Bruxelles: la feroce “rettifica” dell’Is ai messaggi rinunciatari di Salah. Vogliono ridurre l’Europa in ginocchio

martedì, 22 marzo 2016

Tutto lascia pensare che gli autori della devastante catena di attentati all’aeroporto Zaventem di Bruxelles siano terroristi suicidi addestrati al fanatismo e alla disciplina nelle strutture del cosiddetto Stato Islamico. La logica di questo atto criminale va ricercata non tanto nella vendetta per l’arresto nel suo quartiere del super-ricercato Salah Abdeslam, quanto invece in una sorta di “rettifica” del suo comportamento rinunciatario. Le forze dell’ordine avevano lasciato trapelare alcune dichiarazioni di Salah che non possono certo essere state apprezzate dai jihadisti: la sua decisione di non farsi esplodere, all’ultimo momento, il 13 novembre scorso a Parigi; il suo sollievo per la fine della latitanza protrattasi quattro mesi. L’avvocato di Salah, Sven Mary, in una conferenza stampa parla addirittura di collaborazione attiva del suo assistito con gli inquirenti. Un comportamento del tutto inedito, in totale contrasto con la vocazione suicida e irriducibile predicata dall’Isis.
Questa dimostrazione di potenza distruttrice nella capitale dell’Ue mira a ridurre l’Europa in ginocchio e a rinsaldare le file di una rete terroristica che evidenziava lacerazioni al suo interno.

364 Commenti

  1. un patto con il diavolo · martedì, 22 marzo 2016, 10:42 am

    LA STORIA STA PER RIPETERSI
    Il suicidio europeo di fronte alla Turchia
    di Thierry Meyssan

    Nel firmare un accordo – peraltro illegale nel diritto internazionale – con la Turchia per rallentare l’afflusso di migranti, i leader dell’Unione europea si sono impegnati più a fondo in un patto con il diavolo. Gran parte dei 3 miliardi di euro all’anno assegnati ad Ankara servirà a finanziare il sostegno ai jihadisti e, di conseguenza, ad aumentare il numero di migranti in fuga dalla guerra. In particolare nell’abrogare il visto nei prossimi mesi con la Turchia, gli europei stabiliscono la libera circolazione tra i campi di al-Qa’ida in Turchia e Bruxelles. Il presidente Erdogan non è un uomo politico come gli altri. E nemmeno sembra che gli europei, né i popoli né i loro capi, ne abbiano preso consapevolezza. Il presidente Erdogan è l’unico capo di stato in tutto il mondo a rivendicare un’ideologia della supremazia etnica, perfettamente paragonabile all’ideologia nazista della razza ariana. È anche l’unico capo di Stato al mondo a negare i crimini della sua storia, tra cui l’uccisione dei non-musulmani da parte del sultano Abdulhamid II (i massacri hamidiani del 1894-1895: almeno 80.000 cristiani uccisi e 100.000 cristiani incorporati con la forza negli harem), poi dai Giovani Turchi (genocidio degli armeni, degli assiri, dei caldei, dei siriaci, dei greci del Ponto e degli yazidi dal 1915 al 1923: almeno 1.200.000 di morti): un genocidio che venne eseguito con l’ausilio di ufficiali tedeschi, tra cui Rudolf Höss, futuro direttore del campo di Auschwitz. Il 14 marzo 2016, ha dichiarato che di fronte ai curdi «La democrazia, la libertà e lo stato di diritto non hanno più alcun valore». Ha annunciato la sua intenzione di ampliare la definizione legale di «terroristi» per includere tutti coloro che sono «nemici dei turchi» ovverosia, i turchi e i non-turchi che si oppongano alla loro supremazia .Nello schiacciare i popoli iracheno e siriano sotto l’oppressione dei jihadisti che finanziano indirettamente e nell’abbandonare il popolo turco alla dittatura del presidente Erdogan, si preparano le basi di un vasto confronto di cui saranno le vittime.Per mezzo miliardo di euro, Recep Tayyip Erdogan si è fatto costruire il più grande palazzo mai occupato da un capo di Stato nella storia del mondo: Il “palazzo bianco”, con riferimento al colore del suo partito, l’AKP. Si estende su 200.000 metri quadrati e comprende ogni sorta di servizi, tra cui alcuni bunker con dispositivi di sicurezza ultra-moderni collegati a sistemi satellitari…ha usato i poteri che si è attribuito in modo incostituzionale per trasformare lo Stato turco nello sponsor del jihadismo internazionale. Nel dicembre 2015, la polizia e la Giustizia turca erano stati in grado di ricostruire i legami personali di Erdogan e di suo figlio Bilal con Yasin al-Qadi, il banchiere globale di Al-Qa’ida. Ha quindi rimosso gli ufficiali e i magistrati che hanno osato «ledere gli interessi della Turchia» (sic), mentre Yasin al-Qadi e lo Stato intentava un processo a carico del quotidiano di sinistra BirGun per aver ripreso il mio editoriale intitolato “Al-Qa’ida, eterno complemento della NATO”.
    Lo scorso febbraio, la Federazione russa ha presentato un rapporto di intelligence al Consiglio di sicurezza dell’ONU che attesta il sostegno dello Stato turco in favore del jihadismo internazionale, in violazione di numerose risoluzioni . Ho pubblicato uno studio dettagliato su queste accuse, immediatamente censurato in Turchia…..
    Il confronto con la fine degli anni ’30 è particolarmente appropriato perché in occasione degli accordi di Monaco il Reich nazista aveva già annesso l’Austria senza provocare reazioni notevoli degli altri Stati europei. Ebbene, oggi la Turchia occupa già il nord-est di uno Stato membro dell’Unione europea, Cipro, e una striscia di pochi chilometri di profondità in Siria è amministrata da un wali (prefetto) nominato allo scopo. Non solo l’Unione europea si accomoda, ma – per via del suo atteggiamento – incoraggia Ankara a continuare le sue annessioni in violazione del diritto internazionale. La logica comune del cancelliere Hitler e del presidente Erdogan si basa sulla unificazione della “razza” e l’epurazione della popolazione. Il primo intendeva unire le popolazioni di “razza tedesca” ed epurarle degli elementi “stranieri” (gli Ebrei e i Rom), il secondo vuole unire le popolazioni di “razza turca” ed epurarle degli elementi “stranieri” (i Curdi e i Cristiani).
    Nel 1938, le élites europee credevano nell’amicizia del cancelliere Hitler, oggi in quella del presidente Erdogan.

