Komplot! Dopo il Foglio pure il Giornale mette in guardia Renzi dal babau Tito Boeri

sabato, 13 febbraio 2016

Il “Giornale” di sabato 13 febbraio 2016 dedica l’apertura della sua prima pagina e il consueto fondo ad essa collegata al “clamoroso retroscena del Foglio” sulla manovra per far succedere Tito Boeri a Matteo Renzi. L’articolo di Adalberto Signore non porta molti nuovi elementi rispetto a quanto scritto da Claudio Cerasa, a parte una davvero gustosa, e ci pare piuttosto improbabile, suggestione sul futuro politico del presidente del Consiglio. Per “Il Giornale” le primarie del Partito Democratico di Roma sarebbero però una prova della trama dell’ex establishment ora “rottamato” contro Matteo Renzi. Il candidato renziano Roberto Giachetti è sfidato infatti da Roberto Morassut, appoggiato dalla minoranza di Bersani e D’Alema, così come da Bettini e Veltroni. Difficile davvero leggere sotto quest’ottica la sfida tra i due candidati, per quanto si noti, a Roma come a Napoli, un confronto tra la maggioranza renziana, ormai allargata stabilmente agli ex DS di Orfini, Orlando e Martina, e la minoranza più legata alla classe dirigente passata. Un’eventuale passo falso di Giachetti alle primarie ma sopratutto la sconfitta a Roma sarebbe però sicuramente un segnale molto negativo per il presidente del Consiglio. Curioso però che proprio il “Giornale” valuti come fattore scatenante una crisi di governo l’affermazione del M5S alle comunali di Roma, e non un successo del centrodestra con Bertolaso. La vittoria grillina alle amministrative capitoline ” farebbe il giro del mondo in pochi minuti, e avrebbe ripercussioni non solo d’immagine per il premier, ma anche nei suoi rapporti con Bruxelles”. Secondo il “Giornale” la capitale dell’UE è diventata il centro dell’attenzione per Matteo Renzi perchè lì vede il suo futuro politico: in caso di addio a Palazzo Chigi nel 2019 il segretario PD correrà per la presidenza della Commissione. Per questo ha proposto le primarie del Pse per quest’incarico. Sul “Foglio” di sabato 13 febbraio 2016 il direttore Claudio Cerasa torna sulla trama Boeri, rispondendo a una lettera in cui è citato diffusamente il nostro post di ieri. Ringraziandolo per la cortesia e per l’attenzione, segnalo con umiltà e stima come le “nuove prove” portate al “Komplot” non siano proprio pistole fumanti. Nell’articolo di Handelsblatt il presidente dell’Inps ha chiesto all’UE maggior flessibilità sulle pensioni, non proprio il modo miglior per accreditarsi con l’establishment comunitario ostile a Renzi. L’intervento di Boeri a Sciences Po di Parigi, facoltà diretta da Enrico Letta, ci pare solo prova della nota stima che l’ex presidente del Consiglio riservi all’economista della Bocconi.Vedremo comunque se l’augurio di figli di spread fatto da Cerasa riserverà sorprese.

136 Commenti

  1. francescosocialista · sabato, 13 febbraio 2016, 2:33 pm

    Parisi, Bertolaso tutto molto vecchio…tutto molto Berlusconi

    Ma vi ricordare il centrodestra al governo, vi ricordate lo spread a rischio default, vi ricordate la concorrenza tipo “primarie delle inchieste e degli scandali” tra il Berlusca e il Celeste Formigoni????

    Milano non tornerà a questa cloaca, Milano proseguirà il rilancio di Expo (con il centrodestra stava fallendo per i contrasti di. Potere tra Moratti Lega Formigoni. Etc.) con Sala

    Sala può avere l’arma vincente di EmmaBonino ai diritti e alla immigrazione da anteporre al falso sceriffo Salvini, che tuona con i disperati ma cala le braghe ai tavoli di Arcore….

