I giovani e l’ostilità a Renzi hanno spinto il No al trionfo

lunedì, 5 dicembre 2016

L’80% dei giovani ha votato No al referendum costituzionale.
referendum-voto-giovani-età

Lo rileva un’analisi dell’istituto QuorumSas, curata per SkyTG24. Tra gli under 34, il bacino elettorale da cui è partita la carriera di Matteo Renzi, il No ha ottenuto un vero e proprio plebiscito. Solo gli anziani, prevalentemente residenti nelle zone rosse, hanno permesso al Sì di vincere in Emilia e Tosca, le uniche due regioni perse dal No. C’è anche il Sudtirolo, o provincia di Bolzano, ma lì conta solo lo schieramento della Svp e poco altro. Altro dato molto interessante rilevato da Quorum/Youtrend è il seguente: il No trionfa nelle aree dal maggior disagio sociale, come mostra il collasso del Sì al Sud.

Decisiva per la mobilitazione del No l’ostilità al Governo: la maggior parte dei contrari alla riforma costituzionale si è recata alle urne per dare un segnale politico. Arrivato fortissimo: i contrari hanno sfiorato i 20 milioni di voti, cifra mai toccata dalle coalizioni politiche italiane nella storia recente. I Sì invece, in Italia, sono stati meno dei favorevoli al quesito referendario sulla durate delle trivellazioni. I quasi 13 milioni di italiani che avevano partecipato alla consultazione del 16 aprile 2016 avevano dato un segnale chiarissimo, poco raccolto dal PD e dai suoi dirigenti. come benissimo evidenziato dal direttore degli Stati Generali Jacopo Tondelli. Altri dati su Giornalettismo.

I commenti sono chiusi.

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.