    http://www.voltairenet.org/article190868.html

  2. foxtrot · martedì, 22 marzo 2016, 10:37 am

    Caro Gad, la decisione, per certi versi apprezzabile, di non filtrare in alcun modo il tuo blog, lo sta rendendo sempre più illeggibile…
    Anche di fronte ad una notizia terribile come quella degli attentanti all’aeroporto di Bruxelles leggo interventi a dir poco stravaganti.
    Mi dispiace, ma non credo che continuerò a seguirti a queste condizioni.

    • bruno d · martedì, 22 marzo 2016, 7:50 pm

      e sarebbero?

  3. bruno d · martedì, 22 marzo 2016, 10:35 am

    Ubertino Da Casale · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:27 Am
    Dare del fascista a Salvini, è come dare dell’uomo di sinistra a Renzi.
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:42 Am
    Lo trovo giusto, alla prova dei fatti,Renzi, ancora non ha espresso per bene la sua personalità politica.
    Al quel livello tirano delle “correnti d’aria”,
    di inusitata potenza ed intensità, stesso discorso per Salvini, ma quale fascista, ha il pregio di rappresentare sanamente quello che la gente dice, ed è quindi più attendibile di Renzi.
    La Legge Fornero, è Legge dello Stato, è stata promulgata al MOMENTO GIUSTO, vale a dire ad inizio nuovo ciclo produttivo, con parco risorse umane totalmente rinnovato.
    Se posso esprimere un mio PARARE SPASSIONATO,
    non serve a niente farci una battaglia contro, bisogna sicuramente finire di sanare
    talune situazioni pensionistiche mod esodati,
    ma METTIAMOCI BENE IN TESTA, che il problema vero, è rappresentato dalla PRIVATIZZAZIONE
    DEI VERSAMENTI CONTRIBUTIVI A FINE PREVIDENZIALE, letta in questo senso, LA LEGGE FORNERO, è solo UN CAVALLO DI TROIA, che serve ed è servito ad entrare nella cittadella fortificata INPS, per espugnarla.
    E’ l’Istituzione INPS, che tocca presidiare,
    non bisogna permettere ad Istituti Assicurativi Privati, di sostituirsi ad essa.
    LO STATO VA DIFESO, NON DEMOLITO NELLA FIGURA DELLE SUE ISTITUZIONI, okkio!