    • giors · sabato, 13 febbraio 2016, 2:55 pm

      Poveretto. Non vedi quanto poco c’entra il leader ? Le borse perdono come non mai.lo spread sale e il debito pure. La disoccupazione è quella che è eppure ci sono questi strabilianti sinistrorsi al potere. La finanza se ne frega di renzi o berlusca mettitelo in testa brutto comunista. Vai in periferia a milano a proposito di cloache.

      • fiorenza · sabato, 13 febbraio 2016, 3:25 pm

        Cioè nei palazzoni Aler gestiti da Maroni?

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 3:35 pm

        La disoccupazione è in calo.
        Lo spread è a 137, non a 577. Vuol dire (se non si corregge) un costo più elevato del nostro debito, ma l’effetto è moderato.
        L’aumento per ora è di 30 punti circa.
        In Portogallo e in altri paesi lo spread è maggiore.
        e supera i 300 punti. Non siamo più noi il paese meno credibile. Tutt’altro.

        Le borse perdono per colpa del prezzo del petrolio, in ogni caso il sali e scendi delle borse è poco rilevante per chi non investe in quei titoli azionari.

      • Armando Zappa · sabato, 13 febbraio 2016, 6:50 pm

        sei patetico…fai paragoni con il Portogallo…e perchè non con la Grecia?
        Ma almeno stai zitto…siamo tra i più
        sfigati d’Europa …poi ti lamenti
        se in questo blog ti accusiamo di piaggeria…

      • francescosocialista · sabato, 13 febbraio 2016, 11:20 pm

        Si ma non si è mai raggiunto uno schifo come nell’ultimo governo Berlusconi con lui e Tremonti che parlavano di problemi psicologici

        Ci dobbiamo ricordare di quel l’incubo di un governo fallimentare e del puttanaio che ne era al vertice

  2. francescosocialista · sabato, 13 febbraio 2016, 2:31 pm

    La candidatura di Bertolaso deve aprire gli occhi a tutti coloro che pensavano di votare Lega: Salvini ha fatto una figura pietosa, mostrando che il suo parere conta zero per il Capo Berlusconi.

    Non solo ma anche a Milano Salvini aveva posto il veto su Ncd di Lupi. E Formigoni. Viene fuori invece che Parisi e’ il cavallo di Troia per ricompattare Ncd Fi e Lega….serve altro????

    Salvini e’ un flop annuciato

    • giors · sabato, 13 febbraio 2016, 2:55 pm

      Fatti i kazzi tuoi.

      • giors · sabato, 13 febbraio 2016, 5:05 pm

        gia’ fatti

  3. !!! · sabato, 13 febbraio 2016, 2:19 pm

    Non darei troppa importanza a un foglio di partito noto per scrivere solo menzogne e inventare dossier. A proposito: quanto ha preso Bertolaso? Non credo che questa volta si accontenti di un “massaggio”…

    • francescosocialista · domenica, 14 febbraio 2016, 11:12 am

      Ehehhe Salvini e Meloni con il sosregno a Bertolaso si sono sputtanati. La Lega avrà bisogno della protezione civile, la fiammetta di destra sarà pappata da Storace.

      In generale il centrodestra al governo e’ stato una schifezza e il votoa Parisi e Bertolaso sa di vecchio, di cose già viste, di incontri tra leader, di idee confuse, di tensioni tra Lega e Alfano, tra Fi e Formigoni etc. Davvero un passo indietro rispetto a Pisapia e soprattutto Expo.

  4. Milena · sabato, 13 febbraio 2016, 2:11 pm

    Le pensioni oltre a essere calcolate con il metodo contributivo, nei casi in cui il marito e la moglie siano d’accordo sul fatto che la moglie debba occuparsi della famiglia mentre il marito lavora, il marito dovrebbe versare i contributi anche per la moglie casalinga e non ci sarebbe bisogno della pensione di reversibilità.

    • pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 2:21 pm

      e se il marito ha un lavoro precario o sottopagato dove diavolo li trova i soldi da versare ad una assicurazione privata.Ma vivete sulla montagna del sapone o in un universo parallelo travolto dalle onde gravitazionali?!

