Viva le spose! Auguri a Tonia Mastrobuoni e Maria Laura Rodotà

venerdì, 19 febbraio 2016

Maria Laura Rodotà ha postato questa bellissima foto con sua moglie Tonia Mastrobuoni sul suo profilo Facebook e su Twitter.

 

Evviva le spose e grazie per questo bel messaggio

97 Commenti

  1. Francesco · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:59 am

    Boh, io figli non ne ho e credo che non mi dispiacerebbe affatto lasciare presto questo mondo.

    • declino irreversibile · venerdì, 19 febbraio 2016, 11:14 am

      ormai e’ tutto degradato , tutto degradato

    • zanzara · venerdì, 19 febbraio 2016, 12:05 pm

      calma , e chi ti dice che non sia lo stesso pure di la ‘!

      • shen minwai · venerdì, 19 febbraio 2016, 2:18 pm

        Tu devi essere un lettore di topolino.

      • zanzara · venerdì, 19 febbraio 2016, 2:33 pm

        tu avresti molto da imparare da topolino
        sei ancora al livello delle asti

    • vincenzo novi · venerdì, 19 febbraio 2016, 6:38 pm

      Probabilmente questo mondo sarebbe poi migliore…

  2. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:58 am

    Non solo Gramellini, ma anche Valentini quello di Repubblica che è sempre in tivù.
    Tutta gente di sinistra. Ma come sono fatti questi qui?

  3. as · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:57 am

    Che schifezza!

  4. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:40 am

    Testimone di nozze Gramellini?

  5. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:38 am

    No Luigi, sarebbe un caso unico.
    Di uno che nell’ordine:
    Fosse etero e con figli.
    Fosse abbandonato con figli
    Si scoprisse etero
    E infatti gira e rigira alla tivù presentano sempre il senator Lo Giudice e un altro caso simile.
    Gay da sempre e che si sono attrezzati nell’ordine:
    a comprare un ovulo
    affittare un utero
    venuti a far casino in Italia per essere approvati legalmente.

    • Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:38 am

      Si scoprisse omo dopo essere atto etero, scusate. Al primo elenco.

      • mosicaaaaa · venerdì, 19 febbraio 2016, 11:33 am

        mai na volta che da povero ti scopri ricco da un giorno all’altro

  6. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:34 am

    Sposata con Gramellini Tsè?! Chi delle due?
    ah ah ah aha….divertentissimo!

  7. don della tonaca · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:20 am

    Preghiamo

    • Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:34 am

      Per carità don Della Tonaca! Le lasci dove sono!

  8. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:15 am

    Guardate bene. Quella a sinistra in realtà è Rodota’ con una parrucca bionda da donna.

    • pregapernoi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:21 am

      non credo sia uno scherzo

  9. LUIGI · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:10 am

    E’ MAI POSSIBILE CHE UN CELLANCULO QUALSIAISI DPO AVERE CACATO UN FIGLIO A 40-50 SI ACCORGE CHE GLI PIACE IL PESCE DIVORZIA DALLA MOGLIE SI UN UNISCE CON IL NUOVO COMPAGNO E FINO A QUESTO PUNTO NULLA DI MALE
    MA CREA UN TRAUMA AI FIGLI
    SI DICE CHE I DIRITTI CIVILI SI FANNO PER I FIGLI MA OGGI SONO SOLO UN MEZZO PER AVERE LA FELICITA’ E NON UN FINE

    • Francesco · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:53 am

      credo di aver capito che sia prevalsa la dottrina della liceità incondizionata di qualsiasi desiderio, tramutato in un diritto esigibile sempre e comunque. Tutto ciò che è possibile è lecito, purchè si abbiano i soldi. Del resto presto ci sarà, forse c’è già, la clonazione umana. Perchè porre limiti all’ingegno? Le emozioni seguiranno….

  10. Lady Dodi · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:10 am

    Coooosa?! Ma dove sono capitata?
    Povero mondo!
    Ma e uno scherzo?