    tenersi pronti a dieci attentati terrortistici in simultanea nelle strade di Londra · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:22 Am
    La polizia e il reparto speciale SAS hanno ricevuto l’ordine di tenersi pronti a dieci attentati terrortistici in simultanea nelle strade di Londra. “Si, ci stiamo preparando a questo scenario, ma non siamo pronti a fornire i dettagli relativi al carattere o alla portata”, ha detto l’ufficio stampa della polizia.
    Rispondi

    Europe terror · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:42 Am
    Lo sanno in anticipo: 10 attentati
    Rispondi

    Ubertino Da Casale · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:19 Am
    Per Lorenzo M.
    Quando cinque mesi fa, ho detto che ormai l’ISIS in europa avese già vinto, mi hai dato dell’idiota. Ancora dello stesso parere?
    (sull’idiota posso anche sorvolare, ma sul fatto che ISIS abbia ormai vinto, behh solo un’idiota può non ammetterlo.
    Rispondi

    Miti · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:15 Am
    Ora i media scatenano l ‘isteria collettiva. Sentire l’onorevole che piange in diretta perché non puo prendere l’aereo per torea a casa da Bruxelles fa schifo. Subito il clown demagogo xenofobo Salvini incita al odio verso tutti i musulmani.
    Rispondi

    Francesco · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:20 Am
    La minaccia è attuale e molto seria. Non è invece serio minimizzare attacchi così frequenti, violenti ed efficaci nè sottacere la loro provenienza.
    Rispondi

    Francesco · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:57 Am
    Alla Fornero e a quelli come lei, intendendosi per essi una delle categorie più detestabili nel florilegio di assurdi privilegi feudali che ammorbano questo paese – gli ordinari dell’università -, va l’augurio – innocuo – di ogni male possibile. Sottolineerei invece come le prese di posizione pubbliche e le iniziative della Lega siano SEMPRE state aliene da ogni tipo di violenza su cose e/o persone. Diversamente dalle manifestazioni pubbliche dei c.d. antifascisti variamente abbigliati.
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:09 Am
    Tieni presente, che se la Legge Fornero, è passata,
    la prof. è solo l’esponente di una base MOLTO,ma MOLTO più ampia, e non credo che quella BASE, non è esattamente democratica, ma direi innanzitutto PRAGMATICA, espressione di quella destra, non fascista o sociale, ma reazionaria, vale a dire che
    chi lavora, ha il culo completamente scoperto, e al
    momento non c’è un solo sindacalista degno di questa definizione.
    COFFERATI, ha fatto il suo tempo, e poi era un impiegato, Landini, alla prova dei fatti s’è dimostrato inefficace.
    Rispondi

    Francesco · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:18 Am
    Be’, davanti alla disponibilità illimitata di manodopera disposta a tutto non c’è sindacato che tenga. Il padrone in simili condizioni ha sempre ragione.

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 10:02 Am
    Hanno ottenuto il loro scopo, i padroni, le classi egemoni, i più forti ed i più ricchi
    strutturati in LOBBY FINANZIARIE.
    Da adesso in poi, chi deve difendere il proprio
    PANE QUOTIDIANO, chi campa di SALARIO o STIPENDIO, è costretto a scegliere con cura i
    propri rappresentanti, e la cosa si potrebbe
    rivelare assai ardua.
    In apparenza mancano i GIUSTI, coloro i quali
    sanno cosa è normale fare in maniera che la ricchezza prodotta venga divisa in maniera equa fra i componenti di tutta la società.

    Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:49 Am
    Esatto Dodi.
    Prima ci hanno venduto massivamente i titoli di stato per giustificare il golpe.
    PoI ci hanno chiesto i sacrifici conseguenti.
    Se avessimo avuto patrioti e non pupazzi li avrebbero mandati a stendere.
    Invece siamo al terzo pupo che si crede un premier.
    Rispondi

    Francesco · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:59 Am
    Già, peccato che il pupo in questione sia un pericolosissimo e vendicativo ducetto. Che ci porterà nel fosso senza che nessuno faccia obiezioni o lo contrasti efficacemente.
    Rispondi

    Ubertino Da Casale · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:44 Am
    In fondo ce lo meritiamo.