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 2:23 pm

        Dunque la pensione di reversibilità è assistenza, stai dicendo.
        Ecco perchè deve essere legata al reddito.

      • pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 2:24 pm

        tanto interverrebbe la corte costituzionale a rimettere le cose a posta come è già successo per altre leggi porcata fatte da questa accozzaglia di ignoranti cialtroni di destra e di pseudo-sinistra

    • Milena · sabato, 13 febbraio 2016, 2:25 pm

      Certamente la pensione di reversibilità è welfare perchè dietro non c’è un contributo pensionistico versato.

      • pik · domenica, 14 febbraio 2016, 11:05 pm

        Guarda, mentecatta, che ho pagato per anni contributi. E sui miei soldi l’INPS si è
        pappati un mucchio di interessi. Con quelli ci si paga largamente sia il retributivo che la reversibilità ! Ma se il Governo continua a rubare ai pensionati… Altro che welfare, ‘nbriaca…

    • Milena · lunedì, 22 febbraio 2016, 6:14 pm

      Secondo me la pensione non dovrebbere essere ereditabile ma individuale. Se poi un lavoratore muore sul posto di lavoro allora andrebbe dato un risarcimento alla famiglia. Tutto il resto è assistenza.

  5. Margherita · sabato, 13 febbraio 2016, 1:44 pm

    ” se Sala donasse tutti i suoi averi come san Francesco il Fattoquotidiano scriverebbe che l’ha fatto per eludere il fisco ” Umberto Brindani

  6. pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 1:43 pm

    Il boom delle prescrizioni: “cancellati” 132mila processi

    in oltre 80mila casi il tempo massimo per arrivare a sentenza si esaurisce nella fase preliminare. Modifiche ancora bloccate dai veti di Ncd

    vive la guillotin!

  7. Margherita · sabato, 13 febbraio 2016, 1:41 pm

    D’Alema Prodi e Enrico Letta ? sai che spavento

  8. Margherita · sabato, 13 febbraio 2016, 1:36 pm

    perchè ? c’è qualcuno che legge il Foglio ?

    • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:56 pm

      Quanto tutti i giornali accreditavano la tesi del complotto contro B. il Foglio era tra i pochi a dire che la cosa non aveva fondamento.

      Oggi Cerasa dice lo stesso in merito alle turbolenze dei mercati, mentre Repubblica e altri giornali ritenuti seri propagandano, diffondendo allarme.

      I mercati hanno sempre ragione risponde Cerasa a Brunetta.

  9. wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:17 pm

    Secondo il Foglio è di pochi giorni fa l’articolo di Tito Boeri su un giornale tedesco in merito a una riforma delle pensioni sul modello Boeri.

    Questo non vuol dire che c’è un complotto europeo, vuol dire che Boeri sta cercando di accreditarsi con l’Europa come possibile premier.
    E dove ha parlato ultimamente Boeri?
    All’universitè francese SciensesPo
    in cui lavora Enrico Letta.

  10. pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 1:05 pm

    a proposito di Komplot Gad,sta girando insistentemente una voce in questi giorni che vorrebbe che questo governo di cialtroni sta pensando di rapinare letteralmente le pensioni di reversibilità alle vedove(quasi tutte donne,haimè)che fanno già fatica ad arrivare a fine mese.Io uso ancora il dubitativo perchè non oso pensare che la cialtronaggine di questa marmaglia putrefatta possa arrivare a tanto ma conoscendo i nostri eroi e le porcate fatte fino adesso c’è poco da star tranquilli.Speriamo sia solo uno scherzo di carnevale.Dopo i regali agli evasori la rapina ai pensionati che hanno sempre pagato le tasse fino all’ultimo centesimo sarebbe da GHIGLIOTTINA

    • tsè · sabato, 13 febbraio 2016, 1:11 pm

      visto che la reversibilità viene condizionata all’isee semmai rapinerà quelle che arrivano largamente a fine mese.

      • pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 1:29 pm

        quelle che arrivano largamente a fine mese

        pirla, il 90% delle pensioni di reversibilità serve a mala pena per campare in un paese dove i gioiellieri dichiarano meno di un metalmeccanico e vanno in giro in mercedes,che la forca sia con voi

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:44 pm

        Ma infatti!

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:53 pm

        E certo, come no. Da un lato quando c’è un privilegio tutti a scandalizzarsi e a dire che la pensione deve essere legata ai contributi.

        Poi se si tocca il privilegio succede il finimondo.

        Applaudivi Boeri? Sta nelle proposte di Boeri questa cosa.

      • pinky700 · sabato, 13 febbraio 2016, 1:59 pm

        ma di quale “privilegio” parli idiota.I privilegi in questo paese sono ben altri.E d’altronde se vuoi far cassa con una proposta del genere sei costretto a togliere la pensione anche ai poveracci.Fate proprio skifo

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 2:10 pm

        No, perchè leghi la reversibilità all’ISEE
        Vuol dire l’esatto opposto.
        Limitare le pensioni alte di reversibilità.

        Ora io capisco che possa protestare la moglie di Bonanni, o la moglie di qualche politico, ma che gente di sinistra protesti mi pare fuori luogo.
        Perchè l’esistenza di questi privilegi fa sì che possa essere dato meno ai poveracci con pensioni da fame.

        Ribaltiamo il concetto. Giusto che ci siano pensioni non legate ai contributi? Se la risposta è si ,non si protesti quando ci sono quelle alte.
        Se quella alle vedove non deve essere considerata come una pensione, ma si tratta di assistenza va legata al reddito.
        L’assistenza a chi la si fa, a chi ne ha bisogno o a chi quel bisogno non ce l’ha?

        Se c’è il complotto, Boeri che tu elogiavi, è d’accordissimo.

    • Poveracci · sabato, 13 febbraio 2016, 1:17 pm

      Stanno in maggioranza a 500 euro al mese (salvo quella parente di Renzi a quanto pare) non si capisce cosa gli devono togliere ancora ! Dategli una tessera per il pane e il latte e il problema e’ ok.

      • alberto I n · sabato, 13 febbraio 2016, 2:02 pm

        Quelle che stanno a 500 euro al mese nessuno potrà toccarle.
        Evidentemente ci saranno molte pensionate
        che lavorano,sommando i due redditi.

  11. wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:03 pm

    Il Foglio non parla di alcun complotto europeo, delle borse o dei mercati.
    Dice che i signori di cui sopra (Prodi , Letta, Bersani) accreditano l’ipotesi di un complotto europeo o delle borse per mandare a casa questo governo e sostituirlo con uno tecnico.

    Complotto delle borse a cui Cerasa invece giustamente non crede.

    Ora a me pare che, a leggere le interviste rilasciate da questi signori, la tesi possa avere fondamento.
    Non quella del complotto, ma quella secondo cui c’è gente che approfitta della volatilità delle borse (che dal punto di vista economico non significa nulla) o della crescita finora piuttosto moderata dello spread (dovuta più ai problemi dell’economia greca che ad altro) per farsi gli affaracci propri, sparando contro l’Italia.
    Ci sono alcuni che vorrebbero sostituire il premier, e non lo fanno a viso aperto, sfiduciandolo, ma per vie tortuose.
    Però non parliamo di volontà dell’Europa, se sono i nostri politici e i giornalisti a spingere per detronizzare i nostri governi politici e sostituirli con governi tecnici.
    La colpa, nel caso, sarebbe dei cretini di cui sopra (Prodi, Bersani, Letta) e di quelli che appoggerebbero questo “governo Boeri”.

    Quando un governo politico non funziona c’è una sola cosa da fare. Andare al voto.

  12. jules.b · sabato, 13 febbraio 2016, 12:53 pm

    I cojoni vanno sempre appaiati.

  13. il gomblotto · sabato, 13 febbraio 2016, 12:49 pm

    L’unica cosa certa e’ che quel #staisereno e’ rimasto sullo stomaco a Letta. Indigeribile,deve solo aspettare con calma e freddezza.

