Coppie gay e figli degli immigrati, le riforme di civiltà che il governo Renzi ha depennato

mercoledì, 24 febbraio 2016

La sconfitta del movimento per i diritti civili è sotto gli occhi di tutti, così come l’irrilevanza di un appello che pure raccoglieva in difesa della legge Cirinnà buona parte della cultura pop italiana. I senatori del Pd non se la sono sentita di sfidare Renzi e la sua realpolitik, verificando in aula la posizione sulla stepchild adoption che il partito aveva fatta propria.
Ricordo bene, due anni fa, alla nascita del governo Renzi, la solenne promessa enunciata davanti all’Assemblea nazionale del Pd: subito la riforma dello Ius soli temperato per i figli degli immigrati nati o residenti in Italia; e subito le unioni civili con parità di trattamento alle coppie omosessuali.
Sul terreno dei diritti civili Renzi è venuto meno agli impegni che si era assunto. Peggio, li ha vissuti come un intralcio da aggirare nel corso della sua virata centrista.
Sono convinto che, purtroppo, il venir meno agli impegni presi sui diritti civili provocherà un forte distacco di elettori delusi dal Pd. La verità è che sui diritti dei gay e degli immigrati, Renzi non ci ha neanche provato. Mai lo avevamo visto così remissivo (basti pensare alla vergognosa conservazione del reato di clandestinità per non turbare l’opinione pubblica di destra). Ma se si illude di trarne consenso, sta commettendo un errore grave, forse fatale.

238 Commenti

  1. Piu falsi di una banconota da 13 euro · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:40 am

    Il vice portavoce del Dipartimento di Stato Mark Toner: Nessuna sorveglianza a meno che non ci sia uno scopo specifico e validato dalla sicurezza nazionale. Gli Stati Uniti non conducono sorveglianza estera contro cittadini comuni o politici, a meno che non ci sia uno scopo di sicurezza nazionale. Lo ha detto il vice portavoce del Dipartimento di Stato Mark Toner riferendosi all’ultimo rilascio di informazioni di WikiLeaks che ieri ha pubblicato una serie di documenti classificati della US National Security Agency (Nsa) sulle intercettazioni di alcuni leader mondiali intercettazioni durante le loro trattative. “Come abbiamo detto in precedenza, non effettuiamo attività di sorveglianza a meno che non ci sia uno scopo specifico e validato dalla sicurezza nazionale. Questo vale per i comuni cittadini e allo stesso tempo per i leader mondiali”, ha detto Toner secondo quanto ha riferito l’emittente Cnn. Toner ha anche sottolineato che il paese non monitora le comunicazioni dei governi stranieri a meno che non ci siano “motivi di sicurezza nazionale convincenti”. Proprio in queste ore il ministero degli Esteri italiano ha convocato l’ambasciatore americano John Phillips per chiarire i rapporti secondo cui l’ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi avrebbe avuto i telefoni sotto controllo. “Stati Uniti e Italia godono di una lunga amicizia basata su valori condivisi e da una storia di cooperazione e promozione di interessi comuni in tutto il mondo. Come alleati e partner, continueremo a lavorare a stretto contatto con l’Italia per proteggere la sicurezza collettiva dei nostri due paesi e dei nostri cittadini”, ha detto Toner.

    • deda · mercoledì, 24 febbraio 2016, 12:01 pm

      Ma infatti ogni cittadino del mondo è sotto controllo USA per la loro sicurezza
      eh eh eh
      Sembra il comma 22 :
      Gli USA controllano solo ciò che mette in pericolo la loro sicurezza, ma siccome il mondo rappresenta potenzialmente un pericolo per la loro sicurezza, gli USA controllano il mondo.

      Dottoreeeeeeeeeeeeeeeeee

      • Ajeje Braso · mercoledì, 24 febbraio 2016, 7:46 pm

        Deda, ma secondo te è possibile che qualcuno spiasse il piazzista per motivi diversi dalla sua vita diciamo così.. burlesque? Sarà stato qualche “guardone” isolato…

  2. deda · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:29 am

    Quello che non potrò mai capire è la parola diritti detta da un sistema politico che è una costante negazione dei diritti, partendo dal primario, il lavoro.
    Si è analizzato il comunismo, il socialismo, il fascismo, il nazismo, è ora di parlare del capitalismo.
    Il capitalismo non è niente altro che la solita dittatura dei ricchi sul mondo, mooolto più tranquilla delle precedenti versioni, con la tecnologia può permettersi di esserlo, avendo Internet, no?

