Il primo sondaggio che rileva il Labour di Corbyn alla pari con Cameron

martedì, 15 marzo 2016

Il Labour di Jeremy Corbyn ha raggiunto i Conservatori di David Cameron in un sondaggio realizzato dall’istituto ICM per il quotidiano progressista “The Guardian”. L’indagine è la prima a rilevare una simile situazione di parità demoscopica, e potrebbe essere considerata un outlier, un valore distante dalle altre osservazioni statistiche. La maggior parte dei sondaggi condotti in queste prime settimane del 2016 rileva i Conservatori con un vantaggio comparabile ai circa 7 punti registrati alle elezioni generali del maggio 2015. Lo stesso istituto mostra cautela, e rimarca come la parità sia ottenuta grazie all’arrotondamento che penalizza di pochi percentuali il partito di David Cameron, e favorisce il Labour. Ciononostante questa indagine, come in realtà anche le altre condotte in questi mesi, mostrano come il centrosinistra britannico non sia stato penalizzato dall’arrivo di Jeremy Corbyn. Il leader della sinistra interna del Labour ha vinto, tanto nettamente quanto in modo sorprendente, il congresso seguito alla sconfitta dell’anno scorso, e molti commentatori ne hanno pronosticato il fallimento alla luce delle sue posizioni radicali. Questo per il momento non è successo, come per il momento non si nota neppure una flessione di David Cameron a un anno dal successo che ha riportato i Conservatori a governare da soli dopo 18 anni. Il dibattito politico britannico è dominato da ormai diverso tempo dai temi legati all’Europa, e in subordine all’immigrazione, e su questi argomenti le scelte del primo ministro sembrano pagare. Corbyn è anche uno degli esponenti più euroscettici del Labour, ma per ora non ha modificato in modo sostanziale la posizione del suo partito sull’UE.

17 Commenti

  1. franco · mercoledì, 16 marzo 2016, 9:54 pm

    Magari vincesse Corbyn! Però non ci credo.

  2. enrico morganti · mercoledì, 16 marzo 2016, 8:32 am

    Per la cronaca:
    - oggi un quotidiano ci ricorda che il Regno Unito è tra i maggiori fruitori dei contributi UE
    - fanno buona compagnia agli inglesi i Paesi ex Unione Sovietica che godono dei preziosi fondi di Bruxelles , ma chiudono le frontiere ai profughi
    - Ieri la nostra Corte dei Conti ha detto che l’Italia non è neanche in grado di chiedere e quindi beneficiare almeno della stessa somma di denaro che versa all’Unione

    Ce n’è di che riflettere

    • jules.b · mercoledì, 16 marzo 2016, 12:02 pm

      Non mi risulta ci sia discriminazione: mi risulta che l’incompetenza (a partire dall’uso delle lingue) delle amministrazioni rende “difficile” accedere ai fondi comunitari…
      Cose che accadono in un paese in cui eleggere (quando si tratta di elezioni) o promuovere (quando si tratta di gerarchie organizzative) imbecilli & delinquenti è considerato la norma.
      Senza nessuna differenza tra pubblico e privato.

  3. Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · mercoledì, 16 marzo 2016, 7:50 am

    LULA UN LADRONE KOMUNISTA DIVENTATO MINISTRO PER SFUGGIRE ALL’ARRESTO
    PAGHERETE CARO PAGHERETE TUTTO!!!

  4. Julio · mercoledì, 16 marzo 2016, 6:30 am

    Su euroscetticismo, date un’occhiata a un’intervista su “La Stampa” a Emmanuel Todd. Altro che Brexit.

  5. giors · martedì, 15 marzo 2016, 8:23 pm

    Visto che si interessa di sinistrorsi oltre confine,ci spieghi come mai il rosso Lula è entrato nel governo brasiliano come ministro. Glieli dico io:per non farsi arrestare. Furbi sti’sinistri vero?

  6. otto il bassett-hound · martedì, 15 marzo 2016, 2:40 pm

    GdF

    • otto il bassett-hound · martedì, 15 marzo 2016, 2:41 pm

      Cavolfiore…allora cos’è che mi impedisce di rendere la GdF protagonista del recupero fiscale di pensioni minime e sociali?

  7. otto il bassett-hound · martedì, 15 marzo 2016, 2:27 pm

    …mi sa che il mollica se preso male…

    • otto il bassett-hound · martedì, 15 marzo 2016, 2:30 pm

      Vediamo se qui mi riesce di “consigliare” alla GdF dove poter trovare evasione.
      Pensioni minime.
      Pensioni sociali.
      Il tutto è più ampio,ma nn riesco a pubblicarlo!

  8. otto il bassett-hound · martedì, 15 marzo 2016, 1:56 pm

    gad,lascia a casa il mollica e prenditi sto “terrone” del rispoli…almeno ha un’idea di dove vive.
    L’articolo sottolinkato lo annovera tra quelli “desinistra”… ma io con un’editorialista come il Napoletano avrei soddisfazione,dopo una dura battaglia,di essere vincitore di una tesi,o sconfitto ma maturato nella consapevolezza.

    https://www.google.it/url?q=http://www.julienews.it/notizia/editoriali/arriva-lolio-tunisino-e-le-bufale-si-moltiplicano/361979_editoriali_11.html&sa=U&ved=0ahUKEwj69tCL4MLLAhXG6A4KHUFgAEgQqQIIDjAA&usg=AFQjCNFmeYGgTMvdIn3sCAlJ5E7w_1fDqg

  9. .................. · martedì, 15 marzo 2016, 1:45 pm

    A pulire le patate prego. giornalisti………..

  10. jules.b · martedì, 15 marzo 2016, 1:10 pm

    E’ divertente vedere come in un contesto dove qualsiasi abnorme fesseria basata su numeri & sondaggi “passa” in cavalleria ma se dice che un Corbyn potrebbe competere con Cameron… “ci deve essere un errore”.

    L’errore c’è di sicuro ma non dove credete.

  11. wilson · martedì, 15 marzo 2016, 12:51 pm

    Corbyn la vuole la Brexit?
    Sono per Corbyn se lui è per il si.

    • Miti · martedì, 15 marzo 2016, 2:11 pm

      ‘Jeremy Corbyn Wants Britain To Stay In European Union, Will Use Referendum To ‘Stand Up For Public Ownership
      ‘http://www.huffingtonpost.co.uk/2016/02/06/jeremy-corbyn-wants-britain-stay-in-european-union_n_9174938.html

      Nonostante il suo passato da euro scettico ora vuole l’UK dentro UE.

  12. Mastro Titta · martedì, 15 marzo 2016, 11:45 am

    Purtroppo per te Mollica questo sondaggio è ininfluente. Si attende il referendum. Tempo sprecato chi e commenta ciò.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.