    Alessandro Milano BASTA TASSE VIA EURO STOP INVASIONE · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:49 Am
    Armando
    Non è solo il fenomeno esod ati
    che tu ascrivi ad anonimi funzionari ma è tutta la riforma che ha tolto soldi ai pensionati.
    È stata fatta scientemente volutamente.
    Mia mamma che compie 99 anni il 29 di questo mese prende 470 euro di pensione è dignitoso?
    Io prenderò a 67 anni.
    Non ci prendiamo in giro!
    Rispondi

    Armando Zappa · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:03 Am
    non mai negato questo problema..
    e lo deve risolvere questo governo…
    prendersela ora con la Fornero e’
    una inutile e grossolana agressione
    demagogica….l’ ho detto molte volte…una destra attiva e moderna
    in Italia sarebbe auspicabile per
    controbilanciare un certo statalismo
    parassitario…purtroppo in Italia non esiste… voi siete la migliore
    motivazione per far si’ che Renzi non abbia alternative..
    rt
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:14 Am
    Io pure a 67 anni e dovevo andare in pensione a 52, come tutti i CONTAMINATI AMIANTO entrati con me in fabbrica nel 1973+lavoro usurante.
    Naturalmente prenderò un po’ più del minimo,in totale fra marche figurative MILITARE+COOPERATIVA+2anni di Mobilità retribuita ad un terzo della paga del 1995,
    circa 600milalire+unpo di lavoro interinale+un mese quà l’altro là con la formula lavoro a somministrazione, come le medicine,+ lavoro interinale, arrivo a 28 anni di versamenti contributivi, per di più le nuove forme di lavoro e di retribuzione hanno abbassato notevolmente la soglia del valore contributivo, vale a dire che in paga-pensione attuale fan circa 800€ mensili.
    Ci arrivate a capire che culo che m’hanno fatto?
    Spiegatelo a quella tonta della @mary, anche se penso che lei non c’è, MA CI FA.
    @mary, vergognasti, ma davvero.
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:18 Am
    @mary vergognati…..(ho sbagliato a scrivere)
    —————————————-
    A quanto sopra aggiungi il mutuo pagato, che ha finito per assorbire per estinguerlo quasi tutta la mia liquidazione, ed i debiti che in seguito abbiamo dovuto contrarre per poter almeno mangiare e pagare le bollette.
    Tonta.

    mary · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:29 Am
    bruno vergognoso ometto
    falla finita
    hai una casa(molti ono ancora in affitto)
    chi ti mantiene
    non rompere oltre
    vi sono persione messe peggio ma odianoi meno di te
    stop
    nb
    inulti tanto perché punto sulla verità
    ti brucia che io la scriva per questo insulti sei un blufffffffffffffffffff
    stop

    Lady Dodi · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:48 Am
    La Legge Fornero è pessima.
    Ormai lo dice persino la stessa Fornero.
    Fatta si, in un momento di INTIMIDAZIONE! ” O fate così o crolla l’Italia domani mattina”.
    Tutti l’avevano votata senza fiatare tranne, se non ricordo male, la Lega.
    Che quindi adesso, manifesta legittimamente. Tutti gli altri sarebbe ridicolo se lo facessero.
    Anche se si è visto di tutto. Il PD d’antan infatti, era uso, sempre se ricordo bene, fare una legge la mattina e andare a manifestare contro la stessa legge il pomeriggio.
    Cose da buffoni quali sono.
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:47 Am
    Scusa @mary, scusa A-mary, non vai a “scaldare” anche oggi la tua personalissima poltrona in pelle umana dietro la altrettanto tua personalissima scrivania?
    Che sacrifici hai fatto per averle? Me lo chiedo a questo punto.
    Rispondi

    mary · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:23 Am
    brrrrrrrrrrrunilde
    ma piantala banderuola,parassitica
    politica,
    hai stancato
    sei un ondeggiante carcassa che va da destra al centro,insulta ma non ha una vera identità civica
    non hai sltro da fare che insultare e fomentare
    sei interlocutore sgradito e, lo sai benissimo,con la sottoscritta non la spunterai mai,io ti porto,difronte alla realtà vera, non alla solita favoletta lavorativa che vuoi propinarci ,continuamente
    per questo
    m’insulti,a conferma che ho ragione
    porta i tuoi lamenti alle felpettenere,e chiedi a >Milan di trovarti un lavoro
    siete pappa e ciccia nell’insulto,e’ il minimo
    che possa fare
    quidi
    lasciami in pace
    hai rotto
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:21 Am
    Spara menoncazzzzzate, al mio indirizzo:
    il rispetto, va col rispetto, e non continuare a fare la FINTA TONTA.

