L’elogio delle tasse di Carlo Conti: felice che metà del mio reddito possa finanziare scuole e ospedali

sabato, 13 febbraio 2016

Carlo Conti è un conduttore che sta conoscendo un successo straordinario a Sanremo: i suoi festival, tradizionali, stanno battendo continuamente record d’ascolto. Il festival è storicamente l’evento che più interessa gli italiani, ma sotto la guida di Carlo Conti la manifestazione ha ottenuto una rilevanza se possibile ancora maggiore. In un’intervista a “La Repubblica” di sabato 13 febbraio 2013 Carlo Conti offre opinioni su società e politica a cui tendenzialmente sfugge. Il conduttore, affrontando il tema dei suoi lauti guadagni, propone un raro elogio delle tasse, che merita un apprezzamento vista la demagogia che si fa su questo tema. ” Penso di meritarlo (la retribuzione per la conduzione di Sanremo, ndA), e sono felice che la metà vada in tasse, mi auguro che servano per finanziare scuole e ospedali. E va calcolato quello che  la Rai guadagna col festival”. Una presa di posizione apprezzabile, per il sostegno al principio della progressività fiscale,  per l’auspicio alla redistribuzione del reddito funzione essenziale della tassazione, così come a un consapevole utilizzo del gettito. I soldi dei cittadini vanno spesi per aspetti fondamentali del welfare come sanità e istruzione pubblica. La visione solidale espressa da Carlo Conti è confermata anche dal suo sentirsi cristianodemocratico. ” Non credo esista più la Democrazia cristiana. Ma se vuole dire avere principi che partono dalla democrazia e della cristianità, essere rispettosi e credere nell’onestà. allora sì, sono molto democristiano. Anzi, mi piace invertire le due cose: sono molto cristianodemocratico”.

105 Commenti

  1. Un vecchietto · sabato, 13 febbraio 2016, 2:19 pm

    Tutti gli improperi, le vergogne, le calunnie, sono già state dette posso solo aggiungere che un giorno la pagheranno cara. Uno di loro ha perfino regalato uno Yocht per andare a caccia di “Disgraziati” da parcheggiare attorno a casa mia. Si perché attorno a casa loro non li trovi, se passano il cancello i cani li divorano.

    • cannone rai non smette mai · lunedì, 15 febbraio 2016, 8:55 am

      deve finire questa storia della rai multicanale
      con asma e storie di parte da telegiornale lottizzato troppi addetti, troppo cari, go home.

  2. senza nome · sabato, 13 febbraio 2016, 2:05 pm

    Il discorso che doveva fare era il seguente:
    Mi vergogno che abbiano messo il pagamento del canone RAI in bolletta perché così scoveranno gli evasori, dal reddito di 500 Euro al mese i quali avranno solo la facoltà di sbarazzarsi del televisore!
    Rinuncio a quota parte del mio reddito per favorire i più deboli!

    • senza nome · sabato, 13 febbraio 2016, 2:12 pm

      Integrazione: sotto i 24.000 Euro di reddito, il canone non è dovuto!

  3. deda · sabato, 13 febbraio 2016, 2:03 pm

    Metà del reddito di Carlo Conti voglio vederlo…
    Oggi non paghiamo tasse ma il pizzo al potere, che infatti ci da la concorrenza degli immigrati.
    Qui non c’è nulla di normale, siamo nella follia totale.

  4. picodepaperis · sabato, 13 febbraio 2016, 1:49 pm

    grillo parlante

    Ora spetto i tuoi insulti e le tue volgarita’

    Perchè le esternazioni di conti non sono un insulto ?

  5. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · sabato, 13 febbraio 2016, 1:42 pm

    Deda,
    Il potere è in qualsiasi raggruppamento umano.
    Prima vi era la monarchia assoluta dove
    Il potere legislativo
    Giudiziario
    E quello esecutivo
    Erano in mano al re,
    Le dittature non fanno differenza,
    La democrazia si differenzia perché
    Divide i poteri ed elegge i parlamentari
    Addetti al potere legislativo.
    È l’Europa il kankro
    Ti fa eleggere ma poi governano dei nominati

    • deda · sabato, 13 febbraio 2016, 2:00 pm

      Vero. Non governa certo quello più bravo di me, o di te…

  6. deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:34 pm

    Pensare che si potrebbe vivere meglio tutti con la tecnologia che possediamo, con la conoscenza, con tanto passato che ci dovrebbe dare esperienza, quindi come faccio a non pensare che siamo in un REGIME PLUTOCRATICO?
    Chi ha messo in circolo i voucher per pagare i lavoratori? Chi è il genio, un banchiere, un governo di destra, tutti due assieme?
    Quindi, chi comanda oggi mooooolto più crudelmente di ieri? Non mio nonno.

    • deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:40 pm

      Conodsco ricchi con cui mi trovo bene, sono persone simpatiche, e lavoratori che mi fanno ribrezzo, antipatici da morire, non è certo la categoria che ti attrae, solo non capisco perché il ricco ha diritto ad avere tutto e il lavoratore deve dimenticare di avere dei diritti, che siamo tutti qua, incastrati in questa palla ex bellissima che nuota nell’universo, io trovo che uno è un demente se si complica la vita da solo, e sono millenni che l’umanità nella sua maggioranza accetta di farsi umiliare da pochi omuncoli come lui, avessero 4 gambe, 4 braccia, fossero diversi, capirei, invece sono solo delle fogne mentali piene di problemi di rapporto con gli altri…

  7. deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:24 pm

    Il parassita lo riconosci subito, è sempre felice, sicuro di se, tranquillo.
    Una variante può essere se è dilaniato dall’invidia per il parassita più parassita di lui, ma anche questo lo vedi subito, il parassita lecca il parassita che gli serve e tratta a pesci in faccia il parassita che non gli serve, ma “quella” tranquillità di fondo data dalla certezza di essere un garantito a vita, non lo lascia mai, trapela suo malgrado

  8. deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:15 pm

    Il PD è il partito votato dalle persone ricche, buoniste con i soldi degli altri.
    Fossi il potere non metterei certo ai governi partiti di destra, fossi scema, che mi ritrovo milioni di oppositori inferociti, invece metto il partito dei miei oppositori, lo ripulisco, ci metto la mia gente di fiducia, ed ecco a voi il PD.

    • deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:20 pm

      Lerner e Mollica adesso confermeranno, loro ci sono dentro.

  9. tsè · sabato, 13 febbraio 2016, 1:15 pm

    Giornalisti, conduttori, intellettuali dei media o sono poveracci supersfruttati o sono strapagati al punto da non comprender più il valore del denaro.

    Siccome incassa infinitamente più di quanto non produca in termini di valore aggiunto può tranquillamente uscirsene con codeste sparate.

  10. deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:10 pm

    Ho solo 2 certezze assssolute, la prima è che dovrò morire, la seconda è che servo a mantenere uno ricco, faccio numero.
    Ad esempio uno come Carlo Conti, per dirne uno a caso.
    Inaudito…
    Che se voglio posso non andare ai concerti, posso non comprare il libro dello scrittore di grido, posso non guardare la RAI, però Carluccio invece mi tocca pagarlo obbligatoriamente, che storia, eh!

    • teodoro · sabato, 13 febbraio 2016, 1:20 pm

      Tu sei privilegiata e non te ne rendi conto, contribuirai al raddoppio dei compensi di tutti i dipendenti rai.
      In itaGlia è bellissimo pagare a peso d’oro incapaci e dipendenti della p.a. ..non lo sapevi?

  11. jules.b · sabato, 13 febbraio 2016, 12:59 pm

    Questo paese è talmente pieno di merxa che persino un Carlo Conti qualsiasi finisce col sembrare un fuoriclasse…

  12. Romano Scaffardi · sabato, 13 febbraio 2016, 12:52 pm

    Conformismo imperante.I media dicono che tutta l’Italia guarda Sanremo.I dati Auditel parlano di 10 milioni di spettatori. Gli italiani sono 60 milioni , quindi vede Sanremo il 17%. Non mi sembra una grande cosa.
    Quindi, conformismo imperante.

    • francesco · sabato, 13 febbraio 2016, 3:37 pm

      con questi soldi spesi per questo disgustoso festival, sai quante persone che non arrivano a fine mese potrebbero trarre goivimento, ma come si dice a napoli, il grasso non pensa la magro, la persona che ha mangiato tanto non pensa alla persona che non ha mangiato affatto

      • CARMINE · lunedì, 15 febbraio 2016, 1:35 pm

        Hai ragione:purtroppo l’Itslia è questa:
        quasi ” UN MILIARDO DI VECCHIE LIRE”ad un
        presentatore e 1.500 euro al mese ad un ricercatore. Vergogna !!!! VERGOGNA!!!!!
        VERGOGNA !!!

  13. picodepaperis · sabato, 13 febbraio 2016, 11:53 am

    Vabehhhhhhh il papà omosessuale Elton John, (ormai è di moda essere omosessuali), in fondo è un musicista, la sua musica è ottima, ma che cazzzo c’entra la bella Nicole Kidman con Sanremo?
    E quanto le hanno dato?
    E inastrini colorati che cazzzo c’entrano con Sanremo ?
    Ordini di scuderia?