    • alberto I · mercoledì, 24 febbraio 2016, 2:32 pm

      Il problema è quello di sapere dove sta
      un modello di società,ove regni la giustizia
      sociale e il rispetto dei diritti,primo
      fra tutti il lavoro.
      L’unica zona del mondo nella quale il lavoro
      si può ancora trovare(ma durerà?) è la Germania
      e i paesi scandinavi,che sono anch’essi paesi
      ad economia capitalista.
      Al di fuori di ciò,tutti gli esperimenti
      di società diverse sono falliti.
      Ci rimane solo la domanda inevasa dai tempi
      di Lenin: Che fare?

      • chi l'ha detto che freud non ha più nulla da dire? · mercoledì, 24 febbraio 2016, 7:40 pm

        Ogni modello di società ove regni la giustizia dura lo spazio di un momento, se va bene da Natale a Santo Stefano: anche l’Italia degli anni 80 non era male.

  3. daniele- · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:26 am

    il delinquente, non contento di aver tolto diritti ai lavoratori, ora è all’attacco dei diritti civili delle coppie di fatto;
    è all’attacco della democrazia perché non vuole discutere in aula emendamenti ad una legge importante per il paese;
    vedere esultanti i vari formigoni e prelati vari mi fa venire il voltastomaco.
    il fiorentino è il peggio del peggio, va mandato a casa in tutti i modi possibili;
    è un pericolo per il paese!

    • daniele- · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:27 am

      delinquente cantastorie, da non confondere con il delinquente puttaniere.

      • deda · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:37 am

        Ah, ecco, infatti pensavo ti riferissi al 1° delinquente.
        Per quanto riguarda le unioni civili scusa ma sono rimasta indietro al tempo in cui chi aveva il terrore del matrimonio ripiegava nella convivenza, è per questo che non capisco l’utilità del riconoscimento delle unioni civili visto che in ultima analisi con la riforma diventano pari al matrimonio, una delle due è di troppo, no?
        E chi vuole convivere senza nessun tipo di vincolo burocratico quindi come si chiamerà?
        Altro è l’unione civile o matrimonio, per le coppie gay e lesbiche, ma anche qui unioni civili e matrimonio, una delle 2 è di troppo, elimina pure quella che ti pare.
        Tu dirai, ma tienile tutte due, che fastidio ti danno? Nessuno. Solo so che è la stessa cosa con 2 nomi. Va benissimo.
        Stringendo, due che non vogliono assssolutamente sposarsi e poi pretendono che la loro libera unione assuma le stesse caratteristiche del matrimonio, per me sono due dementi…

      • deda · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:44 am

        La tua casa con quell’orribile salotto giallo, quel tappeto fiorato, quel tavolo tutto storto mi fanno schifo schifo schifo, ora voglio, asssolutamente voglio, una casa con il salotto giallo, il tappeto fiorato e un tavolo tutto storto, da non confondersi con la tua orribile casa, uguale identica alla mia.
        ?!?
        Ma sei scemo?

    • wilson · mercoledì, 24 febbraio 2016, 2:47 pm

      Il delinquente si chiama Beppe Grillo oppure Airola.

      Espellete l’uno o l’altro.

  4. Milena · mercoledì, 24 febbraio 2016, 11:19 am

    Questo disegno di legge essendo di iniziativa parlamentare, le sue sorti dovevano essere decise da un iter parlamentare ordinario. Tutta questa vicenda ha dimostrato la debolezza del Parlamento. Spero che con la riforma del Senato, il Parlamento abbia un ruolo forte e sia pienamente rappresentativo dei cittadini.

  5. picodepaperis · mercoledì, 24 febbraio 2016, 10:54 am

    Ma la cirinnà è ancora “in politica” ?