    giors · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:46 Am
    Due ordigni esplosi all’areoporto di bruxelles . Morti e feriti. Ecco caro gad & kompagni qual’è il nemico. Altro che salvini.
    Rispondi

    bruno d · Martedì, 22 Marzo 2016, 8:57 Am
    C’era da aspettarselo, la Libia ci aspetta, me no, perché ormai sono vecchio e abbelinato.
    Proprio qualche giorno fa dicevo che useranno tutti i mezzi per “convincerci” all’intervento in armi.
    ———————————————
    Chi mise le bombe sui treni e nelle banche, nelle piazze in Italia durante gli anni di piombo?
    Di preciso non s’è mai saputo, lo scopo era quello di riportare le masse a più miti consigli, in seguito arrivò il Prof Prodi ed il suo Staff, che finirono per spezzare le gambe al Movimento Operaio
    che era rappresentato dal SOLO PCI.
    ——————————————
    Bruxelles, altri ordigni trovati in aeroporto
    Altre bombe sarebbero state ritrovate all’aeroporto, secondo Vtm che ha citato fonti dei vigili del fuoco.
    08:49Esplosioni vicino desk American Airlines
    Le due esplosioni si sono verificate nei pressi del desk di American Airlines nella hall partenze. Lo riporta Sky News, il cui corrispondente per il Medioriente Alex Rossi si trovava nello scalo in partenza per Tel Aviv.
    08:46Bruxelles, fonti locali: almeno 11 morti
    Fonti locali citate dai media parlano di almeno 11 morti e numerosi feriti, dopo le due esplosioni avvenute all’aeroporto di Bruxelles.
    08:40Aeroporto di Bruxelles chiuso
    Le due esplosioni all’aeroporto di Bruxelles sono avvenute alle 8 del mattino nella hall delle partenze. Le immagini delle tv mostrano le vetrate andate in frantumi e detriti ovunque sul pavimento. Sul posto si trovano numerosi poliziotti e diverse ambulanze.
    08:36Sospesa circolazione dei treni
    La società ferroviaria belga Sncb ha annuciato su Twitter la sospensione della circolazione dei treni per l’aeroporto su ordine della polizia. L’emittente Rtbf riporta che le esplosioni sono avvenute poco prima delle 8 e l’aeroporto è adesso chiuso, nel senso che non ci sono né voli che arrivano né in partenza.
    08:34Testimoni: feriti in aeroporto dopo le due deflagrazioni
    ————————————————-
    Adesso, se possibile, stiamo pure peggio, avanza
    la barbarie pura.
    Rispondi

    • Zenone di Elea · martedì, 22 marzo 2016, 10:58 am

      Cretino sparati

      • bruno d · martedì, 22 marzo 2016, 7:51 pm

        Continua a farti le seghe!

  4. Terror_Monitor · martedì, 22 marzo 2016, 10:33 am
  5. Milena · martedì, 22 marzo 2016, 10:31 am

    Condivido quest’analisi. La strategia è sempre la stessa; creare caos e allo stesso tempo mandare un messaggio a quei jihadisti che intendono collaborare con la polizia. Credo che l’intelligence dovrebbe individuare i foreign fighters cioè quelli che sono andati a combattere in Iraq, Afghanistan, Siria e poi sono ritornati in Europa.

  6. Miti · martedì, 22 marzo 2016, 10:28 am

    Gli Stati Uniti Dell’Europa ci vuole per la nostra sicurezza personale e collettiva.

    • Zenone di Elea · martedì, 22 marzo 2016, 10:31 am

      Da buon nazifascista appoggi una dittatura, complimenti.

    • Francesco · martedì, 22 marzo 2016, 10:31 am

      sì, bonanotte….

  7. jules.b · martedì, 22 marzo 2016, 10:28 am

    Complimenti per la tempestività del commento… sono estasiato dalla sicumera.
    Delle due l’una: o ‘sto tizio ha fatto retromarcia facendosela in mano a Parigi (ma non si capisce come sia sopravvissuto dato che Bruxelles è evidentemente “in mano al nemico” che riesce a colpire con tempestività come mostrato oggi) oppure non era affatto votato al suicidio nell’azione di 4 mesi fa.
    Dunque a cosa era votato? Perché ‘sta fretta nel comunicare la collaboratività?

    • Zenone di Elea · martedì, 22 marzo 2016, 10:37 am

      Per organizzare quello che è successo stamattina.

      • jules.b · martedì, 22 marzo 2016, 10:51 am

        E dopo “stamattina”… cosa cambia?
        Anche l’ultimo dei mongoloidi ha capito che tra un uomo con mitra/bomba ed uomo disarmato “vince” il primo…
        So what?
        L’unico elemento razionale e non discutibile che emerge dalla reiterazione di questi atti è un accurato dosaggio della paura e del senso di insicurezza.
        Notoriamente “paura”ed “insicurezza” in mancanza di una potenza esterna con ambizioni di conquista territoriale è interesse di <…>
        Riempite liberamente lo spazio vuoto.