    • Andrea · venerdì, 19 febbraio 2016, 2:32 pm

      cambia mondo

  11. tsè · venerdì, 19 febbraio 2016, 10:09 am

    buon per lei.

    apropò: dicono abbia avuto una relazione con Deaglio, sposata con Gramellini, immagino divorziata, risposata con Mastrobuoni: evidentemente l’identità sessuale si autodetermina e può anche mutare nel corso della vita, il diritto è a veder riconosciuti dallo stato obblighi e privilegi sorti dalle proprie scelte affettive.

  12. LUIGI · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:50 am

    LA NATURA CI FA BELLI
    BRUTTI
    INTELLIGENTI
    STUPIDI
    GRASSI
    MAGRI
    DOTATI
    NON DOTATI
    INSOMMA SI DIVERTE
    FINO A QUANDO GLI PERMETTEREMO DI GIOCARE CON NOI ?

    • carcadeo · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:50 am

      Fino a quando la natura verrà sostituita da Dio.

  13. Francesco · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:13 am

    Interessante, le elites precorrono i tempi. La loro siderale distanza dai problemi reali delle persone le rende incapaci di comprenderli e le porta a disprezzare il popolino ignorante.

    • Mastro Titta · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:19 am

      E’ sufficiente leggere Scalfari! Lui dice che i poveri hanno solo bisogni primari! E se lo dice Barbapapà.

      • Francesco · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:20 am

        Mai letto Barbapapà. Mi ispira sincero orrore.

  14. Quattro · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:11 am

    L’Amore è Bello e Salutare.
    uguri

  15. Cincinnato · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:11 am

    Ah, quindi la Rodotà si è sposata con la Mastrobuoni. “Grande capo, lei che dice?” “ESTIQUATSI della Rodotà ma anche della Mastrobuoni…..pensa che…..”

  16. bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:56 am

    Tonia Mastrobuoni, giornalista, scrive per Repubblica dopo essere stata inviata a Berlino per La Stampa. Ha una rubrica su Radio Radicale che si chiama Neureka. Ha lavorato per Reuters, Apcom, Il Riformista, Westdeutscher Rundfunk.
    ———————————————-
    Radicale, come la Bonino.Che ne pensa ELENA LATTES
    di questo matrimonio?
    Chissà che ne pensa la mamma Marta, figlia di un grande rabbino, e chissà cosa ne penserebbe il papà
    professor Mario Lattes, deceduto purtroppo, era del 1935, e mi mandò da un avvocato CISL a Piazza Vescovio in Roma, poiché con 22 anni di anzianità, avevo la possibilità di prendere la pensione, Chiedetelo a Elena, se non è vero,lei ha una sua rubrica su RADIO RADICALE.
    Elena, è vero o no, quello che affermo?

  17. federico cassoni magnaghi · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:52 am

    adesso capisco

    • bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:00 am

      De Gregori – Copertina Album
      Niente Da Capire
      De Gregori (1974) Altri Album
      Francesco De Gregori

      TestoNote e SignificatoAudio e VideoCommenti

      Niente Da Capire – Testo
      Le stelle sono tante, milioni di milioni,
      la luce dei lampioni, si riflette sulla strada lucida.
      Seduto o non seduto, faccio sempre la mia parte,
      con l’anima in riserva e il cuore che non parte.
      Però Giovanna io me la ricordo,
      ma è un ricordo che vale dieci lire,
      e non c’è niente da capire.

      Mia moglie ha molti ha molti uomini,
      ognuno è una scommessa,
      perduta ogni mattina, nella specchio del caffè.
      Io amo le sue rughe, ma lei non lo capisce,
      ha un cuore da fornaio e forse mi tradisce.
      Però Giovanna è stata la migliore,
      ma è un ricordo che vale dieci lire,
      e non c’è niente da capire.