    • Penelope Pitstop · mercoledì, 24 febbraio 2016, 5:14 pm

      Mi pareva di aver capito che se il ddl fosse diventato una schifezza si sarebbe ritirata dalla politica. Ora ad Alfano e Lorenzin, non basta togliere solo la stepchild, vogliono togliere tutto ciò che equipara matrimonio con unioni gay: no successione, no reversibilità, no beni patrimoniali.. mi dite cortesemente cosa resta del testo? Forse facciamo prima. In ogni caso la fiducia slitta a stasera, pare che il motivo sia che, il testo sia tutto da riscrivere, visto che nonostante lo stralcio della step “ciao” adoption, i riferimenti alle adozioni siano sparsi un po’ ovunque e si debba eliminarli per presentare una legge che abbia senso compiuto.
      Un altro casino con le impronte digitali del pd, dopo supercanguro inammissibile e balle sui tempi infiniti per votare 500 emendamenti del cavolo e movimenti lgbt incaxxati neri col premier. Se si voterà fiducia, dicono che non andranno alle urne per le amministrative. Oggi lite da stracci tra esponente sel e PD.. per sel, unendo sel m5s e parte del pd i voti ci sono, per i soldatini di Renzi.. se l’uomo Del Monte dice no, è no! E non si discute. Neppure sel voterà la fiducia. Niente! Bisognava saltare tutti sul supercanguro esserne felici, anche se sarebbe stato abbattuto da Grasso perché inammissibile..

      • chi l'ha detto che freud non ha più nulla da dire? · mercoledì, 24 febbraio 2016, 7:23 pm

        Ma è vero che sono state stralciate reversibilità, beni in comune, ecc?
        Credo sia una leggenda metropolitana, ma se fosse vero sarebbe grave.

  6. pinky700 · mercoledì, 24 febbraio 2016, 10:48 am

    Sul terreno dei diritti civili Renzi è venuto meno agli impegni che si era assunto.

    veramente il maiale fiorentino sta venendo meno a tutti gli impegni assunti durante le primarie che ,ormai,possono essere ben definite come primarie “truffa” dove il suo posizionamento a sinistra era un puro escamotage per prendersi la base del PD che l’anno prima lo aveva respinto

  7. che nausea · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:41 am

    e anche oggi la solita minestra

    • Un medico in famiglia · mercoledì, 24 febbraio 2016, 10:25 am

      Se hai nausea, meglio che digiuni, astieniti dalla minestra no? A me stanno sulle palle i cineforum, li evito.

      • che nausea · mercoledì, 24 febbraio 2016, 10:28 am

        a me invece stanno sulle palle i medici che danno consigli non richiesti

      • Un medico in famiglia · mercoledì, 24 febbraio 2016, 5:29 pm

        Il nick lo hai preso sul serio, era ironico, in ogni caso se non vuoi che nessuno interferisca nelle tue esternazioni, scrivi sul tuo diario segreto. Adesso chiederemo a Lerner di fare come Renzo quando chiede sul web, quali riforme interessano.. gad.. apri un televoto per gli articoli da pubblicare.. E alle prime 100 telefonate una Mountain bike con cambio Shimano! Se ti sto sulle balle, me ne farò una ragione.. (altro must renziano).

  8. Mastro Titta · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:36 am

    Dopo tutto son soldi nostri.

  9. Mastro Titta · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:35 am

    Lerner perché non ciparli di Paolo Di Donato. Colui che sta gestendo 1000 profughi e che guadagna trentamila euro AL GIORNO.

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:41 am

      Casso, un vero imprenditore.

    • gad lerner&andrea mollica · mercoledì, 24 febbraio 2016, 1:54 pm

      queste notizie non ci interessano
      si prega di non postarle inutilmente

  10. al · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:23 am

    Se non c’è nemmeno il contentino dei diritti civili, figuriamoci quelli sociali… Almeno un accenno al Jobs act andava fatto nel post.

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:33 am

      Come amava ripetere il buon Gramsci, nato ad Arles e morto al confino, pare per le sue idee:
      - Il Movimento Operaio, va tre passi avanti, e due indietro.-

  11. Quattro · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:22 am

    Mettetevi il Cuore in Pace,
    sono le Sottane che,
    Illuminate da Dio,
    dettano Legge.

