Il ridicolo show della destra romana, con Salvini criticato per gli stranieri ai suoi banchetti

lunedì, 29 febbraio 2016

Paola Taverna aveva superato la soglia del ridicolo denunciando il complotto dei partiti per far vincere il M5S a Roma, ma a giudicare dal comportamento del centrodestra a Roma si fa fatica a non scorgere un impulso verso la sconfitta. Forse memore dei disastri di Alemanno, l’alleanza Berlusconi-Salvini-Meloni è impegnata da mesi ad arrivare nel modo più logoro possibile alle comunali, forse per scongiurare una vittoria più temuta che auspicata. Il PD è uscito malamente dalla controversia sulla giunta Marino, e sta svolgendo primarie con candidature deboli e poco apprezzate dalla città, per quanto si vede finora. Le divisioni con la sinistra rendono più difficile la conferma per il comune vinto nel 2013 da Ignazio Marino, ma le chance del centrodestra appaiono quasi residue visto il caos che impera da diversi mesi. Se a Milano, dopo mesi di liti, i tre partiti che compongono l’alleanza hanno trovato una sintesi credibile e piuttosto competitiva come la candidatura di Stefano Parisi, a Roma lo show ormai rasenta il ridicolo. Giorgia Meloni ha bloccato Alfio Marchini, a cui guardava con grande ottimismo la Forza Italia romana, per la probabile paura di perdere troppi voti come Fratelli d’Italia. La leader dell’ex An, storicamente assai radicata nella capitale, ha messo vari veti in questi mesi ma ha rifiutato di impegnarsi in prima persona, proponendo perfino la candidatura di Rita Dalla Chiesa, ipotesi subito rientrata. Silvio Berlusconi ha scelto Guido Bertolaso, ma Salvini l’ha subito sconfessato, e ha organizzato finte primarie per bocciarlo. Il risultato dei gazebo leghisti è stato messo in dubbio da molti esponenti del centrodestra romana, perchè sarebbe stato “infiltrato” da cinesi e immigrati. Curiosa nemesi per il leader leghista, che ha ricostruito il Carroccio spostandolo su posizioni di ferma ostilità all’immigrazione. I risultati delle primarie leghiste saranno comunicati nella giornata di oggi, ma appare evidente come il Carroccio non potrà tornare su Bertolaso. A poco più di tre mesi dalle elezioni, l’attuale divisione in 3 del centrodestra – Bertolaso, Marchini e Storace, potrebbe perfino moltiplicarsi. Il rischio di arrivare al ballottaggio probabilmente è troppo grosso.

59 Commenti

  1. francescosocialista · martedì, 1 marzo 2016, 12:35 am

    Centrodestra nel caos…ma comanda uno solo non preoccupatevi…e non certo il “povero” Salvini. La Lega non può fare a meno di Silvio.

  2. francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 11:29 pm

    https://www.youtube.com/watch?v=CiaWcFo-_cU

    MARONI SI RICORDERA’ DI QUESTO???

    le indegne gazzarre dei leghisti…adesso non hanno molto da ridire dei loro…

  3. francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 9:03 pm

    Maroni si aggrappa all’NCD… che ridere il sistema di potere lombardo. Il Pd faccia di tutto per minare alla base questo centrodestra pericoloso e sorretto dalla concentrazione mediatica e finanziaria di Berlusconi. L’operazione Parisi, con le sue dichiarazioni snob e lunari, nasce proprio per difendere l’indifendibile

    Speriamo che la fiducia a Maroni sia vissuto dalla comunità lombarda come una macchia, una ferita morale, da sanare al più presto.

    Alfano deve essere sfiduciato? Il tema va posto. Anche perché il Pd guadagnerebbe molti voti.

    Al centro ci pensa già il raggruppamento di Denis Verdini, che dimostra una visione e una capacità ben diversa di quella di Alfano.

    • daniele- · lunedì, 29 febbraio 2016, 9:11 pm

      certo, il bancarottiere massone ha ben altre capacità…..

  4. VITALIZZI ESENTASSE VERGOGNA ITALANA · lunedì, 29 febbraio 2016, 9:01 pm

    Si parla di tutto fuorchè del vero problema:

    Abbiamo uno stato che costa 900MLD piu’ 160MLD di corruzione pubblica (LLPP+SANITA’)con conseguente evasione a nero.

    Manca il lavoro produttivo, quello vero che crea ricchezza nel paese.

    I prossimi anni, si ipotizza 4-5 ma saranno anche 10 secondo gli usa, sarà ancora peggio.

    Sarebbe ora di prendere in esame da parte dei cittadini, il TURNOVER del PUBBLICO IMPIEGO, rimodulare tutti i contratti pubblici a prestazione effettuata, con TAGLIO TOTALE delle pensioni di chi non ha pagato i contributi per 35 anni, vitalizi politici compresi.

    Programmare i dipendenti publici a rotazione per 5 anni, per consentire a chi non avrà mai il lavoro di entrare nel circuito.

    Con l’euro e l’europa l’Italia non avrà un futuro.