      Se tu fossi di ghiaccio, ed io fossi di neve,
      che freddo amore mio, pensaci bene a far l’amore.
      E’ giusto quel che dici, ma i tuoi calci fanno male,
      io non ti invidio niente e non ho niente di speciale.
      Ma se i tuoi occhi fossero ciliegie,
      io non ci troverei niente da dire,
      e non c’è niente da capire.

      E’ troppo tempo amore, che noi giochiamo a scacchi,
      mi dicono che stai vincendo e ridono da matti.
      Ma io non lo sapevo, che era una partita,
      posso dartela vinta, tenermi la mia vita
      Però se un giorno tornerai da queste parti,
      riportami i miei occhi e il tuo fucile,
      e non c’è niente da capire.
      Niente Da Capire – Note e Significato
      “Niente da Capire” è stata censurata dalla casa discografica RCA che ha obbligato l’autore a cambiare il verso “Giovanna è stata la migliore, faceva dei giochetti da impazzire” in “Però Giovanna è stata la migliore,
      ma è un ricordo che vale dieci lire“. Il verso, e parte della canzone, si riferisce al flirt avuto con la musicista Giovanna Marinuzzi.

      A proposito della sua poetica complessa e a tratti eccessivamente metaforica, De Gregori racconta in un’intervista:

      ”Io non voglio fare un sezionamento delle mie canzoni… quando leggo ‘Paolo e Francesca’ non mi chiedo chi fosse Gianciotto, cosa c’entrasse in realtà, a che pagina del libro li ha trovati che si baciavano, se abbiano scopato o meno… E’ una curiosità per niente sana. E’ una curiosità puntuale, didascalica, a cui ci ha abituato una scuola fatta da maestre vecchie e impreparate. Non è così che va guardato né un quadro né una canzone né niente”
      https://youtu.be/jMnvptNCNCA

      • Marialuisa · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:50 am

        meravigliosa “chiosa”

  18. bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:50 am

    Biografia[modifica | modifica wikitesto]
    È figlia di Stefano Rodotà, giurista, politico ed ex presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, e della giornalista Carla Pogliano. È stata sposata con il collega Massimo Gramellini.[1]
    ———————————————–
    Certo, mi interrogo sul tipo di moralità a monte di questa scelta.
    Bella roba davvero.

    • Luca Lanini · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:10 am

      Fatti la moralità tua, troglodita!

      • deviato · venerdì, 19 febbraio 2016, 9:36 am

        la moralità è astratto singolare
        deviato

      • bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 3:36 pm

        I trogloditi trombano normalmente.E MORALMENTE
        LA TROMBATA DEVE ESSERE ETICA.

      • bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 4:08 pm

        Compagno, io ho moglie e figlie e sto a reddito zero, grazie a persone della vostra moralità. Facevo il metalmeccanico.
        L’OZIO, E’ IL PADRE DI TUTTI I VIZI.

  19. mary · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:46 am

    auguri ad entrambe
    che la loro famiglia possa avere il riconoscimento dei diritti necessari
    diritti e doveri,in simbiosi, mostrano la civiltà di una Nazione
    si chiama,democrazia del pensiero e della parola
    basta insulti
    quelli che, sicuramente,riceveranno dai soli disturbati mentali sia nel blog che in politica
    al solito
    siano superiori

    • bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:51 am

      @mary, smettila col tuo sarcasmo estremo, al limite dell’offesa personale.

  20. bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:43 am

    Auguri e figli maschi!
    You are posting comments too quickly. Slow down.
    Cos’è, non vi piace l’augurio? Che ci volete fare, io sono un tradizionalista….
    You are posting comments too quickly. Slow down.
    Non mi pare un cattivo augurio, certo dovrebbe esserci qualche difficoltà tecnica.

    • Gianfranco · venerdì, 19 febbraio 2016, 3:55 pm

      ma pensa ai cazzi tuoi

      • bruno d · venerdì, 19 febbraio 2016, 8:17 pm

        Io a quelli penso.Tu ci pensi ai tuoi?

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.