    • bruno d · martedì, 22 marzo 2016, 7:58 pm

      Servizi Segreti deviati.

  8. V’è piaciuta l’Europa? Ve ne serve “di più”? Eccola · martedì, 22 marzo 2016, 10:19 am

    Piano segreto UE per gli afghani
    L’Afghanistan è forse un paese tanto sicuro, da negare agli arrivati l’asilo che spetta a chi fugge le guerre? Tutt’altro. C’è la guerra in corso: 11 mila morti civili nel 2015. I Talebani stanno vincendo, e la gente , che si ricorda come hanno governato, sta scappando. 5,4 milioni di afghani sono riparati in Pakistan, un altro milione e passa è profugo interno. La miseria infuria. Oltretutto, “qualcuno” deve aver diffuso tra questi disperati la notizia che l’Europa apriva loro le braccia, se tanti hanno venduto le capre e il campicello per venire qui, indebitandosi. (suggerirei di guardare da parte delle ONG americane, pagate da Georges Soros). Gli stessi governanti se la vogliono svignare, o almeno mandare in salvo i loro figli, il che li rende aperti alla proposta JUncker: che dire “sordida” è poco.
    Naturalmente non c’è il minimo accenno su chi ha provocato la destabilizzazione tragica dell’Afghanistan: delicata riservatezza e gratitudine per il grande alleato che ci protegge dalle mire di Mosca quadruplicando l’armamento e le sue truppe in Europa.
    Milioni di “turisti” da Ucraina
    E a proposito: ricordate le promesse che Barroso e complici fecero agli ucraini, purché si rivoltassero contro Mosca? Vi faremo entrare rapidamente nella UE, il nostro paradiso.. Ovviamente non è avvenuto né avverrà, mentre il collasso dell’economia ucraina (un protettorato militare Usa), prossimo ormai alla crisi umanitaria, induce sempre più ucraini a espatriare, anche per sfuggire agli arruolamenti forzati del regime di Kiev che vuole mandare le reclute a combattere in Donbass.
    Già due milioni di ucraini sono riparati in Polonia; 706 mila di loro hanno ricevuto un permesso di lavoro. Sono cifre ignorate da Bruxelles, su cui Varsavia ha dovuto insistere perché l’euro-oligarchia e Berlino insistono che la Polonia deve prendersi le “quote” di musulmani decretate da Merkel, cieca e sorda alla ragione degli altri paesi.
    Adesso Juncker ha avuto la pensata: ad aprile, la UE consentirà agli ucraini l’entrata nella UE senza visto. Generosa concessione. Ma perché in aprile? Facile: in Olanda, il 6 aprile, si terrà un referendum sulla questione se associare l’Ucraina alla UE. Chiaramente, vincerà il no. Pr cui Juncker sta forzando la mano alla volontà popolare – una volta di più – mettendola di fronte al fatto compiuto. Il risultato sarà un’altra alluvione di immigrati ucraini.
    Occhiali ucraini per sognare l’Europa
    Attenzione, il dono non è così generoso come vuol sembrare. Gli arrivati ucraini essendo legalmente “turisti” (tipica ambiguità UE) non ricevono i soccorsi e i benefici sociali che i “siriani”, i negri dalla Libia, o persino gli afghani ricevono come “profughi” appena arrivano, senza bisogno di lavorare. I migranti ucraini che sono già qui sanno bene cosa ciò significa: accettare lavori da schiavi e spesso senza ricevere le paghe pattuite, tutto in nero, tutti clandestini. Vittime del sogno europeo.
    Mateusz Piskorski, direttore dello European Center for Geopolitical Analysis, ha lanciato l’allarme a Bruxelles: il parlamento ucraino, il Sejm, in previsione dell’alluvione di nuovi milioni di migranti, sta discutendo di alzare uno sbarramento al confine con l’Ucraina. Anche perché sa, il Sejm, un numero enorme di ucraini della zona occidentale si sta procurando documenti che provano la loro lontana origine polacca: documenti che si possono procurare al prezzo di 2 mila dollari. E dopo la chiusura del corridoio balcanico, inoltre, le autorità polacche prevedono che molti “profughi” medio-orientali possano giungere attraverso il corridoio ucraino.
    Quando succederà, Bruxelles – cieca e sorda agli avvertimenti – fulminerà il governo di Varsavia, che è antipatico perché è sovranista, accusandolo d xenofobia, fascismo, omofobia e negazionismo; e colpendolo con sanzioni.
    Del resto perché no? Ora Bruxelles ha dato anche ai turchi l’entrata senza visto, piegandosi a Erdogan: il che significa che alcuni milioni di nuovi immigrati verranno anche da lì, s’intende come turisti, incontrollati.
    Gli ucraini possono stupirsi del fatto che loro, bianchi europei, vengono trattati peggio dei colorati musulmani; è l’Europa, cari amici. L’Europa in cui volete tanto venire. L’Europa che ha tanto contribuito a destabilizzare il vostro paese per obbedire al grande alleato. L’Europa senza storia e senza tradizione, senza identità – come la vogliono loro. Vedete, succede questo: i popoli europei non piacciono agli europeisti; si lamentano dell’euro, votano male (partiti “xenofobi”), non hanno solidarietà a senso unico, pretendono di difendere le loro identità, non sono entusiasti della teoria del gender. La soluzione di Bruxelles è quella di ogni oligarchia inumana: se il popolo non piace, cambiare popolo.
    E’la grande sostituzione
    .