  14. Armando Zappa · sabato, 13 febbraio 2016, 12:23 pm

    penso che qualcosa di vero ci sia…i vecchi
    marpioni stanno constatando che la credibilita’ di Renzi, sopratutto a livello internazionale sta calando…sia tra i governi
    che nel mondo economico..del resto quando uno continua a
    dire che le cose vanno bene ma i conti non
    tornano e il paese e’ sempre in fondo alle classifiche, e’ un po’ come
    quando il Berlusca diceva
    che i ristoranti erano pieni..Napolitano..D’Alema
    Bersani …Letta…il nuovo
    che avanza…Enrico Letta
    poi..il giovane(anagraficamente)
    vecchio democristiano..
    ha maturato tanto di quel
    rancore con lo ” stai sereno” che ha preferito andare in esilio in Gallia
    credo che ogni giorno sogni di tornare a varcare
    il Ribicone e riconquistare Roma…

    • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 1:06 pm

      E perchè i vecchi marpioni non sfiduciano il governo?

      • Armando Zappa · sabato, 13 febbraio 2016, 1:51 pm

        non sono in grado di sfiduciare il
        governo del partito della nazione
        la credibilita’ la sta perdendo di
        a livello internazionale …in Italia
        con tutti i cialtroni che ha imbarcato
        tienel
        rrad

      • wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 2:17 pm

        Non sono in grado perchè impediti da cosa ?
        Se un premier non è sfiduciabile vuol dire che è credibile piuttosto

        Sta perdendo credibilità a livello internazionale dici?
        Ma dove?
        Chi lo dice? La Bce? L’OCSE? Il FMI ?

        Se a dirlo è l’ubriacone Juncker oppure Moscovici io non mi preoccupo.

        Nemmeno la Commissione Europea dice che l’Italia sta perdendo credibilità a livello internazionale.

      • il segreto del successo · sabato, 13 febbraio 2016, 9:20 pm

        Infatti quando a riunione del ppe si sprecavano battutine su Renzi è giù tutti in sala a ridere.. su tele Leopolda mandavano i consigli per gli acquisti! Ma smettiamola, sta difesa d’ufficio è penosa e puerile.

      • il segreto del successo · sabato, 13 febbraio 2016, 9:26 pm

        Ma.. secondo te? Perché??.. Non serve farsi uscire il sangue dal naso per capirlo..

  15. wilson · sabato, 13 febbraio 2016, 12:20 pm

    Ok, finalmente posso leggere l’articolo (prima di ieri era leggibile solo dagli abbonati)

    SI dice che c’è un tentativo di Prodi, D’Alema e Bersani di mandare Renzi a casa.
    Per fare questo hanno ben pensato di parlare male dell’italia, esagerare la portata della crisi finanziaria, e buttare fango.

    Poi si dice che l’ambizione è coltivata da Boeri.

    Risate da parte dei renziani.

    Il Foglio non reputa credibile la successione di Boeri, che verrebbe osteggiata invece proprio dall’Europa.
    E’ più un’aspirazione e un gioco squallido della sinistra.

    http://www.ilfoglio.it/politica/2016/02/12/chi-vuol-mandare-in-pensione-renzi___1-v-138168-rubriche_c312.htm

  16. il gomblotto · sabato, 13 febbraio 2016, 11:56 am

    Queste cose si ordiscono (di solito) d’estate tra i monti della Svizzera.
    E si fanno in silenzio.
    Dopo arriva il cronista a raccontare tutto, dopo pero’

  17. Mastro Titta · sabato, 13 febbraio 2016, 10:47 am

    Altro che metodo Boffo: questo è il metodo Napolitano.

  18. mary · sabato, 13 febbraio 2016, 10:13 am

    Mollica
    di cosa ti meravigli?
    dimentichi il “metodo Boffo”?

  19. mary · sabato, 13 febbraio 2016, 10:13 am

    Mollica
    di cosa ti meravigli?
    dimentichi il “metodo Boffo”?

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.