento, forse allora rivedrai il tuo personale concetto di “solidarietà “. Mi vergogno per te
        Rispondi

        ————————————-
        Il concetto di solidarietà lo usano gli imbroglioni per fregare il prossimo, come voi comunisti. Il mio è mio, il tuo è nostro.

    • mik · mercoledì, 10 febbraio 2016, 11:26 am

      estinguiti

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.