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:30 am

      Quelle che sotto hanno il BATTACCHIO,o quelle che diversamente hanno quella che i napoletani
      amano definire assai pudicamente:
      - Chella ca ‘uarda ‘n terra?-
      ps mi sa che, tutto sommato, non c’è tanta differenza.

  12. drastico · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:22 am

    Di cio’ che ha fatto al mondo del lavoro il bullo , al presunto sinistro Lerner , non gli fa neanche un baffo

  13. bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:19 am

    Naturalmente il COMUNISMO operaio, l’hanno affogato nel COMPROMESSO STORICO, Lerner e compagnia, non un solo operaio è assurto al
    potere:
    - IL POTERE DEV’ESSERE OPERAIO -
    Eh già, esattamente come l’orgasmo provocato col dito tanto caro alle femministe.
    Chi l’ha preso nel culo?
    Ma gli operai, naturalmente, cos’altro ci stanno a fare?
    E gli amici degli amici, che fanno? I dirigenti RAI.

  14. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:15 am

    I BAMBINI HANNO DIRITTI?

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:24 am

      Cos’è questo il “boccone avvelenato” per i soliti fessi?
      Te l’ho raccontato che da piccolo, avevo sette anni,7,e son finito in un orfanotrofio, perché
      mio padre, mutilato,ex-combattente, vero, oltre alla pensione, non aveva diritto nemmeno al LAVORO.
      Ma falla finita, ma da che parte stai,a ‘mbè,
      ma dalla parte di quelli che parassitano gli operai a vario titolo naturalmente.

      • Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:27 am

        Sei fuori?

      • Giova · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:29 am

        Non è mai entrato!

      • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:35 am

        Fa niente, il mio scopo non è entrare nelle vostre logiche perverse, siete tutti
        LERNERIANI di provata fede, e mi sa anche
        colleghi professionali.
        Nessuno di voi conosce il significato intrinseco della parola LAVORARE, nella sua esatta accezione, io stesso rappresento un caso atipico, però 22 anni in fabbrica me li son schioppati,
        voi no.
        Il che è tutto un dire.Quello che è venuto in seguito non avete l’immaginazione necessaria, da un punto di vista cognitivo,s’intende, per poterlo solo immaginare.
        Bontà vostra!

  15. vuvunzelas · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:13 am

    Avete perso tutti Renzo compreso
    e per sempre.

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:24 am

      e i capponi?

      • vuvunzelas · mercoledì, 24 febbraio 2016, 2:16 pm

        lessi

  16. mary · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:12 am

    Gaf
    evita di fare il tiro al Premier ed al PD
    ringrazia i tuoi amichetti grilletti,inaffidabili che hanno fatto perdere tempo per dispetto di parrocchietta politica, appellandosi ad emendamenti cretini(visibili in rete)pur di colpire il PD e negando diritti che le persone attendono da decenni
    i grillini, inaffidabili,sono i veri responsabili
    per i diritti negati a persone che li attendono da decenni
    l’Esecutivo cerca di risolvere in due fasi, quindi non prestare il fianco ad una polemica inutile
    il tuo malessere nei confronti del PD,non deve farti perdere coerenza e correttezza,saresti deludente ,

  17. Giova · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:12 am

    Ancora con questa storia della civiltà! Quale civiltà, quella mussulmana? O quella occidentale. Perché se è quella mussulmana, cachinez, busoni e lesbiche vengono appesi per il collo. E per quanto riguarda i bimbi dei migranti, si spera che le bimb non vengano infibulate e poi mandate a 8, 9 anni spose. Mentre i maschietti s’impegnano nell’arte della decapitazione.

  18. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:09 am

    La sinistra ha sempre voluto la distruzione sistematica di ciò che ha permesso di essere ciò che noi siamo:
    A quando
    Pedofilia
    Coprofagia
    Necrofilia

    • mary · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:21 am

      Milancongelatoreverde
      a quanto pare,sei pratico delle specialità
      pratichi?
      sembri troppo esperto

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:26 am

      Guarda che quello che indichi come appartenenza politica, sta dappertutto.
      La differenza sta solo nel portafogli.