    • P.Valiant · giovedì, 24 marzo 2016, 6:57 am

      Peccato che sei un razzista che crede a teorie strampalate (“il giender”), perché il discorso sugli immigrati è abbastanza corretto (a parte la ridicola distinzione tra “bianchi” e “negri”).

      I turchi e gli ucraini fanno comodo alla Germania, che ha assoluto bisogno di manodopera a basso costo, i profughi veri (i “colorati”) invece non servono allo scopo e per questo tutti cercano di respingerli.

  9. V’è piaciuta l’Europa? Ve ne serve “di più”? Eccola · martedì, 22 marzo 2016, 10:18 am

    V’è piaciuta l’Europa? Ve ne serve “di più”? Eccola.
    Maurizio Blondet 22 marzo 2016

    …..Mentre scrivo arrivano notizie di esplosioni all’aeroporto di Bruxelles, alla metropolitana di Molenbeek: attentati islamici, magari un avvertimento di Erdogan, già arrabbiato nero perché gli europei non sono tanto convinti di accettare i suoi ricatti? La UE va’ punita perché – ha detto giusto ieri – non ha accettato l’dea di una no-fly zone in territorio siriano, motivo per cui arrivano i profughi. Che a arrivare lui, ma non si dice.
    Si dice invece questo: che è stato Putin, allo scopo di rovesciare Angela Merkel, a provocare l’alluvione di profughi siriani. La fonte di queste rivelazioni? Janis Sarts, direttore dello Strategic Communication Centre of Excellence, della NATO – con sede a Riga, capitale della Lettonia, che si è trasformata in una base militare Usa, e a Bruxelles conta più di Spagna, Italia, Grecia, Portogallo messe insieme. Ma il tizio riecheggia le certezze del generale Usa Philip Breedlove, il comandante supremo della NATO: “La Russia e Assad stanno deliberatamente trasformando in arma la migrazione allo scopo di sopraffare le strutture europee”.
    Visto che è questa la verità ammessa in Europa, anche sugli attentati di Bruxelles aspettatevi le verità d’obbligo: UE sotto attacco (America under attack, titolava Fox News l’11 Settembre), non siete sicuri, ci vuole un ministero europeo della Sicurezza, ci vogliono confini europei, ci vuole più Europa.
    Italiani, avete voluto l’Europa? Avete tanto amato l’euro? Avete rinunciato tanto volentieri alla sovranità – ossia alla responsabilità – per demandarla ai tecnocrati? Continuate a volerla? Godetevela.
    A questo punto credo che smetterò di scrivere per un po’. E’ inutile, italiani, cercare di svegliarvi. Ora che è cominciata la primavera, farò delle passeggiate, leggerò qualche buon libro. Persino gli americani si svegliano, minacciano di votare un Trump che ha appena messo in discussione il ruolo della NATO e dell’interventismo Usa… e voi dormite. Il 30 per cento dei vostri figli fino ai 22 anni né studiano,né lavorano, né fanno nulla. Vi portano via persino Mediaset, la Telecom, tutto. Vi meritate i sindacati, i magistrati, i politici, i presidenti della Repubblica che avete.
    Io smetto. Sogni d’oro.