  5. al mare · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:44 pm

    La destra a Roma e’ sparita, il guaio e’ che anche la sinistra non si sente molto bene, certamente ci sono anche on line i grillici : roba da andare al mare che tanto e’ molto vicino.

    • francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:51 pm

      Giachetti è un bravo ragazzo e un bravo politico di scuola liberale, occorre dargli fiducia e riparare al grande, grande errore sotto gli occhi di tutti che il Lazio hanno fatto a suo tempo votando Polverini al posto di Emma Bonino. Roma a ben guardare era già dalla parte giusta.

      • daniele- · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:53 pm

        giachetti è un volgare voltagabbana come tanta altra feccia che ammorba le aule parlamentari.

      • wilson · martedì, 1 marzo 2016, 3:45 pm

        Il 5 stelle è pieno di voltagabbana con precedenti esperienze politiche: per esempio alcuni hanno avuto cariche a sinistra e erano pure per il SI alla Tav.

        A differenza di questi Giachetti si è mantenuto coerente.

        Cosa volevi, che fosse del PD quando non c’era il PD ?
        Un po’ troppo pretenderlo.

        Si mantiene coerente alle idee radicali, e non ha mai avuto poltrone per essere stato in quel partito. Poltrone mantenute avendo cambiato gruppo parlamentare? Zero.

        Aggiungo che , dipende da caso a caso, non può esserci nulla di male a cambiare gruppo parlamentare . Se stai in u partito che dice che farà la rivoluzione liberale per l’Italia e poi guarda solo agli interessi del leader e alle leggi ad personam, chi non cambia gruppo parlamentare e vota qualsiasi cosa gli ordinino sbaglia lui!

        Lo stesso se sei in un partito che si presente con lo slogan UNO VALE UNO, la democrazia dei cittadini, la Rete, e altre sciocchezze.
        Quando emerge che è la democrazia del Capopartito, e che questi sacrifica sia il fatto che i parlamentari non siano d’accordo (se una votazione contraddice i voleri del Capopartito si ripete dopo aver minacciato di espulsione i dissenzienti) , sia il fatto che non sia d’accordo la Rete (se la Rete dissente non si prende minimamente in considerazione quel parere che invece conta per legittimare altre scelte quando la Rete è d’accordo), a essere incoerente è chi cambia gruppo o chi rimane ?

        Tra l’altro quelli che sono rimasti poi hanno fatto il contrario sugli stipendi e sulle rendicontazioni di quanto detto prima delle elezioni, e usano questi mezzucci per dire che gli altri si sarebbero venduti.

  6. francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:43 pm

    http://www.ilcittadinomb.it/stories/Cronaca/tangenti-nella-sanita-lombarda-il-pd-interroga-maroni-sui-costi-dei-servizi-odo_1169510_11/?gender=Meda

    tutti i democratici pronti a presidiare la Regione e a protestare, assurdo che Maroni non si prenda la responsabilità politica, emblematico NCD di Lupi e Formigoni che gioca su più tavoli

    Renzi dica ad Alfano di sloggiare, bisogna giocare duro

  7. Le persone perbene non votano uno come Bertolaso. · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:43 pm

    SALVINI ha fatto molto ma molto bene a sfilarsi dalla tenaglia BERTOLASO, un ladro di stato che ci racconta di fare il medico volontario in Africa.
    Non fanno un regalo nemmeno alla mamma, speculano sulle malattie, figuriamoci se ……

    Le persone perbene non votano uno come Bertolaso.

    • francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:44 pm

      vedremo se Salvini mantiene una linea o continua a fare piroette, tanto si sa chi comanda a destra…

  8. francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:39 pm

    non sorprende, la Lega è un partito ormai molto romano, attaccato come una cozza a Berlusconi per le poltrone e chissà se anche altro…

  9. francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:38 pm

    Salvini poteva farla più semplice e dire che i suoi gazebo non contano nulla e sono stati una perdita di tempo per mascherare le sue incertezze su Bertolaso.

    Berlusconi si impunterà su Bertolaso o ha studiato una sceneggiata delle sue????

    La Lega di Salvini rassomiglia più a una Lega sud, che ambisce a raccogliere i cocci di un mondo di destra orfano dell’Msi
    I sondaggi demoscopici presto registreranno un crollo della Lega, perché una politica così non ha senso. Certo ci sono le consorterie, le clientele, su questo la Lega sud è forte!!!

    La Meloni, ormai alla frutta, implora che Berlusconi e Salvini le dicano il candidato per Roma. La tradizione missina aennina si trova così completamente UMILIATA.

    Affari loro!!!!

  10. marco · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:24 pm

    SALVINI FOR PRESIDENT

    SALVINI FOR PRESIDENT

    SALVINI FOR PRESIDENT

    • wilson · lunedì, 29 febbraio 2016, 8:22 pm

      Non la pensano così all’interno della stessa destra.

      Senza regole, ha scritto 5 nomi di un foglio per affossare la candidatura di Bertolaso.

      Pure i candidati a loro insaputa si sono rivoltati contro.