  19. bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:08 am

    Coppie gay e figli degli immigrati, le riforme di civiltà che il governo Renzi ha depennato
    La sconfitta del movimento per i diritti civili è sotto gli occhi di tutti, così come l’irrilevanza di un appello che pure raccoglieva in difesa della legge Cirinnà buona parte della cultura pop italiana. I senatori del Pd non se la sono sentita di sfidare
    ——————————————-
    Chiama Celentano, er Messia de noantri, che ti risolve il problema.
    PIU’ POP DI LUI, CHI C’è?You are posting comments too quickly. Slow down.
    cENSURA MACCARTISTA.
    ——————————-
    Le riforme di CIVILTA’, pensa come son contenti i gay e gli altri di essere stati strumentalizzati da te e soci, per coprire:
    LO SBARCO IN LIBIA.

  20. tsè · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:07 am

    son quarant’anni che voi intellettuali (per modo di dire, nè) de sinistra massacrate i movimenti trascinandoli allo sfascio o peggio in nome dell’intransigenza.

    al di là del trarne consenso, cosa forse è più facile chiedendo tutto, un movimento riesce ad andare oltre la fase adolescenziale della contestazione massimalista e del frigno vittimista solo se trova una strada che permetta di ottenere progressivamente risultati che consolidandosi nel tempo mutano il quadro sociale.

    l’azione di renzi è progressista mentre la vostra alimenta fiammate incapaci di alimentarsi che lasciano terra bruciata, campo per la reazione.

    questa è la vostra storia politica e, purtroppo, la storia politica dell’italia dalla metà degli anni sessanta in poi.

    • tsè · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:11 am

      meglio:

      mentre la vostra accende fiammate incapaci di alimentarsi

    • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:15 am

      m’HAI RICORDATO UNO DEI TESTI BASE DELL’ALLORA
      IMPERANTE PENSIERO COMUNISTA PER I FESSI PROPUGNATO DA QUELLI CHE COME LERNER, SI FACEVANO UN NOME SEMPRE SULLA PELLE DEL MOVIMENTO OPERAIO che finita la manifestazione,
      tornava a schiattare in fabbrica.
      - Estremismo, malattia infantile del comunismo-
      Engels ad uso e consumo degli allora aspiranti
      attuali borghesucci; e ce n’era anche un altro che intrigava non poco:
      - IL CONTRATTO SOCIALE – Jean Jacques Rousseau.
      Bella roba a ripensarci oggi.

      • tsè · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:19 am

        Lenin.

      • bruno d · mercoledì, 24 febbraio 2016, 9:27 am

        E va bè, la sostanza non cambia.

    • populista, qualunquista e visto che va di moda anche gran visir di demagoghi.. · mercoledì, 24 febbraio 2016, 10:19 am

      C’è gente che per i diritti propri e/o altrui, ha perso la buccia, o la carriera.. parlare di frigno e vittimismo, mi ricorda solo il marchio di fabbrica della retorica renziana nella classifica secondi solo all’incipit format di ogni frase :”Signori miei, è finito il tempo in cui..”, e “loro non ci fermeranno..” (loro i gufi, parrucconi, fondamentalmente gli antigovernativi o chi muove incautamente critiche al caro lieder), sceneggiando ogni volta la lotta del bene (lui è chi lo appoggia, sia per fede che per convenienza) contro il male.. gli altri, infedeli e miscredenti..
      l’eroe contro tutti, e contro il sistema (il sistema che lo ha piazzato dov’è ora??).
      Poveri noi e poveri tutti. Dover appoggiare uno per il suo programma e poi appoggiarlo per l’applicazione del suo contrario.. deve essere pratica che porta alla schizofrenia acuta. Sinistra.. no centro.. vabbe’ un po’ destra.. però io sono di sinistra ma.. oggi non c’è più né destra né sinistra, però.. poi..per quello che serve all’Italia forse diceva bene Silvio.. sì, noi siamo riusciti dove lui non è arrivato! Però, sui diritti.. ma il mondo è cambiato..
      Segue Tso immediato.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.