  10. ................. · martedì, 22 marzo 2016, 10:08 am

    Miti · Martedì, 22 Marzo 2016, 9:56 Am
    Esultano i jihadisti e fascio leghisti che odiano le nostre libertà garantite dal UE.
    Rispondi

    Si richiede il pronto intervento del reparto psichiatrico di Aversa

  11. Europe terror · martedì, 22 marzo 2016, 10:07 am

    Al personale che lavora presso la Commissione UE è stato anche detto di rimanere rinchiusi dentro….. terrore a Bruxelles

  12. GIULIO CESARE · martedì, 22 marzo 2016, 10:06 am

    E questa sarebbe un’analisi politica?
    Il PATAKKARO come al solito si è dimenticato di dire che come nel precedente attentato di Parigi una parte degli attentatori e dei loro complici erano cosidetti profughi, che l’islam moderato del quartiere all’80% islamico di Bruxelles protegge e nasconde i TERRORISTI ISLAMICI, che in questo quartiere la polizia belga non entrava da anni, che centinaia di terroristi pronti a fare attentati sono entrati come profughi, ed infine che l’islamizzazione e la barbiarie islamica stanno invadendo l’Europa grazie agli irresponsabili buonisti komunisti come lui.
    L’unica cosa che dovrebbero fare questi personaggi è TACERE, la responsabilità di questi attentati ricade anche sulle loro spalle.

    Giulio Cesare

    • masaccio · martedì, 22 marzo 2016, 10:18 am

      TSO

    • Constatazione · martedì, 22 marzo 2016, 12:12 pm

      Delinquenziale idiozia senza confini.

      • P.Valiant · giovedì, 24 marzo 2016, 7:04 am

        Mi associo

  13. enrico morganti · martedì, 22 marzo 2016, 10:00 am

    Bombe all’aeroporto di Bruxelles – nella Metropolitana – Stazione Centrale chiusa : c’entra la firma UE con la Turchia o l’arresto di Salah?

    Conta il risultato: gli attentati di oggi sono più devastanti, per l’Unione Europea, di quelli di Parigi ( Es. Fiumicino ha sospeso tutti i voli per Bruxelles).

    Su questo blog abbiamo più volte evidenziato le carenze della classe politica europea. Servirà questo terribile shock ?

  14. Europe terror · martedì, 22 marzo 2016, 9:59 am

    Un’altra esplosione si è verificata nella stazione della metropolitana Schuman, nei pressi delle sedi della Commissione Europea e del Consiglio d’Europa.In base alla mappa della linea della metropolitana di Bruxelles, la stazione di Schuman è la successiva rispetto a quella di Maelbeek, dove è avvenuta la prima esplosione. Le esplosioni si sono verificate nella stazione della metropolitana di piazza Schuman, dove si trovano le sedi delle istituzioni europee, e in quella di Maelbeek, zona in cui vivono molti emigrati e dove è stato arrestato alcuni giorni fa l’organizzatore delle esplosioni di Parigi.

  15. Miti · martedì, 22 marzo 2016, 9:56 am

    Esultano i jihadisti e fascio leghisti che odiano le nostre libertà garantite dal UE.

    • GIULIO CESARE · martedì, 22 marzo 2016, 10:11 am

      D E F I C I E N T E

      Che i deficienti mi perdonino

      Giulio Cesare

  16. Europe terror · martedì, 22 marzo 2016, 9:53 am

    Altri 10 morti. L’esplosione si è verificata alla stazione della metropolitana Maelbeek della capitale belga, situata nel quartiere “europeo”

  17. Lanfranco Lodoli · martedì, 22 marzo 2016, 9:53 am

    Finché i nostri morti peseranno tanto di più di quelli
    non occidentali , l’odio nei nostri confronti non potrà diminuire , o smettiamo di sentirci gli unici degni di rispetto o la vedo male

  18. Lanfranco Lodoli · martedì, 22 marzo 2016, 9:53 am

    Finché i nostri morti peseranno tanto di più di quelli
    non occidentali , l’odio nei nostri confronti non potrà diminuire , o smettiamo di sentirci gli unici degni di rispetto o la vedo male

  19. Miti · martedì, 22 marzo 2016, 9:51 am

    La risposta alla minaccia del terrorismo non puo essere che Gli Stati Uniti Dell’Europa con un servizio di sicurezza comune.

    • Ubertino Da Casale · martedì, 22 marzo 2016, 9:56 am

      Europa????????

    • bruno d · martedì, 22 marzo 2016, 7:51 pm

      Si, ma tocca abolire Schengen, o meglio,
      ogni individuo che varca i sacri confini della Patria, gli si contano i peli al culo.
      Così come fan tutti quelli dotati di buonsenso.

  20. Lanfranco Lodoli · martedì, 22 marzo 2016, 9:49 am

    Finché i nostri morti peseranno tanto di più di quelli
    non occidentali , l’odio nei nostri confronti non potrà diminuire

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.