      Il primo a commentare la mossa di Salvini è proprio uno dei “candidati”, Fabio Rampelli, che non usa parole tenere. “La politica è una cosa seria: non commento le buffonate. Salvini il buffone lo può andare a fare a casa sua“.

  11. mary · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:09 pm

    media e non solo
    banchetti al venticello romano, tutto andava bene,purchè vi fosse una firma
    primarie leghiste tutte da ridere, la stessa persona poteva girare i banchetti al venticello romano, tanto,nessun documento veniva chiesto
    Gazebo,rai 3, li ha mostrati,nel loro”splendore”da avanspettacolo
    esilrante,anche suggerimenti di nomi,tanto, chi poteva controllare
    commento
    magari, poteva essere votato, anche il gatto di casa, chi avrebbe controllato?
    la sceneggiata del congelatore verdemarcio, e’ andata in scena
    divertente!!!!!!!!!!!!!!!111

  12. bruno d · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:06 pm

    Siamo alla farsa!

  13. wilson · lunedì, 29 febbraio 2016, 6:28 pm

    Da morire dal ridere.

    • mary · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:10 pm

      hai visto Gazebo?ieri sera?esilarante
      il tavolino,la panchina ed il venticello”de Roma”che lo sballottava
      una comica imperdibile

  14. wilson · lunedì, 29 febbraio 2016, 6:21 pm

    Primarie frequentate da extracomunitari alle primarie della Lega?
    Questa è bella!

    Ps.
    Gli extracomunitari possono iscriversi al blog di Beppe Grillo invece, e dunque votare?

    • wilson · lunedì, 29 febbraio 2016, 6:23 pm

      Ma dunque sono inquinate perchè ci sono i cinesi ?!

    • wilson · lunedì, 29 febbraio 2016, 6:31 pm

      Primarie della Lega frequentate da extracomunitari?
      Questa è bella!

      • mary · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:11 pm

        esatto,poi , il solito catetere mentale leghista, la butta sempre sui cinesi milanesi
        ridicolo

  15. Quattro · lunedì, 29 febbraio 2016, 5:31 pm

    Salvini a Destra
    e
    mortini a Sinistra?

    Così va
    e Nulla possiamo fa.

  16. LUIGI · lunedì, 29 febbraio 2016, 3:18 pm

    MA SALVINI COSA C’ENTRA CONE LE PRIMARIE A ROMA
    ROMA AI ROMANI E SE LA VEDESSERO LORO

  17. primarie di strada e città eterna · lunedì, 29 febbraio 2016, 12:15 pm

    http://www.iltempo.it/politica/2016/02/29/volata-marchini-storace-oggi-il-verdetto-dei-gazebo-1.1514113

    Certo “l’alleanza Berlusconi-Salvini-Meloni è impegnata da mesi ad arrivare nel modo più logoro possibile alle comunali, forse per scongiurare una vittoria più temuta”
    Infatti oggi come può essere classificato uno che vorrebbe fare il sindaco di Roma nella città del papa-re ?

  18. xx · lunedì, 29 febbraio 2016, 12:06 pm

    dai giornali : Il grande freddo torna su Italia ed Europa: è deflazione.

    Un merito che si ascrive tutto alla Ue.

    • ... · lunedì, 29 febbraio 2016, 6:26 pm

      Appena vista sta notizia: a Mosca, baby sitter uccide bambina, la decapita e in metro, con la testa della bimba in mano, urla Allah akbar! A-l-l-u-c-i-n-a-n-t-e! Non posso crederci.. scusate la crudezza, ma non sapevo come indorarla..

    • bruno d · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:07 pm

      Meno male, una boccata d’ossigeno per chi sta a REDDITO ZERO.

  19. Francescosocialista · lunedì, 29 febbraio 2016, 12:03 pm

    http://www.affaritaliani.it/cronache/ruby-ter-pm-da-berlusconi-10-milioni-per-il-silenzio-delle-i-olgettine-i-409562.html

    Non esiste dignità per una coalizione con un leader-magnate così che ha sputtanato l’Italia e ha quasi provocato il default con i suoi governi incapaci

    Altro che Bertolaso e Parisi, la coalizione del centrodestra ha fallito e varrebbe la pena che si ritirassero

    Il sondaggio di Salvini non convince, e la Pivetti la vuole solo qualche cinese a cui non è’ stato raccontato molto. Non maschera la crisi morale della Lega questa piccola manifestazione

    • bruno d · lunedì, 29 febbraio 2016, 7:09 pm

      dI, SE QUESTO ERA IL CAPO, TU PENSI CHE CHI PUNTA IL DITO E’ MIGLIORE?

      • francescosocialista · venerdì, 4 marzo 2016, 12:46 am

        penso che i satrapucci del centrodestra, i Formigoni, i Lupi, i La Russa, dopo tutti gli scandali che li hanno coinvolti potrebbero decidere che è tempo di lasciare la politica, lasciando spazio a giovani dei loro partiti(sic!) o famiglie

        le loro facce dietro a Parisi o ogni altro candidato sono INQUIETANTI, HA RAGIONE SALA!!!!!

        Milano non si farà abbindolare dalla furbizia del Parisi romano

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.