    • grillo parlante · sabato, 13 febbraio 2016, 12:47 pm

      Ma perche’ devi sempre usare un simile turpiloquio per dire ,tra l’altro, delle banalita’ assolute.?
      Ma ti rivolgi cosi’ a tua moglie (ammesso che uno come te ne abbia una) o ai tuoi figli ? (ammesso che tu sia stato capace di farli)?
      Ora spetto i tuoi insulti e le tue volgarita’

  14. senza nome · sabato, 13 febbraio 2016, 11:46 am

    Guarda caso, l’ elogio delle tasse viene sempre da chi è pagato dalle tasse!

    • a Cuba ci sono le cubiste e a Bari le bariste.. · sabato, 13 febbraio 2016, 12:06 pm

      Chissà se partirebbe lo stesso elogio se fosse piccolo imprenditore che sputa sangue per tirare avanti ed è vessato dallo stato. In tutto questo se le tasse andassero davvero dove dovrebbero andare, come dice lui, alle scuole ad esempio, non si spiega come sia possibile che ci tolgano il 70% in tasse e poi le scuole crollano in testa ai bambini, o che li stessi debbano portarsi la carta igienica da casa nella migliore delle ipotesi.. qualcosa non va. Pochi asili, chirurghi che devono operare con i bisturi di plastica della Barbie..e molto altro.. l’evasione spiega tutto? Non basta come spiegazione.

    • senza nome · sabato, 13 febbraio 2016, 12:47 pm

      Non ha proposto un aumento delle tasse?
      (per migliorare il tenore di vita di Politici, Magistrati, Medici, Guitti e Saltimbanchi?)

      • il segreto del successo · sabato, 13 febbraio 2016, 9:56 pm

        Non darei certi suggerimenti..

  15. Gaetano · sabato, 13 febbraio 2016, 11:42 am

    Quello che ti rimane al netto di un anno di “cazzeggio”, caro il mio marpione, nella migliore delle ipotesi corrisponde a quello che un povero disgraziato guadagna in tutta la vita. Intasca il malloppone e abbi la decenza di non intraprendere argomenti che sono lontani dalla tua portata.

  16. Mastro Titta · sabato, 13 febbraio 2016, 11:31 am

    Semplice buon senso: il signore ha una trattenuta in busta paga, se il resto lo spende in Italia e investe in Italia: no problem. Problem sorgono se con quei soldi ha casa a Montecarlo, e investimenti in Lussemburgo.

    • Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · sabato, 13 febbraio 2016, 11:38 am

      chiunque farebbe il pistolotto richiesto visto quanto lo pagano.
      Strano non sia dichiarato gay!

  17. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · sabato, 13 febbraio 2016, 11:29 am

    Kome lecca lui non lo fa nessuno, facile kon lê pleplende che gli passano con il kanone in bolletta!

  18. Scoperte · sabato, 13 febbraio 2016, 11:22 am

    Le famiglie tirano la cinghia, Cgil: per l’80% acquisti solo con i saldi.

  19. maestrina · sabato, 13 febbraio 2016, 11:06 am

    Penso che gli alti ascolti di Sanremo dipendano anche dal fatto che le altre reti in questa occasione rinunciano a trasmettere qualcosa di guardabile. (tranne il barbiere di Siviglia l’altro ieri su RAI 5). Ieri sera non c’era nemmeno un film decente.

    • Mastro Titta · sabato, 13 febbraio 2016, 11:40 am

      Ma… ma…ma… un buon libro non guasta. Magari apre la mente. “i Promessi Sposi” sono, per chi li capisce, sempre una scoperta. Magari leggere “I Sepolcri” di Foscolo. Per Leopardi servirebbe prima leggere Abbagnano, idem per Dante: la Divina commedia è l’apice della Scolastica…Quante cose fare senza mandare all’ammasso il cervello di fronte ad un tubo catodico.

      • .. · domenica, 14 febbraio 2016, 1:50 am

        mamma mia che tristess.
        megli leggere pleiboi

  20. Armando Zappa · sabato, 13 febbraio 2016, 11:04 am

    cristianodemocraticoparaculo

    • Armando Zappa · sabato, 13 febbraio 2016, 11:24 am

      ma sì….che si prenda i suo milioni e non
      ci faccia il predicozzo demagogo…
      il suo cahet è gran parte finanziato da
      gente che paga il canone…e molti con fatica..

      • Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · sabato, 13 febbraio 2016, 11:37 am

        Mollica fare l’elogio ad un privilegiato multimilionario con i quattrini dei contribuenti e’ un insulto a chi la mattina si alza va a lavorare per mille euro mese. Se questa che tu vuoi rappresentare e’ una forza politica sinistra che dice di voler difendere i più poveri ecco scoperto perché siete vincenti tra i finanzieri.
        VERGOGNA

      • deda · sabato, 13 febbraio 2016, 1:21 pm

        Davvero, vergogna.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.