Biografia

domenica, 30 settembre 2007

foto-ragazzi.jpg
Gad Lerner è nato il 7 dicembre 1954 a Beirut da una famiglia ebraica che ha dovuto lasciare il Libano tre anni dopo, trasferendosi a Milano. Avvicinatosi al giornalismo grazie all’esperienza di “Lotta continua”, ha collaborato a Radio Popolare prima di entrare nella redazione dell’”Espresso” dove scriverà dal 1983 al 1990. Nei primi anni Novanta realizza per la Rai due trasmissioni dedicate alla questione settentrionale: “Profondo Nord” e “Milano, Italia”. Chiamato da Ezio Mauro a “La Stampa” come vicedirettore nel 1993, collaborerà successivamente come inviato e editorialista con il “Corriere della sera” e “Repubblica”. Di nuovo alla Rai con due edizioni di “Pinocchio”, nel 2000 viene nominato direttore del Tg1 ma pochi mesi dopo rassegna le dimissioni. Passato a La7 l’anno successivo, ne dirige il telegiornale, vara con Giuliano Ferrara “Otto e mezzo”, e ormai da sei anni conduce “L’Infedele”. Scrive per “Repubblica” e il mensile missionario “Nigrizia”. Tra i suoi libri: “Operai” (Feltrinelli, 1987); “Crociate. Il millennio dell’odio” (Rizzoli, 2000); “Tu sei un bastardo. Contro l’abuso d’identità” (Feltrinelli, 2005). E’ stato membro del cosiddetto “Comitato dei 45” che ha varato –ma con il suo voto contrario- il regolamento delle elezioni primarie del 14 ottobre per la costituente del Partito Democratico. Eletto nel Collegio 1 di Milano con la lista Bindi, è stato fra gli estensori del Codice etico del Pd. E’ coordinatore del Pd in Valcerrina (Monferrato casalese) dove ha la cascina e coltiva barbera e nebbiolo. Per merito di Fabrizio Iuli (www.iuli.it) ne vengono ottimi vini. Sposato con Umberta, della sua famiglia allargata fanno parte cinque figli: Giuseppe, Davide, Giacomo, Rebecca, Marta. E poi naturalmente c’è il bastardo, cioè il cane J.


Link correlati
Gad Lerner – Wikipedia
Il Sito de L’Infedele

8 Commenti

  1. Einstein · venerdì, 24 giugno 2016, 12:39 pm

    Lerner, vergognati opportunista avventuriero, e cerca di lavarti ogni tanto. Cercati un lavoro onesto, ammesso tu conosca il termine “lavoro”.

  2. CARDOVINO FRANCESCO · sabato, 8 marzo 2014, 2:52 pm

    Scusa Gad solamente adesso ti ho visto in facebookmi ricordo se non tuttp un po’ delle tue trasmissioni in TV rai, quando facevi il programma pinocchio mi hai dato un ispirazione e ho costruito pivocchio allo specchio quando l’ho fatto ho pensato subito di dartelo a conoscenza e perchè no magari per avere un giudizio. pltre alla scultura in un libro di racconti ci sta pinocchio. Potrei spedirteli, ma dove? e poi avrò una risposta? per adesso un cordiale saluto riceviti da cardovino francesco

  3. bruno · mercoledì, 19 febbraio 2014, 6:36 pm

    ADESTE FIDELIS,IL GAD HA ANCHE UNA AUTOBIOGRAFIA INTONSA,VENITE A TONSARE!

  4. bruno · mercoledì, 19 febbraio 2014, 6:34 pm

    leggendo la tua biografia,mi accorgo che haiscritto un libro: OPERAI.
    come MAI?

  5. Pingback: Finchè morte non li separi -

  6. Pingback: bamboccioni alla riscossa » Blog Archive » Finchè morte non li separi

  7. Pingback: bamboccioni alla riscossa » Blog Archive » Tante chiacchiere e Zero fatti

  8. Pingback: bamboccioni alla riscossa » Blog Archive » L’orgia sbagliata

I commenti di questo blog sono sotto monitoraggio delle Autorità. Ti preghiamo di mantenere i toni della discussione entro i limiti di buona educazione e netiquette in essere come regole del blog. Inoltre usa con moderazione i seguenti comandi di formattazione testo.

Lascia un commento

Se sei già iscritto a questo blog Entra oppure Registrati inserendo i tuoi dati nel form che trovi in alto a destra di questa pagina.
Puoi lasciare un commento anche se non sei registrato.
Tutti i campi sono obbligatori.